Magazine Cinema

Top 5, le serie tv più promettenti dell’autunno

Creato il 15 settembre 2014 da Oggialcinemanet @oggialcinema

Da Forever a The Affair, ecco i 5 pilot da non perdere

L’universo seriale americano si sta preparando per stagione televisiva autunnale. Tutte le nostre serie tv preferite, tra qualche settimana, torneranno con i nuovi episodi però è tempo anche di conoscere cosa hanno da offrire i 5 network “generalisti”, pronti a deliziarci con nuove e promettenti serie tv. Dato che è ampia la scelta, abbiamo deciso di stilare una classifica, una top 5, con i 5 pilot che meritano sicuramente la nostra attenzione. 5 serie tv dal grande respiro, con una trama brillante ed un futuro roseo (si spera). Abbiamo dato spazio alla tv generalista ma abbiamo menzionato anche una serie che verrà trasmessa su un network satellitare perché, almeno sulla carta, sembra un successo annunciato.

5. Forever. Il Dottor Henry Morgan (Ioan Gruffudd visto in Ringer e nella saga dei Fantastici 4), è una “star” della medicina legale di New York City, ma ha un segreto: lui non si limita a studiare i morti per risolvere i crimini, bensì per risolvere un mistero che è tale da ben 200 anni … la sua inspiegabile immortalità! La lunga vita gli ha concesso di padroneggiare nella capacità di osservazione, utile quando si tratta di dover collaborare con la detective Jo Martinez (Alana De La Garza). Ogni settimana un nuovo caso e la nascente amicizia che si instaura tra i due ci permetterà di conoscere meglio la vita passata di Henry, vita che conosce solo il suo migliore amico e confidente, Abe (Judd Hirsch). La serie sembra essere il giusto mix tra un crime drama, molto simile a Castle, ed un racconto dalle tinte fantasy. Rete televisiva: ABC. Percentuale di successo: 60%

Madame Secratery

4. Madam Secretary. Elizabeth McCord (Tea Leoni) è l’astuta e determinata neo Segretario di Stato americano, che deve guidare la diplomazia internazionale, le battaglie politiche e negoziazioni globali e nazionali sia alla Casa Bianca che a casa sua. La donna, ex docente universitario, ex brillante analista della CIA – ruolo lasciato per motivi etici – è tornata in campo su richiesta diretta del Presidente in seguito alla morte sospetta del suo predecessore. Il Presidente apprezza il suo modo apolitico di ragionare, la sua profonda conoscenza del Medio Oriente, il suo talento per le lingue e la sua capacità di pensare fuori dagli schemi, anche quando non conosce gli schemi. Per Elisabeth sarà l’inizio di un lungo e difficile capitolo della sua vita. Sulla carta, lo show, è un ottimo political drama, intrigante e con una pizzico di mistero che non guasta decisamente l’appetito. Rete Televisiva: CBS. Percentuale di Successo: 75%

3. Stalker. La serie segue le avventure di un gruppo di investigatori della Threat Assessment Unit del dipartimento di polizia di Los Angeles, che indagano su episodi di stalking, voyeurismo, molestie informatiche e ossessioni romantiche. Il detective Jack Larsen (Dylan McDermott)  si è recentemente trasferito di unità dall’omicidi di New York, per cambiare ambiente a causa di alcuni problemi dovuti alla sua forte personalità e al suo discutibile comportamento. Il suo capo è il tenente Beth Davis (Maggie Q), una donna forte, concentrata, esperta in materia dato che in passato ha avuto una esperienza traumatica come vittima. Larsen e Davis dovranno valutare il livello di minaccia dei casi prima che lo stalking e l’intimidazione raggiungano livelli fuori controllo, il tutto mentre tengono a bada le proprie ossessioni personali. Prodotto da Kevin Williamson già al lavoro su The Following e The Vampire diaries, la serie tv è un crime drama atipco, che punta alla spettacolarizzazioione degli eventi. Convince il cast con due volti noti del panorama televisivo moderno. Rete: CBS. Percentuale di successo: 80%

2. The Affair. In concomitanza con la quarta stagione di Homeland, arriva in tv questo nuovo drama sul rapporto di coppia che riporta in tv il brillante Joshua Jackson conosciuto per Dawson’s Creek e Fringe. La narrazione si focalizzerà pertanto sulla consumazione del tradimento e sugli effetti che ciò produrrà all’interno dei due nuclei familiari. Non ci saranno però prese di posizione maschiliste o femministe di alcun genere, hanno assicurato dal network, in quanto l’intera vicenda verrà analizzata separatamente dal punto di vista sia maschile che femminile. Rete Televisiva: Showtime tv: Percentuale di successo: 90%

1. How To get away with murder. Dalla mente di Shonda Rhimes, la creatrice di Grey’s Anatomy Private Practice e Scandal, ecco che in tv arriva una tra le serie più attese della prossima stagione televisiva. La brillante, carismatica e seducente professoressa Annalise Keating (Viola Davis) rimane coinvolta in un omicidio insieme a quattro intelligenti e vivaci studenti di legge della sua classe, Wes Gibbins (Alfred Enoch), Michaela Pratt (Aja Naomi King), Laurel Wilding (Karla Souza) e Patrick Donahue (Jack Falahee). Quel crimine potrà cambiare per sempre le vite dei ragazzi e far crollare la East Coast Law School. In un mix ben congeniato di legal e mystery drama, How To get away with muder, sarà lo show che consacrerà il genio di Shonda Rhimes all’interno del panorama televisivo statunitense. Il pilot sarà proiettato in anteprima mondiale, il 15 settembre, all’interno del Roma Fiction Fest. Rete televisiva: ABC. Percentuale di successo: 97%

di Carlo Lanna per Oggialcinema.net 


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog