Magazine Diario personale

Una notte da..leonesse

Da Millicent @SakiMorimi87
Scusate l'assenteismo ma le mie ultime due settimane sono state al quanto movimentate tra vacanze di pasqua e cene/uscite con le amiche sono stata molto impegnata. Ma non mi lamento anzi, le mie care compagne di pettegolezzi mi hanno fornito parecchio materiale per il blog (ora, se stanno leggendo, un brivido le avrà percosse lungo la schiena ahahahah rassicuratevi mie care, sarà tutto come sempre molto velato ;) ).
Una notte da..leonesseSenza nulla togliere alle altre uscite il meglio l'abbiamo dato ieri sera, immaginate la scena: cinque gnocche fascinose (termine coniato ieri sera da Lynette, secondo la quale il grado di fascino di una donna è dovuto alla chioma), colleghe/amiche di università, che non si vedono nè si sentono da tempo immemore ed una serata tutta per loro...il delirio! Scene da Una notte da leoni in versione femminile. Prendo parte ormai a queste serate da più di un annetto e ho notato che prevedono quasi sempre le stesse fasi, una sorte di menù fisso in cui sono compresi antipasto, primo, secondo e dessert.
  • L'antipasto= è la primissima portata composta di baci ed abbracci (più o meno lunghi a seconda dell'ultima volta che ci si è sentite), raggi x alla Superman come a dire -A mazzà quanto sei gnocca stasera!- e si conclude con un sorriso malizioso (che vuole carpire se vi sono novità interessanti) seguito da uno sguardo d' intesa che lascia intendere che ve ne sono.
  • Primo piatto= possiamo dire che è la fase di riscaldamento della serata, quello che da il LA al concerto che sta per iniziare, solitamente si manifesta sottoforma di aperitivo. Che sia in casa o in un locale poco importa, queste ragazze fameliche di novità e pettegolezzi succosi vogliono solo stare comodamente sedute per ascoltare l'amica di turno che dà una vaga anticipazione di tutto ciò che le è potuto accadere negli ultimi mesi, per poi passare il testimone all'altra. Meglio se nel mentre del chiacchiericcio si accompagna al vassoio dei pettegolezzi anche un vassoio di antipasti e un drink fresco e vagamente alcolico così da aiutare la lingua a sciogliersi meglio. [All'aperitivo di ieri sera ha partecipato anche mio fratello che, ignaro di quel che poteva accadere ne è uscito fuori con un forte mal di testa. A suo dire le notizie sono state tante e dette ad una velocità tale che i suoi due neuroni si sono scontrati cercando il suicidio]. L'aperitivo di ieri credo sia durato circa un'oretta, trascorsa molto velocemente tra commenti piccanti e due giri di aperol, campari e vino bianco che a mio parere hanno fatto il loro dovere..
  • Secondo piatto= è la parte clou di tutta la serata, ci si sintonizza su "Radio Pettile" e quelle che fino a quel momento erano solo vaghe informazioni diventano vere e proprie notizie. Quel gruppo di donnine che apparentemente sembrano tanto tranquille e ben educate, tolgono le maschere e si mostrano per ciò che realmente sono un: gruppo di scaricatori di porto (con tutto il rispetto per la categoria). Battute di ogni genere e grasse risate arricchiscono e colorano la serata, mentre si prepara la cena (questa a differenza dell'altra, avviene rigorosamente in casa perchè fuori da quelle quattro mura nessuno deve sapere ciò che solo in quella specifica occasione si sta rivelando). Non sto qui a raccontarvi gli impicci e gli intrighi che ci siam dette ma nel corso della stessa non ho potuto far a meno di segnarmi qualche nostra esclamazione, quei momenti di alta filosofia che non possono mancare in una serata come questa e che abbiamo simpaticamente intitolato "Le perle della serata". Lynette è stata quella che ha dato del suo meglio, a seguire Bree che con il suo sarcasmo riusciva a fare la battuta sulla battuta, a seguire Susan e Gabrielle con il loro tocchi d'ironia.
Le perle di Lynette
  1. Ma tu(riferito a me) devi fa ecc' la teng e t nn t la dong
  2. je la devi fa odorare (ribadiva il concetto)
  3. devi spendere 700 euro, regalami un anello.(la praticità di noi donne!)
  4. restiamo amici? n'gulo a mammta (parlando di ex)
  5. e poi c'abbiamo Susan che gioca a pera...(Susan: la padrona di casa che non ancora  si esprimeva, con evidente disappunto di Lynette)
  6. però io, na bottarella gliel'avrei data a quello (riferendosi all'attore di trecento)
Le perle di Bree 
  1. la carne è carne (fa riferimento alla 1 e la 2 di Lynette, le faceva capire il mio punto di vista)
  2. troppo fine annusà è o-do-rà (in questo frangente il dibattito si era spostato sul problema dell'italiano e della scelta del termine giusto per esprimere meglio il concetto)
  3. a Gossip Girl je famo na pippa!
Le perle di Susan
  1. a me piaceva (allora premetto che lei è quella che ha bevuto di meno ma a quanto pare le bastano i fumi dell'alcol se considerate che l'esclamazione è fatta riferendosi all'aspetto fisico di papa Giovanni Paolo II ..O_O.. Susan quanto sei blasfema)
  2. che te ne frega, era lei la cornuta (un plauso alla sincerità, non ricordo a chi si riferiva, ma l'ha detta con tanta ingenuità da farci piegare tutte in due dalle risate)
Le perle di Gabrielle
  1. c'è di peggio!(disse, riferendosi ad un ragazzo che piaceva a Susan che abbiamo soprannominato nino d'angelo-manico di scopa e via dicendo..) a questa è strettamente correlata la risposta spontanea di Bree : Si, la morte!
Questo è solo un assaggio di una serata che si è conclusa alle 2:30 circa quando assonnate ma contente ci siamo salutate. Ed ora vi do la buonanotte anch'io con questa perla:
"Ma guardate che ragasse, finchè continuiamo a trovarci tra di noi, il moroso, non lo troviamo di certo eh"
Una notte da..leonesse

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • C’era una volta…

    Piccola mia,è probabile che tra qualche anno mi chiederai come sei arrivata a noi e qual è la tua Storia. Quando sarai molto grande ti spiegherò quanto è stato... Leggere il seguito

    Da  Romina
    DIARIO PERSONALE, PER LEI, TALENTI
  • Una tazza di caffè.

    tazza caffè.

    Prendo una tazza di caffè per svegliarmi, che quel cannolo dopo pranzo è stata la morte mia.Una tazza di caffè per avere la mente lucida, o almeno ci provo, su... Leggere il seguito

    Da  Oliviabluebell
    DIARIO PERSONALE, PER LEI, TALENTI
  • Una bella giornata

    Stamattina.Ho rovesciato una tazza piena di albumi d'uovo, che sarebbero i bianchi. Facilissimi da raccogliere devo dire, mi sarebbe servito il coso... Leggere il seguito

    Da  Micamichela
    DIARIO PERSONALE, RACCONTI, TALENTI
  • una piccola "parentesi nera"...

    piccola "parentesi nera"...

    ..nera come la rabbia che sto cercando di sbollire, dopo una piacevole giornata a Firenze ho avuto la "bella" idea di guardare "Chi L'Ha Visto" in TV, (che poi... Leggere il seguito

    Da  Madhouse
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Una domenica felice

    domenica felice

    Oggi è stata una domenica speciale. Ogni anno, poco prima di Natale, faccio la pasta al forno nel modo antico come me l'aveva tramandata mia nonna, cuoca... Leggere il seguito

    Da  Galadriel
    DIARIO PERSONALE, POESIE, RACCONTI, TALENTI
  • Quasi una magia

    Quasi magia

    Quando nel cuore infuria l’uragano,prendo una tela bianca e i miei pennellipoi scelgo tra i colori solo quelliche possano lenire l’afflizionee disegno di case... Leggere il seguito

    Da  Dino Licci
    CULTURA, DIARIO PERSONALE, RELIGIONE, SOCIETÀ, STORIA E FILOSOFIA, TALENTI