Magazine Bellezza

[TAG]: 10+ random facts - Beauty edition!

Creato il 04 giugno 2014 da Camilla Cantini @Cameliemakeup

[TAG]: 10+ random facts - Beauty edition!

Foto chiaramente rubata a Call of Beauty, ma non potevo non
riutilizzare un Pusheen versione makeup addict! 


Dopo essere stata taggata da Betta e Roby di Call of Beauty in questo carinissimo tag ideato da Valeria di The 1000th Blog ve lo ripropongo, ma con una piccola variante, perché contemporaneamente ero stata taggata anche dalla Ceci, aka Mon Sac de Cosmétique e dalla Stefy (Nude Powder) nel Tag "Beauty Confessions" creato da Il mio beauty.Insomma, un bel casino vero?

Essendo una tipologia di tag molto simile ho deciso di rispondere una volta sola, mediando tra 10 e 15 risposte. Questi tag così 'random' mi piacciono molto perché mi permettono di scoprire qualcosa in più di altre blogger, di conoscerne di nuove e spesso scopro anche di avere tante cose in comune con loro.
Ed ecco che adesso mi ridicolizzerò su pubblica piazza. Vi consiglio di leggere almeno fino al punto n.5 se volete vedermi in tutto il mio splendore di quindicenne un po' poser, un po' emo, un po' deviata psicologicamente.

  1. Mi lavo gli occhi con lo shampo per bambini.
    Ebbene sì, seppur per necessità, la trovo una cosa un po' inquietante. Purtroppo sono reduce da una blefarite che tende a fare capolino ogni tanto, perché ormai siamo diventate best friends forevAH e non se la sente di lasciarmi andare.
    L'oculista mi ha detto di detergere gli occhi meglio che posso e mi ha consigliato di usare questo tipo di shampoo.
    Prima che si scatenino commenti del tipo *nooooo ma cosa usiiiiii ma fa maleeee* *ehhh ma io non lo userei maiiiii* sappiate che non lo faccio con gioia, ma me l'ha detto un medico quindi mi fido.
  2. Sono la donna anti smalto.
    Lo smalto sta a me come la treccia d'aglio sta al vampiro.
    Non per scelta ovviamente, ma solo perché su di me uno smalto dura mediamente da mattina a sera, poi si sbecchetta, si scheggia o si stacca proprio come fosse un adesivo.
  3. Collegandomi al punto 2, sono però un'amante degli smalti. Sono proprio in fissa, continuo a comprarli anche se poi non li uso per il motivo citato sopra.
    Credo di averne più di 100... e metterò lo smalto una volta al mese.
    Mi chiamavano la volpona di Firenze insomma!
  4. All'eta di circa 16 anni ero una maniaca capelli, frequentavo assiduamente un forum che trattava questo tema e non usavo più nulla che non fosse naturale o ecobio.
    Crescendo mi sono un po' staccata dalla filosofia del completamente ecobio, ma i capelli restano comunque una mia fissazione. Non per quanto riguarda la cura perché sono pigra, mi limito ad usare shampoo senza siliconi (ma se capita Amen) e a fare ogni tanto qualche maschera pre-lavaggio, e neanche per quanto riguarda lo styling perché sono faticona e non ho voglia di mettermi a fare grandi cose con piastra e affini. Però cambio sempre colore e taglio dei capelli e mi piace che siano sempre sani. E, solitamente, ricevo sempre un sacco di complimenti per la mia chioma fluente (sì, brava Camilla, credici!)
  5. Capelli. Capellicapellicapelli. Li ho avuti di tutti i colori e tagli.
    Ho iniziato in 5^ elementare se non sbaglio, facendomi due ciocche ai lati del viso biondo platino, stile Geri Halliwell (Oh, ognuno ha i suoi scheletri nell'armadio ehhh!)
    [TAG]: 10+ random facts - Beauty edition!
    Poi mi sono fatta fare le meches da mia mamma, con la cuffia e l'uncinetto, e sono venuta arancione. Corsa dal parrucchiere per coprire quello scempio ed ecco che sono diventata mora. Per il periodo delle medie vai di meches bionde -fatte dal parrucchiere- come se non ci fosse un domani e poi...L'inizio della fine.
    Al liceo: cioccolato, rosso mogano, rosso scuro, rosso viola, henné, indigo, nero,  nero viola, nero blu, nero con ciocche blu, nero con ciocche verdi, biondo platino (N.B. con capello corto e crestina, sia chiaro).
    Dopo la 5^ liceo mi sono data una calmata per qualche anno, tornando del mio colore e facendo solo delle nuances molto naturali, in stile 'capellodopochetornidalmare'.
    E poi a dicembre ho perso la pace dei sensi che ero riuscita a trovare e ho dato il via a nuove sperimentazioni: rasatura laterale con capelli lunghi (in crescita ormai, ma ci vorranno anni e anni), shatush fai da te (qui potete leggere il post su come l'ho realizzato da sola) e al momento sono una semi-rossa, ho fatto una maschera colorata che però sta scolorendo e, ovviamente, io adesso sto pensando di tingermi in maniera permanente!
    [TAG]: 10+ random facts - Beauty edition!
  6. Sono stata apprendista parrucchiera per circa tre settimane.
    Una volta ero con mia mamma dal parrucchiere, le avevo fatto io la piega e lui ridendo le chiesese per caso avesse la piega da qualcun altro, tradendolo. Mia mamma rispose che l'avevo fatta io e lui mi fece i complimenti, dicendo che ero portata; mi propose quindi di andare a fare l'apprendista.
    Facevo già l'università, ma essendo una cosa che -in teoria- avrebbe dovuto impegnarmi solo 2 giorni a settimana avevo accettato con piacere.
    Morale della favola, all'inizio andavo tutti i pomeriggi e guardavo solamente non avendo un contratto, poi ho iniziato a prendere appuntamenti, ad accogliere i clienti, a spazzare e a mettere a posto, poi ho fatto qualche shampoo. Tutto questo ovviamente gratis, perché aspettavo di firmare qialche tipo di documento. Dopo circa tre settimane venne fuori che avrei dovuto lavorare tot giorni, avrei dovuto fare corsi di aggiornamento e quant'altro e quindi lasciai perdere, anche perché gli accordi iniziali erano ben diversi.
    Volete sapere com'è finita? La volta che sono tornata come cliente a farmi i capelli, dopo non avermi dato nemmeno 1euro mi ha pure fatto pagare taglio e piega...
    Ah sì, infatti mi ci hai rivista nel tuo negozio!
  7. Ho il vizio di tirare le pellicine delle labbra. E' più forte di me, non riesco a trovare un burrocacao o qualcosa che le idrati, quindi mi si seccano, mi si spellano e io mi tiro via tutto, in un loop infinito.
    A.A.A. Cercasi prodotto labbra miracoloso!
  8. Non ho mai fatto una pulizia del viso dall'estetista o comunque qualche trattamento per la pelle, così come non ho mai fatto alcun tipo di trattamento dal parrucchiere.
    Mi diverto a far da sola, altrimenti che gusto c'è?
  9. Erano anni che non uscivo di casa completamente struccata e fuori porto mal volentieri anche gli occhiali. Devo riconoscere un'utilità alla mia amica blefarite, quella di avermi fatto acquisire un po' più di self confidence, perché volente o nolente sono dovuta uscire con gli occhi completamente struccati e gli occhiali, anche per andare al Cosmoprof (un vera gioia andare nel paese dei trucchi e non potersi truccare, no?). Da quel momento me ne frego un po' di più e, anche se capita molto raramente che esca completamente senza makeup, magari faccio solo una base leggera e le sopracciglia ed esco, senza nascondermi ad ogni angolo con l'ansia che qualcuno mi veda (esagerataaa).
  10. Sono ossessionata dai rossetti, specialmente matte. Li adoro, ne vorrei settordicimila e non ho alcun tipo di problema ad indossare nessun colore, mi sento sempre a mio agio. "Celo, celo, manca": uscire con rossetti dai colori pastello o con colori come nero, grigio, blu e verde scuro, mentre esco già tranquillamente col viola e col marrone (ad esempio quelli di Shaka, qui la review che ho fatto tempo fa).
  11. Ho deciso di aprire un blog e anche che vorrei fare la truccatrice nella vita (al momento me lo sogno ovviamente, ma ogni tanto è bello viaggiare con la fantasia!) grazie alla gente che mi circonda. Ogni volta che uscivo la sera gli amici, gli amici di amici e anche gente a caso con cui mi capitava di scambiare due parole, mi facevano i complimenti per come ero truccata. Fino ad allora per me tutti si truccavano come facevo io, non ero più brava degli altri o che, semplicemente mi piaceva e mi ci applicavo più di altri.
    Con questo non dico che io sia brava, ci mancherebbe, però mi è servito per capire che effettivamente rispetto mi piaceva questo mondo, sperimentare makeup diversi e non fermarmi alla semplice combo matita nera+mascara.
  12. Non mi fido delle commesse nei negozi di makeup/profumerie. Non me ne voglia nessuna di voi che magari mi legge e lo fa di lavoro, ovviamente non voglio generalizzare e bisogna analizzare ogni caso specifico.
    Spesso però non mi lascio convincere perché credo che vogliano vendermi un prodotto tanto per fare o che magari non siano poi così ferrate in materia, quindi se devo sbagliare a comprare qualcosa, preferisco farlo da sola. Altre volte però mi è capitato di trovare ragazze gentilissime e in gamba e infatti torno sempre dalle solite commesse e non compro finché non becco l'orario in cui ci sono loro.
Sinceramente credevo che trovare 10-15 cose da scrivere fosse più semplice e invece, siccome mi dilungo e sono -un tantino- logorroica, ci ho messo un'ora a scrivere tutto.
Se siete arrivate fin qui vi do un grosso bacio e un mega abbraccio virtuale, perché ci deve essere voluto del coraggio! Quindi commentate almeno saprò chi ringraziare per aver retto!
Credo che questo tag l'abbiano fatto un po' tutti però vediamo, taggo a mia volta:
Big Dreams on a Budget
10 ways to wear make-up
IrinaVonP
Laura Palmer's Make Up
Il mondo di Ciulla
Il mondo di TynziaMakeUp
Marzia's Madness
Pink Me Up!
Civetterie e frivolezze
L'Aspirante Biondo
E ovviamente chiunque volesse partecipare! :)

Lasciatemi il link qui sotto se rispondete o contattatemi sulla pagina Facebook!
Un megabacio!
C.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog