Magazine Sport

Tennis: presentato l’Open DoubleAr al CT Biella

Creato il 09 ottobre 2013 da Sportduepuntozero

coppa davis tennisSi sono alzati i veli sul secondo torneo Open DoubleAr, torneo di singolare maschile che distribuisce un eccezionale montepremi: 10 mila euro, di cui ben tremila al vincitore. Al circolo Tennis Biella sono iniziati i primi incontri dei tabelloni di qualificazione, mentre nella club house di via Liguria si è tenuta la conferenza stampa di presentazione.

Il torneo vive grazie alla lungimiranza di numerosi sponsor, tra cui spicca la ditta DoubleAr di Roberto Rossetti. «Il torneo mi è piaciuto l’anno scorso e avevo promesso che, se non sarei fallito, ci saremmo ritrovati per la seconda edizione – spiega l’imprenditore biellese -. Sono innamorato di questo sport, mi piace vedere la gente che segue una partita, soprattutto se in campo c’è un giovane. Ringrazio Alessio: ho fatto tanti tornei in Italia e all’estero, ma l’atmosfera che si respira al Tennis Biella è difficile da trovare altrove». Perché un Open? «Ho fatto questa scelta in quanto volevo vedere all’opera i giocatori locali. Tra un torneo internazionale e questo scelgo sempre un evento di questo tipo e i risultati sono davvero fantastici. Double Ar cerca di fare promozione: per questo a tutti gli atleti daremo del materiale di incordatura. Inoltre c’è anche un progetto, curato dal maestro Stefano Veronese con lo staff del circolo, che punta a fornire il materiale all’interno dei moduli di allenamento che prevedono la presenza di uno sparring partner di livello adeguato a quello dei giocatori. L’obiettivo è quello di fornire le migliori prestazioni ai ragazzi del circolo, che così sono molto motivati».

La stagione è stata trionfale per il sodalizio di via Liguria, promosso in serie C, campione regionale a squadre Under 16 e a segno nell’under 12 con Gabriele Felline. «L’unico piccolo neo è quello di non siamo riusciti a riproporre il torneo femminile da cento mila dollari, mentre l’Itf non aveva grosse date disponibili – commenta il maestro e direttore del circolo Alessio Loglisci -. Per questo abbiamo puntato forte sull’Open dove i nostri ragazzi, che stanno muovendo i primi passi, possono cimentarsi con tennisti di ottimo valore. Ringrazio gli sponsor che ci sono sempre vicini e speriamo in futuro di tornare ad essere presenti nel circuito internazionale».

Per il sodalizio di via Liguria un appuntamento importante «perché non volevamo rimanere senza un torneo di rilievo – spiega il vice presidente Pablo Marini –. Siamo partiti un po’ in ritardo, ma il grandissimo successo ci ha già ripagato. Si sono iscritti più di 120 tennisti, di cui la metà sono seconda categoria, con i 2,1 Galvani, Fioravante e Burzi (all’ultimo momento potrebbe rientrare anche Alberto Brizzi, 306 Atp, ndr). Le risorse sono poche, ma abbiamo allestito un evento di valore, che ci fa guardare con ottimismo al futuro. Oltre all’amico Roberto Rossetti di DoubleAr, ci tengo a ringraziare la Soland, main sponsor per tre anni dei campionati internazionali femminili, che ancora ci affianca e quanti credono nel progetto tennistico legato al nostro circolo».

I 2,2 iscritti al momento sono Della Tommasina, Gaston Artuto Gremolizzi, Roudami Mohchine, Andrea Falgheri e Andrea Patracchini. Intanto si è già completato il primo tabellone limitato 4.4. Otto i nomi dei giocatori capaci di superare il tabellone di quarta categoria. Ad imporsi sono stati Filippo Rosso (6-1, 6-1 a Musumeci); Nicolò Staccotti (rinuncia di Brustia); Alessandro Novello (1-6, 6-4, 6-1 a Parisio); Massimo Maculan (6-4, 6-3 a Riconda); Nicolò Coppa (5-7, 6-2, 6-2 a Taverna); Riccardo Cappelleto (6-2, 6-0 a Trevisan); Andrea Mettadelli (6-4, 1-6, 6-4 a Moda) e Riccardo Quaregna (6-1, 6-1 a Bocchino). Ora inizia a farsi sul serio con la fase riservata ai terza categoria. I favori della vigilia sono appuntati sui 3,1 Gianluca Russiello, Paolo Baratti, Michele Bernocchi. La prossima settimana sarà poi la volta dei big, con i biellesi Alessandro Casotto e Giorgio Amosso (2,8) che cercheranno di ricavarsi uno spazio importante.

Guarda dove praticare Tennis a Torino e dintorni


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :