Magazine Bellezza

Sylvia Kristel, l’attrice di “Emmanuelle” muore a 60 anni

Creato il 19 ottobre 2012 da Ladyblitz @Lady_blitz
Sylvia Kristel, l’attrice di “Emmanuelle” muore a 60 anni

AMSTERDAM -E’ morta per le conseguenze di un cancro dal quale era affetta da tempo, Sylvia Kristel, l’attrice olandese che portò al successo ‘Emmanuelle’. Nata a Utrecht, in Olanda, Sylvia Kristel aveva da poco compiuto sessant’anni. ”E’ morta durante la notte, nel sonno”, ha dichiarato alla France Presse l’agente Marieke Verharen dell’agenzia Features Creative Management, aggiungendo che si è spenta a causa di un cancro.

All’inizio di luglio, l’attrice era stata colpita da ischemia cerebrale e ricoverata ad Amsterdam. Kristel divenne famosa con il primo film’Emmanuelle’ (1974) tratto dal romanzo omonimo di Emmanuelle Arsan, che fece scandalo e diede inizio a una lunga serie di sequel: Emmanuelle l’antivergine (1975), Goodbye Emmanuelle (1977) ed Emmanuelle 4.

Nel 1974 l’uscita in sala del film ‘Emmanuelle’ di Just Jaeckin fu una rivoluzione per l’Europa. Due anni dopo che negli Usa ‘Gola profonda’ aveva sdoganato il porno (chiamato “porno chic”) – arrivò nel Vecchio continente con molti anni di ritardo (in Italia giunse nel 1975, in Gran Bretagna si dovette aspettare il 1982) – in Europa 350 milioni di spettatori corsero a veder ‘Emmanuelle’, film che rese accettabile il genere “porno soft”. Rimasto nel cartellone in una sala degli Champs Elysees per ben 13 anni – come uno spettacolo teatrale – è stato uno dei più grandi successi di sempre per il cinema francese.

Quando uscì nel 1974, il primo Emmanuelle fece scalpore e conquistò il pubblico grazie all’avvenenza della protagonista, Sylvia Kristel: naturale quindi che il film di Just Jaeckin abbia avuto sei sequel e innumerevoli imitazioni non ufficiali, tra cui l’Emmanuelle Nera di Joe D’Amato interpretata dalla splendida Laura Gemser.

I film che fanno seguito ad ‘Emmanuelle’ sono ‘Emmanuelle 2: l’antivergine’, ‘Goodbye Emmanuelle’, ‘Emmanuelle 4′, ‘Emmanuelle 5′, ‘Emmanuelle 6′ ed Emmanuelle au 7eme ciel’. Guarda la galleria fotografica Sylvia Kristel ha interpretato i primi tre sequel, sette film tv e il settimo e ultimo episodio cinematografico. Dopo il primo film, Sylvia Kristel è tornata l’anno dopo, nel 1975, a svestire i panni della bella protagonista in ‘Emmanuelle l’antivergine’ diretto da Francis Giacobetti. Emmanuelle raggiunge ad Hong Kong il marito Jean, ingegnere. Lì fanno un patto di reciproca libertà sessuale, in quanto ritengono più importante la felicità rispetto alla fedeltà. Dopo aver raccontato le loro esperienze extramatrimoniali (Emmanuelle con una ragazza, Jean con la figlia di un suo amico) instaurano un rapporto a tre con la diciottenne Anne-Marie, giovane ed inesperta ragazza francese.

In Italia il film fu distribuito dalla Cineriz con notevole ritardo, addirittura i primi di febbraio del 1977, e per di più in versione censurata, portando il film alla durata di 75′ circa contro gli 87′ minuti originali. Il doppiaggio italiano venne curato dalla storica C.D. (Serena Verdirosi dava la voce alla Kristel) e questo stesso doppiaggio sopravviveva anche nelle varie edizioni in Vhs. Nel 2008, il film uscì in Dvd nella sua versione integrale grazie alla Universal/Studio Canal, però con un doppiaggio completamente diverso (fino al punto che, mentre nella prima versione italiana, Umberto Orsini si doppiava da sé, in quella recente in Dvd è stato doppiato da un altro attore). “Emmanuelle 2″ – trailer ufficiale Nel 1977 arrivo’ ‘Goodbye Emmanuelle’, diretto da Francois Leterrier, terzo episodio della serie.

Su un’isola tropicale delle Seychelles, Jean ed Emmanuelle, si divertono a fare esperienze erotiche fra di loro oppure con nuove persone. Finché la donna si innamora veramente di un’altra persona, Gregory e lascia il suo ‘vero amante’ per partire con Gregory per gli Stati Uniti. Il quarto film della serie, interpretato ancora da Sylvia Kristen, è ‘Emmanuelle IV’ del 1984 diretto da Francis Leroi e Iris Letans. La giovane ed avvenente Silvia dopo aver rotto col fidanzato Marc e soprattutto per dare un taglio al passato, decide di sottoporsi a un miracoloso intervento chirurgico che la rende ancora più bella, più giovane e completamente irriconoscibile. Dopo una breve degenza, e dopo aver cambiato il suo nome in Emmanuelle, si getta in varie peripezie erotiche e si concede a svariati partner, sino a giungere in Brasile dove incontrerà il suo vecchio amore Marc. Quest’ultimo la sedurrà convinto di tradire la sua ex, Silvia.

Quasi dieci anni dopo l’ultima partecipazione alla serie, e due film in cui era stata sostituita da altre attrici, Sylvia Kristen torna nel 1993 nei panni dell’eroina inventata dalla Arsan, ‘Emmanuelle au 7eme ciel’ diretto da Francis Leroi e interpretato da Sylvia Kristel insiema a Caroline Laurence, Laura Dean, Annie Bellac, Cynthia Van Damme, Julie Jalabert, Roland Waden, Joel Bui, Roberto Malone, Jerome Estienne. Grazie all’aiuto della realtà virtuale, Emmanuelle fa scoprire le gioie del sesso a una sua amica, che non vuol più saperne degli uomini. Nello stesso anno la Kristen gira per la tv francese sette film con Emmanuelle protagonista.

Il primo, ‘L’eterna Emmanuelle’, è un film diretto da Francis Leroi. Durante un viaggio in aereo Emmanuelle incontra, dopo molti anni, il suo vecchio amico e maestro di vita Mario. Inizia così una lunga conversazione tra i due ed Emmanuelle racconta la sua incredibile storia di un magico profumo avuto in dono durante la sua permanenza in un monastero del Tibet. Questo profumo possiede la particolarità di trasmigrare la sua anima nel corpo di qualsiasi donna. Dopo aver ricevuto questo dono, Emmanuelle utilizzerà questo potere per aiutare le donne in crisi che incontrerà nel suo cammino. Nello stesso anno vengono realizzati per la tv anche ‘Le secret d’Emmanuelle’, ‘Le parfum d’Emmanuelle’, ‘Magique Emmanuelle’, ‘L’amour d’Emmanuelle’, ‘Emmanuelle a’ Venise’ e ‘La revanche d’Emmanuelle’.

A seguire alcune immagini della bella Sylvia Kristel (LaPresse):

E' morta Sylvia Kristel08
E' morta Sylvia Kristel07
E' morta Sylvia Kristel06
E' morta Sylvia Kristel05
E' morta Sylvia Kristel04
E' morta Sylvia Kristel03
E' morta Sylvia Kristel02
E' morta Sylvia Kristel01

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Snaring the Huntress di Sylvia Day

    Snaring Huntress Sylvia

    Ogni tanto è bello trovare qualcosa di gratuito, liberamente donato da un autore già conosciuto ai suoi lettori. In questo caso è interessante anche per chi... Leggere il seguito

    Da  Azurestrawberry
    CULTURA, LIBRI
  • In the City of Sylvia

    City Sylvia

    Quello che sembra un giovane turista vaga per Strasburgo cercando qualcosa. Film del 2007 tutto ambientato in Francia, ma diretto da mano spagnola, quella di... Leggere il seguito

    Da  Eraserhead
    CINEMA, CULTURA
  • Sylvia Plath - Tulipani

    Sylvia Plath Tulipani

    Una poesia di Sylvia Plath, nella traduzione di Giovanni Giudici. Testi e autori che rileggo a volte per un bisogno di "freschezza", anche se appare difficile... Leggere il seguito

    Da  Ellisse
    POESIE, TALENTI
  • il venerdì del libro- i diari di Sylvia Plath

    venerdì libro- diari Sylvia Plath

    appuntamento col venerdì del libro di homemademamma. in un recentissimo periodo della mia vita mi sono catapultata anima e corpo nella lettura di Sylvia Plath.... Leggere il seguito

    Da  Leucosia
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Sylvia kristel (1952-2012)

    Sylvia kristel (1952-2012)

    "Tutto il mondo mi trattava come una regina, a parte le femministe. Eppure sono convinta di aver contribuito alla liberazione del corpo femminile. Leggere il seguito

    Da  Beatrixkiddo
    CINEMA, CULTURA
  • Sylvia plath

    Sylvia plath

    Pensavo che la tua lettera fosse tutto quanto potessi desiderare; mi hai offerto la tua immagine e io l’ho trasformata in racconti e poesie; ne ho parlato a... Leggere il seguito

    Da  Silvy56
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Le mie ultime letture: Sylvia Day

    ultime letture: Sylvia

    Vi ho già parlato della serie Crossifire di Sylvia Day come dell’anti-Fifty shades, talmente simile da sfiorare il plagio e al tempo stesso scritta in stile... Leggere il seguito

    Da  Weirde
    CULTURA, LIBRI