Magazine Talenti

Un articolo inquietante

Da Diciannovemarzo
Su Repubblica.it ho letto un articolo abbastanza singolare dal titolo "Padri hacker e madri 007 così i genitori spiano i figli".
In breve, ma invito tutti a leggerlo per intero, l'articolo descrive come la nuova generazione di genitori è costretta a violare i pc,  i profili dei social network o peggio ad assoldare investigatori privati per capire come crescono e si rapportano con il mondo esterno i propri figli. 
I genitori coinvolti si giustificano per le "invasioni" nella privacy dei loro figli adducendo motivi legati al controllo della vita dei ragazzi, al fine di evitare brutti incontri e, visto che ormai la comunicazione verbale figli-genitori si è interrotta, cercano nuove strade per avere ancora un posto in prima fila, pertanto, molti di questi genitori hanno trasferito sul web le occasioni di incontro con loro.
Il discorso si ripete ed il problema è sempre lo stesso, come più volte ho ribadito nei precedenti post (dodici anni e padre consumista), dopo anni passati a negare la nostra presenza, improvvisamente ci accorgiammo che il nostro pargolo comunica meglio con il branco (a volte anche di sconosciuti) che con i suoi genitori.
Alcuni motivano questa mancanza di dialogo con l'onnipresenza del computer che porta all'isolamento e all'annullamento della conversazione.
 Personalmente, non sono d'accordo con questa teoria, anche perchè la volontà degli adolescenti di confidarsi più con gli amici che con i genitori ha radici vecchie come il mondo che nascono anche prima del pc.
I social network hanno cambiato la dinamica ma la sostanza è sempre la stessa, la classica frase, papà cinquantenne ad un figlio quattordicienne, " a' papà tu non capisci niente della vita" sicuramente non è stata coniata sul web.
Ribadisco, a costo di essere noioso, il problema non è il pc (oggi) o la televisione (ieri) o il bar (ieri l'altro), il problema, secondo me, sta nella mancata presenza costante nella vita dei bimbi da parte dei genitori e nella mancata fiducia da parte dei figli, fiducia che come il rispetto, non è innata nè un atto dovuto, ma si conquista piano piano, nel tempo...
Come sempre, aggiungo,  il guaio non sta nell'oggetto ma nell'utilizzo che se ne fa.
http://www.repubblica.it/cronaca/2011/10/12/news/mamma_spia-23080765/?ref=HREC1-6

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Un fine serata un po' speciale...

    fine serata speciale...

    Ieri sera siamo stati ad una festa. Le prime promesse di una coppia di nostri amici. Ci siamo scatenati con il karaoke, che amiamo follemente!!!! Leggere il seguito

    Da  Milu
    RACCONTI, TALENTI
  • A un passo da…un sogno!

    passo da…un sogno!

    Se ci penso, ancora quasi non ci credo e forse è giusto che sia così. Non voglio perdere proprio ora il contatto con la realtà. La strada che ci aspetta è tanta... Leggere il seguito

    Da  Marcello89
    POESIE, RACCONTI, TALENTI
  • un amore così.

    No matter what - Def Leppard Non importa quello che sei, io sarò sempre con te, non importa quello che fai ragazza, ooh ragazza, io sono con te Non... Leggere il seguito

    Da  Blanca Mackenzie
    TALENTI
  • Un altro bel record

    altro record

    Nel secondo semestre del 2010 le imprese italiane hanno pagato prezzi dell’energia elettrica, al lordo delle imposte, superiori alla media europea per tutte le... Leggere il seguito

    Da  Astonvilla
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Un trasloco, un letto, una nuova vita

    trasloco, letto, nuova vita

    Il letto è un letto come tanti altri. Una base in ferro dipinto di nero che sorregge una serie di doghe in legno, disposte orizzontalmente in parallelo. Un... Leggere il seguito

    Da  Martatraverso
    DIARIO PERSONALE, RACCONTI, TALENTI
  • Potrebbe essere un idea

    Potrebbe essere idea

    Forse ne avevo gia' parlato,conobbi il tipo a dicembre anche se lui va a Tunas da oltre 10 anni,ha qualche anno in piu' di me ed e' decoratore o comunque in... Leggere il seguito

    Da  Astonvilla
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Leggo come un turco

    Leggo come turco

    Secondo appuntamento con Radio19, Marina Minetti e i nostri viaggi letterari. Stamattina siamo partiti insieme per Istanbul. Qui sotto il podcast. Leggere il seguito

    Da  Danielevecchiotti
    CULTURA, TALENTI

Dossier Paperblog

Magazine