Magazine Psicologia

TuiNa: dal dolore alla leggerezza

Da Davide

Oggi ho fatto il mio terzo massaggio TuiNa. Consiste in una serie di manipolazioni tipiche della massoterapia con la peculiarità di svolgersi in particolare sui punti dell’agopuntura secondo le conoscenze della Medicina Tradizionale Cinese. Si tratta di un massaggio terapeutico, di mano, avambracci e gomiti, volto alla movimentazione massiccia della muscolatura, delle ossa e delle articolazioni, ri-coordinando il flusso energetico corporeo e integrando il sistema-corpo nella sua unità funzionale e percettiva.

Dico percettiva perchè il lavoro sul corpo produce una piacevole sensazione psicofisica di risveglio e di presenza, andando spesso a sollecitare anche in modo importante aree corporee che spesso ci portiamo appresso in modo un pò inconsapevole. Parlo dei piedi, dei glutei, della zona ascellare, della nuca, per fare degli esempi. Ognuno di noi ha delle aree particolarmente desensibilizzate dove il fuoco dell’attenzione cosciente viene rivolto solo in caso di dolore, per esempio.

Ecco, il dolore. Un amico sempre presente durante le sedute di TuiNa. Occorre infatti andare a mobilitare le aree corporee più infiammate e cariche di tensione depositata nel tempo. Una sorta di corazze muscolari e articolari che si strutturano con posture errate, movimenti squilibrati, iper-compensazioni strutturali e tensioni psicoemotive che provocano contrazioni volte a trattenere la libera espressione del movimento e dell’azione.

La zona dolorante non è da evitare bensì da dis-articolare. La corazza è da sciogliere, non da circoscrivere. Più una zona duole, più la perizia tecnica del massaggiatore TuiNa verrà lì concentrata. E’ un piccolo messaggio filosofico: impariamo a stare sulla zona dolorante, a non evitarla. Il lavoro su di essa, che contempla la sopportazione del dolore, porterà a risultati insperati.

Risultati che si vedono già dopo i primi trattamenti: un generale riequilibrio posturale, una naturalezza nella camminata, una sensazione di riduzione generale da “attriti” articolari, un notevole miglioramenti di infiammazioni lombari e cervicali, un senso generale di leggerezza e facilità di movimento.

E’ sempre affascinante sentire come, a partire dalle manipolazioni sul corpo, si possano ottenere radicali cambiamenti nelle percezioni e nelle sensazioni di noi-nel-mondo. Nel nostro piccolo, impariamo a usare le mani, a sfiorare con la giusta pressione, ad accarezzare nel giusto momento, a stringere una mano in modo opportuno: ci stupiremo di come il tatto sia un senso spesso poco apprezzato ma dalle grandi potenziali relazionali e comunicative.

Massaggio TuiNa da Wikipedia

TuiNa: dal dolore alla leggerezza


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Dossier Paperblog