Magazine Attualità

Verde e profumata menta

Creato il 29 luglio 2012 da Yellowflate @yellowflate

Verde e profumata mentaNella mitologia la Menta era la bellissima ninfa Minta partorita nel fiume infernale Cocito, affluente dell’Acheronte. Minta viveva nel regno infernale  di Ade, di cui era la concubina. Persefone, gelosa del marito Ade, soffrì per questa’unione e si infuriò quando Minta proferì contro di lei minacce allusive alle proprie arti erotiche. Persefone, sdegnata, la fece a pezzi: Ade le consentì di trasformarsi in erba profumata, la menta, ma Demetra la condannò alla sterilità, impedendole di produrre frutti.

La menta è un pianta erbacea spontanea di cui molte sono le specie esistenti, le più diffuse sono la menta piperita, la romana, la mentuccia e la acquatica. A seconda della specie l’altezza di questa pianta può variare. I fiori della menta sono di un colore rosa intenso mentre le sue foglie sono di colore verde scuro. La menta è una pianta che non ha esigenze particolari ed è allo stesso tempo molto resistente, anche alle rigide temperature invernali. Cresce solitamente in zone pianeggianti ma la si può trovare fino a 700 metri di altezza esposte alla luce del sole .

Nell‘aromaterapia viene consigliata come tonificante del sistema nervoso, dell’apparato digerente, del fegato, dell’intestino, per ridurre gli spasmi e la flatulenza. Si rivela un efficace espettorante, analgesico e antisettico. Si utilizza nel caso di cattiva digestione, nausea, diarrea, raffreddore, influenza, acne, mal di denti, emicrania.

Viene utilizzata anche in industria farmaceutica come aromatizzante (collutori, dentifrici, tisane), è antinevralgico e decongestionante delle prime vie aeree. Della menta si utilizzano le foglie che si raccolgono in giugno e i fiori disponibili a fine luglio.

Di sapore intenso, viene  utilizzata nei paesi Mediterranei e orientali, in cucina per ricette di carni e verdure. Poiché il sapore della menta è molto forte, si accompagna a carni dal sapore altrettanto deciso, come ad esempio quella di agnello. La menta è tradizionalmente utilizzata nel Lazio per cucinare i carciofi.

Molto conosciuto è il the alla menta  che rende calma la mente e rinfresca l’organismo. L’uso della menta trova spazio nella preparazione di cocktail; un esempio è rappresentato dal mojito,  tipico cocktail originario di Cuba, a base di menta pestata con lo zucchero, ghiaccio e Rum.

 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :