Magazine Italiani nel Mondo

Un Analista Finanziario in Cambogia

Creato il 17 gennaio 2011 da Fugadeitalenti

+++”GIOVANI TALENTI” CAMBIA ORARIO. NUOVO ORARIO: 13.30 (CET) SU RADIO 24+++

Aveva un sogno Matteo Marinelli, giovane trentenne marchigiano: lavorare nell’ambito delle organizzazioni internazionali. In Italia quella prospettiva gli si è presto preclusa: per questo ha preso letteralmente il volo, al termine del percorso universitario a Milano.

A Roma tante porte sbattute in faccia, senza la giusta raccomandazione“: questo l’amaro bilancio di Matteo, quando ricorda gli inizi della carriera. Lui si rivolge allora al settore delle organizzazioni internazionali e delle Ong, per le quali comincia a viaggiare e a lavorare in Paesi remoti quali Bangladesh, Thailandia, Tanzania e Afghanistan. Apprende in poco tempo le basi del microcredito, imparando il mestiere di consulente: poi opta per abbandonare il settore delle organizzazioni internazionali e approda a Blue Orchard, leader mondiale nella gestione dei fondi della microfinanza. A Ginevra lo attende una serie di colloqui di selezione, al termine dei quali viene assunto.

Quattro anni di gavetta in Svizzera, poi l’assegnazione che dà la svolta alla sua vita: Phnom Penh, Cambogia, dove apre il primo ufficio dell’organizzazione nel sudest asiatico. A soli 30 anni Matteo si trova a gestire un portafoglio di 140 milioni di dollari, viaggiando per i principali Paesi dell’area (India, Sri Lanka, Pakistan, Indonesia, Filippine, Laos, ecc.).

Guardando all’Italia, Matteo prova un misto di nostalgia e tristezza: “Sono sempre stato affascinato e formato dalla scuola di pensiero che ti getta nella mischia all’estero, a fare gavetta – e se sei bravo te la cavi ed emergi, altrimenti “pollice basso”. Come può un Paese come il nostro attrarre talenti, se l’unica business school italiana si trova tra le prime 40 del mondo? Se i salari non sono competitivi? Se non c’è meritocrazia? Se la politica è quella del chiacchiericcio, invece del fare?” Matteo guarda pure con un pizzico di invidia ai giovani cinesi e indiani: “Sono tornati nel loro Paese a cercare di fare e creare qualcosa. Io non ce l’ho mai avuta, questa possibilità“.

Ospite della puntata è Fabio Malanchini, Executive Director di Microfinanza, società di consulenza leader del settore in Italia. Con lui affrontiamo il tema delle possibilità lavorative -per i giovani italiani- all’interno del campo del microcredito e della microfinanza nel Belpaese.

Nella rubrica “Spazio Emigranti” torniamo ad analizzare nel dettaglio la nuova legge per il rientro dei giovani professionisti “under 40″ in Italia, già nota come “Ddl Controesodo”. Lo facciamo con il suo ideatore, il deputato del Pd Guglielmo Vaccaro, che ci spiega punto per punto beneficiari, benefici e dove poter trovare punti di assistenza.

Ascolta la puntata collegandoti alla pagina di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

Leggi il blog di “Giovani Talenti” sul sito di Radio 24: CLICCA QUI

Utilizza la piattaforma online “Matching”: CLICCA QUI

La discussione di questa settimana, che prende spunto dalla recente ricerca Istat per “Giovani Talenti” sul profilo degli espatriati: “Giovane, laureato, del Centronord Italia. Vi stupisce l’identikit del nuovo emigrante italiano? E’ in atto, secondo voi, una mutazione significativa dei nostri talenti in fuga, sempre più concentrati nelle classi più produttive? E se sì, quale effetto avrà questo per l’Italia?

Scrivi la tua a: [email protected]

SEI UN GIOVANE “UNDER 40″ ESPATRIATO ALL’ESTERO? VUOI RACCONTARCI LA TUA STORIA? Per contattare la trasmissione: [email protected]

Alla prossima puntata: sabato 22 gennaio, dalle 13.30 alle 13.55 (CET), su Radio 24. Vi aspetto!



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il consulente finanziario di fiducia

    consulente finanziario fiducia

    Se qualcuno di voi vuole giocare in Borsa può tranquillamente affidarsi a Twitter. Il famoso sito di social networking è stato messo sotto analisi da due... Leggere il seguito

    Da  Simone D'Angelo
    SOCIETÀ
  • Vietata la partecipazione ad una festa , troppo lussuriosa, in cambogia

    Vietata partecipazione festa troppo lussuriosa, cambogia

    Ai monaci buddisti, in Cambogia, sarà vietata la partecipazione ad un festival d'acqua per evitare di vedere il comportamento poco dignitoso della presenza di... Leggere il seguito

    Da  Madyur
    SOCIETÀ
  • Cambogia, tragedia sul fiume

    Cambogia, tragedia fiume

    Ultimo giorno della grande Festa dell’Acqua, oltre un milione di persone giunte a Phnom Penh dai villaggi per incontrare parenti e amici, vedere le gare dei... Leggere il seguito

    Da  Cren
    POLITICA, POLITICA INTERNAZIONALE, SOCIETÀ
  • Un uomo, un mito!

    uomo, mito!

    Quest'uomo si chiama Jimmy McMillan, reso celebre qualche mese fa dalla sua performance durante il dibattito televisivo tra i candidati a governatore dello Stat... Leggere il seguito

    Da  Paolomassa
    ITALIANI NEL MONDO, DA CLASSIFICARE
  • +un ricordo…

    ricordo…

    ..il figlio dello zio Mario..mentre riceve una menzione d’onore..da un amico di famiglia..solito raccomandato…e privilegiato+ ecco..invece..il figlio dello zio... Leggere il seguito

    Da  Gianpaolotorres
    SOCIETÀ
  • Un Silvio

    Silvio

    Supponiamo che il nostro compito sia di attraversare un fiume; non lo realizzeremo senza ponti né barche; fino a quando la questione del ponte o delle barche no... Leggere il seguito

    Da  Gians
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Un giudice

    giudice

    Il nomignolo di “Svastichella”, solo a leggerlo e a sentirlo, lascia di stucco. È il nome di un nazista ma anche il nome di un Giullare. Leggere il seguito

    Da  Gians
    CULTURA, SOCIETÀ