Magazine Cultura

Una critica alla rovescia

Creato il 19 giugno 2010 da Lucas

L'Osservatore romano ha tutti i diritti di commemorare criticamente José Saramago. Certo, lo scandalo è che lo faccia nel momento in cui si dovrebbe “cristianamente” stare zitti e portare massimo rispetto per il defunto; ma si sa che, da tempo e per fortuna, per il Vaticano è più facile “bruciare” i morti che i vivi. Comunque, critica a parte, l'articolo mi sembra molto ben documentato. Lo strano è, invece, che giornali on-line quali il Corriere e Repubblica riportino tale “attacco” post-mortem senza linkare la fonte, né l'autore dell'articolo, riportando la notizia solo per il gusto del pettegolezzo. Ma è mai possibile, mi chiedo, che nelle rispettive Redazioni Online dei due prestigiosi quotidiani non vi sia nessuno in grado di replicare in modo e con uno spessore analogo all'articolo di Claudio Toscani? Occorre aspettare qualche blogger, più attrezzato di me sulla poetica dello scrittore portoghese, per avere una decente contro-replica agli argomenti dell'Osservatore Romano?

In fondo, a leggere l'articolo da un'angolatura diversa rispetto a quella clericale, non si può non notare, in realtà, come esso sia una critica alla rovescia dell'opera di Saramago, il quale si sentirebbe senz'altro compiaciuto dell'effetto provocato dai suoi libri presso l'Organo ufficiale della Santa Sede.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Una lettera aperta

    caro Giulio, ieri ho letto su Vibrisse la presentazione del libro di Demetrio Paolin, La tragedia negata (ho scaricato anche il pdf del libro, leggerò). A un... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Come una piuma vagabonda

    «ANGELO Quand'io voglio pregare e pensare, m'accade di pensare e pregare a sproposito. Il cielo riceve le mie vuote parole, mentre la mia fantasia, senza udir... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Per una diversa drammaturgia

    «Quando ero ancora a Heřmanice [carcere di detenzione preventiva] è accaduto un fatto in apparenza non degno di nota, ma per me molto importante interiormente:... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Una telefonata credibile

    Una volta ero più uggioso e pignolo. Adesso meno. Ma stamani non ho potuto fare a meno di telefonare alla sede della provincia, ufficio viabilità, per capire... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Una cagna di razza

    L'altro ho visto in un aula universitaria una straniera, poi ho appurato, era una tedesca, scriveva una lettera a mano, una brutta sul quaderno (c'è chi scrive... Leggere il seguito

    Da  Carlo_lock
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Ci vorrebbe una madonnina

    «Se [Berlusconi] ha un amico, un parente, che gli vuole bene, gli devono dire di smetterla con questo genere di cose».Paolo Mieli, «Anno zero», puntata del 4... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Una famiglia normale per una storia orribile

    famiglia normale storia orribile

    Mi sono abbastanza stupita che l’evento di cui in questi giorni da settimane ormai parlano praticamente sempre e ovunque tutti i programmi televisivi delle reti... Leggere il seguito

    Da  Dallomoantonella
    CULTURA, SOCIETÀ

Dossier Paperblog

Magazines