Magazine Società

Un po’? No, un pò!

Creato il 25 aprile 2010 da Dragor

Si dice che la grammatica sia l’errore codificato. In poche parole, quando un errore lo fanno tutti, ma proprio tutti, viene accolto nella grammatica ufficiale e diventa regola. E’ così che si è passati dal latino all’italiano, al francese e allo spagnolo: a forza di errori. Ed è così che si sta passando dall’italiano a una nuova lingua che non ha ancora un nome ma prima o poi lo avrà. Italico, Italiese, italiota, italiolo, italiastro. Certamente non italiano.

Il primo errore da codificare è sicuramente <<pò>>. Ormai nessuno lo scrive più con l’apostrofo richiesto dall’elisione delle lettere <<co>>, mandate a spasso per comodità. Tutti scrivono <<po’>> come se fosse una parola autonoma, miracolosamente piovuta dal cielo per indicare una piccola quantità, senza il minimo rapporto con <<poco>>. Sparito l’immaginario prolungamento richiesto dall’apostrofo, resta il suono secco e scoppiettante dell’accento, simile a un peto sfuggito dalla bocca. Ecco perché propongo che questa forma sia adottata ufficialmente. Vox populi, vox dei.Scrivendo <<po’>> ho l’impressione di fare un errore. Iscriviamo <<pò>> nella grammatica ufficiale, così otterremo un duplice risultato: metteremo in regola i trasgressori e daremo un altro colpo di maglio al vacillante mausoleo della lingua italiana. Prima lo radiamo al suolo, prima nascerà la nuova lingua.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • No riflettori per noi? No party!

    riflettori noi? party!

    Inoltro dal blog di Fabio: Leggete le lucide parole del presidente di Arcigay nazionale. La risposta – unica perché la discussione non ha avuto seguito – alla... Leggere il seguito

    Da  Tycooko
    MONDO LGBTQ, SOCIETÀ
  • Sacrifici … no grazie !

    Sacrifici grazie

    La favoletta dei sacrifici che “vengono chiesti a tutti“, si rivela ogni giorno sempre più tale, cioè una favola per poter tenere i cittadini di questo paese... Leggere il seguito

    Da  Diarioelettorale
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • No Alpitour ?

    Alpitour

    Se volete prenotare le vacanze e volete essere sicuri che i vostri pargoli non corrano troppi rischi e voi non vi stressiate a riguardo, ecco una lista dei diec... Leggere il seguito

    Da  Scalposcarno
    FAMIGLIA, SOCIETÀ
  • Sciopero sì, sciopero no

    Il sindacato sulla manovra finanziaria.Stato sociale, amministrazione pubblica-scuola, sanità, pensioni. Ecco le vacche già magre da mungere!Oggi ho... Leggere il seguito

    Da  Federicobollettin
    LAVORO, SOCIETÀ
  • Legge bavaglio? No grazie!

    Legge bavaglio? grazie!

    Daniele Urciuolo - No bavaglio Riporto alcuni significativi passi dell’articolo di Roberto Saviano, scritto per “la Repubblica”, dal titolo: “Legge bavaglio:... Leggere il seguito

    Da  Daniele7
    MEDIA E COMUNICAZIONE, SOCIETÀ
  • No alla legge bavaglio

    alla legge bavaglio

    L’appuntamento è sabato 26 giugno alle 10,30 in via Magliocco, presso piazzale Ungheria a Palermo. Il ddl sulle intercettazioni vuole impedire alla... Leggere il seguito

    Da  Pupidizuccaro
    SOCIETÀ
  • Video – Io dico No!

    Il video finale dell’iniziativa “Artisti contro il nucleare”, Adriano Bono, Piotta, 99 Posse, Leo Pari, Punkreas e Torpedo Sound Machine in un live dalla Rainbo... Leggere il seguito

    Da  Vinews
    SOCIETÀ

Magazine