Magazine Scienze

Vaccini, autismo e la pseudo-scientificità della medicina

Creato il 29 ottobre 2013 da Corradopenna
Luca, 15 mesi, sviluppa l'autismo dopo la vaccinazione trivalente morbillo, parotite, rosolia. In seguito ad una lunga causa i genitori ottengono pure il risarcimento economico. Ma le istituzioni continuano a negare il nesso causa-effetto trincerandosi dietro l'ipotesi che ci sia solo un nesso temporale. Eppure dal video qui sotto apprendiamo che i genitori hanno eseguito continuamente riprese video del proprio figlio, per cui esiste una video-storia che mostra come i sintomi dell'autismo si siano manifestai subito dopo la vaccinazione.

Non solo i vaccini possono causare disordini dello spetro autistico, ma anche la disbiosi intestinale, che può essere pre-esistente (ereditata dalla madre). Sicuramente il vaccino può essere la goccia che fa traboccare il vaso in un bambino che già presenta una disbiosi intestinale. Le prove di quanto sopra affermato le potete trovare nel libro della dottoressa Campbell e nel power point da me realizzato (che riporta le conclusioni di numerosi studi scientifici).I vaccini possono esasperare la disbiosi intestinale e possono esporre un sistema immunitario ancora immaturo all'azione dannosa di metalli pesanti e prodotti chimici utilizzati come coadiuvanti ed eccipienti. Alcune prove di quanto su affermato si trovano raccolte nell'articolo http://adventuresinautism.blogspot.ca/2007/06/no-evidence-of-any-link.html nel quale vengono riportati i risultati di diverse recenti ricerche scientifiche.A chi si stupisse che i vaccini possano fare tanto male oltre ai link precedenti consiglio la lettura di un articolo sul sito di focus, rivista lontanissima dalle nostre posizioni, ma che in tal caso (pur essendo in genere una rivista che appoggia lo scientismo e l'ortodossia scientifica) riferisce la pura verità, ovvero che la medicina è più un'arte che una scienza, e che la maggior parte dei trattamenti terapeutici correntemente utilizzati o non è stato mai sottoposto ad una seria sperimentazione con gruppo di controllo o la sperimentazione è stata insufficiente, o ancor peggio l'esperimento ha mostrato l'inefficacia della terapia stessa (che nonostante ciò continua ad essere utilizzata!).Le righe centrali dell'articolo "La medicina è una scienza esatta?" di Amelia Beltramini sono le seguenti:

Poche sono le terapie di efficacia documentata con studi rigorosi (cioè con sperimentazioni controllate e randomizzate) mentre della stragrande maggioranza gli studi o non sono sufficienti, o hanno addirittura dimostrato la loro inefficacia.
I vaccini sono quindi semplicemente una di queste tante terapie approvate ed utilizzate senza adeguata sperimentazione con gruppo di controllo, terapie di cui sicuramente però bneneficiano le aziende produttrici di farmaci e vaccini.


Leggi anche il lungo elenco di ricerche scientifiche che dimostrano i danni da vaccino:

http://frontelibero.blogspot.it/p/ricerche-scientifiche-che-condannano-i.html


E leggi anche


http://www.ilrestodelcarlino.it/ancona/cronaca/2013/10/26/971965-vita-distrutta-vaccino.shtml
http://www.viviconsapevole.it/articoli/angeli-in-trappola.php

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog