Magazine Società

Un progetto in evoluzione Realives.it

Creato il 13 dicembre 2011 da Alessandrobaldini
La domanda che spesso mi pongo quando scrivo un nuovo post è se il web, se  internet possano essere anche un fenomeno sociale di mutamento della mentalità e delle abitudini delle persone, per creare scambi costruttivi.
Sicuramente i social network, hanno creato le condizioni per fare in modo tale che le persone, abbiano scambi proficui anche là dove sono lontani dalla propria abitazione, sono ubicati in regione differenti.
Un progetto in evoluzione Realives.it
Facebook consente di entrare in contatto con tanti utenti, sparsi in ogni angolo di Italia e nel mondo, questo non solo per chattare, ma anche per dialogare, per costruire uno scambio intelligente che possa arricchire tutti. 
La crisi economica che stia vivendo, sta facendo decisamente cambiare le nostre abitudini in denso generale, sia per quanto riguarda i consumi, sia per quanto riguarda altri aspetti della nostra vita.
Ma i social network in generale, sono sempre territori nei quali in parte al di là di quello che può essere il contatto con altre persone, ci sono logiche di business precise, meno sicuramente invadenti di altri circuiti.
Quando nel nostro paese l'online si sostituisce decisamente all'offline, e nascono progetti nuovi di condivisone e crescita, magari ancora in fase embrionale, bisogna parlarne, perchè questo come ho sempre detto è lo specchio di un mutamento preciso.
Dietro apparentemente un paese fermo, c'è in realtà sul web, un popolo in fermento, pieno di idee, con voglia di innovare, con capacità di avere idee decisamente nuove e con la voglia di mettersi in gioco.
Oggi parliamo un un progetto tutto italiano, un progetto di social network dove si cerca di mettere al centro quello che è il rapporto con le persone, utilizzando un circuito pubblicitario meno invasivo, più focalizzato.
Il sito si chiama www.realives.it, un progetto di social network tutto italiano, perfettamente compatibile con il più conosciuto Facebook, dove le persone possono iscriversi e creare un proprio profilo utente.
All'interno di questo social network, si possono creare gruppi, inserire annunci di lavoro, sono presenti anche associazioni di liberi imprenditori, che tramite il meccanismo del baratto, possono scambiare conoscenze e esigenze.
Unitamente a questo, c'è una sezione apposita dove si possono inserire annunci di lavoro, e cercare lavoro, oppure inserire annunci relativi a proprie competenze, trovo questa idea molto interessante.
Non si tratta però di un social network nel quale utenti che hanno intenzioni non trasparenti possano prosperare, per il semplice fatto che esiste un meccanismo semplice ma efficace, quello dei feedback.
Ogni utente che entra in contatto con un altro, può tranquillamente esprimere un proprio giudizio, una propria valutazione sulla serietà del contatto, questo magari nel caso in cui, il contatto avvenga per motivi di lavoro.
Realives è un circuito giovane ma da seguire con attenzione, perchè dal mio punto di vista destinato a crescere, nel post di oggi inserirò il mio profilo, creato con un collegamento diretto da Facebook.
Realives, uno sguardo al social network ma da un punto di vista italiano, con un occhio più attento alle dinamiche comportamentali nostre, non resta che procedere alla sua iscrizione.
Buona navigazione e buona giornata.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • un giorno...

    giorno...

    Poi c'è stata la volta in cui con Nich salvammo un Mokele m'bembe. Eravamo dentro una foresta, tipico habitat per un Mokele m'bembe dei giorni nostri, e... Leggere il seguito

    Da  Pesa
    SOCIETÀ
  • Un insulto

    insulto

    Gian Antonio Stella, oggi, sul Corriere, scrive così: Un cittadino non può accettare di andare in pensione un paio di decenni dopo chi ancora può lasciare... Leggere il seguito

    Da  Kris
    OPINIONI, POLITICA, SOCIETÀ
  • Un tecnodemocristiano

    “Peggio di Berlusconi, nessuno? Peggio del berlusconismo, niente? Posso essere d’accordo – dicevo – però abbiate il senso delle proporzioni e non cadete... Leggere il seguito

    Da  Malvino
    SOCIETÀ
  • Un viaggio, un Natale

    Il mio 25 dicembre è stato in viaggio, per la maggior parte. E durante questo viaggio tante sono state le immagini. E sono le cose che meritano d’essere... Leggere il seguito

    Da  Paz83
    SOCIETÀ
  • Un giornalista

    giornalista

    In questi due giorni ho letto molto su Giorgio Bocca, dai coccodrilli alle lodi, dalle critiche agli insulti (quelli più semplici e vigliacchi contro chi non c'... Leggere il seguito

    Da  Alesan
    SOCIETÀ
  • Diplomarsi un un anno

    Tante persone hanno dovuto interrompere gli studi scolastici per motivi vari e iniziare a lavorare. Oggigiorno pero' ci sono poche possibilità lavorative per... Leggere il seguito

    Da  Apietrarota
    ATTUALITÀ, INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • Un disegno un sogno

    disegno sogno

    “Ciudad Juárez, Messico: la città più violenta del mondo. Narcotraffico, guerre di bande, migliaia di donne stuprate e uccise. Due artisti ne percorrono le... Leggere il seguito

    Da  Frogproduction
    DISEGNI, FUMETTI E VIGNETTE, LIFESTYLE, SOCIETÀ, TALENTI

Dossier Paperblog

Magazine