Magazine Cinema

Tom Hooper dirigerà il biopic su Freddie Mercury?

Creato il 21 marzo 2013 da Alessandraz @RedazioneDiario
Pubblicato da Sara Guglielminetti Tom Hooper dirigerà il biopic su Freddie Mercury? Habemus Registam! Dopo mesi di rumors più o meno fondati, il progetto su Freddie Mercury, carismatico leader dei Queen, sembra aver finalmente trovato un regista: Tom Hooper, premio Oscar per Il discorso del re (2010) con Colin Firth. Se la notizia diffusa dal sito di informazione Deadline e poi ripresa dall’agenzia ADN Kronos si rivelasse vera, i fan dei Queen potrebbero esultare! L’ultimo lavoro di Hooper è, infatti, il kolossal Les Misérables (2012), stupenda trasposizione cinematografica del celebre musical rappresentato sui palcoscenici del West End, di Broadway e di tutto il mondo. Sicuramente una garanzia di successo!
Tom Hooper dirigerà il biopic su Freddie Mercury? Se il nome del regista è ancora in attesa di conferma, il protagonista è ormai certo da tempo. Confermato direttamente dal chitarrista dei Queen Brian May, sarà, infatti, Sacha Baron Cohen a interpretare la rock star morta di AIDS nel 1991 a soli 45 anni. L’attore britannico, noto soprattutto per le sue interpretazioni grottesche e satiriche – il rapper Ali G., il reporter kazako maschilista Borat e il giornalista di moda gay Brüno –, non è alla sua prima esperienza in campo “musicale”, perché ha già partecipato al musical dark di Tim Burton Sweeney Todd – Il diabolico barbiere di Fleet Street (2007) e a Les Misérables diretto proprio da Hooper. Superate le perplessità iniziali, possiamo notare una certa somiglianza fisica fra Mercury e Baron Cohen. Ma, aspetto fisico a parte, riuscirà Baron Cohen ad avere la presenza scenica e il carisma dell’icona rock Freddie Mercury? E soprattutto, canterà in playback o con la sua voce? Sì, ammettiamolo, l’idea di Baron Cohen vestito da Freddie che canta con la SUA voce ci preoccupa un po’
Tom Hooper dirigerà il biopic su Freddie Mercury? Il biopic racconterà la vita di Freddie Mercury dalla fondazione dei Queen all’inizio degli anni ’70 fino alla leggendaria partecipazione della band al Live Aid, evento benefico del 1985 organizzato da Bob Geldof e Midge Ure per raccogliere fondi per la popolazione dell’Etiopia. La scelta narrativa di fermarsi al Live Aid, con i 20 minuti di performance che incendiarono lo stadio di Wembley e che rappresentano l’apice della carriera di Mercury, dà serenità ai milioni di fan dei Queen sparsi in tutto il mondo: il film narrerà la vita di Freddie, senza indugiare sulla malattia che diventerà evidente negli anni successivi. Un film celebrativo sulla band quindi e non sulla morte del suo leader! E a vegliare sulla memoria di Freddie e sulla sua storia, ci saranno proprio gli altri tre membri della storica rock band, Brian May, Roger Taylor e John Deacon, che produrranno il film con la loro casa di produzione, la Queen Films, insieme alla Sony Pictures e alla GK Films.
Per ora la data di inizio riprese non è ancora definita ma noi siamo già in fibrillazione. E voi cosa ne pensate?

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog