Magazine Italiani nel Mondo

Vivere in Brasile : le vostre storie

Creato il 20 marzo 2011 da Ottoaprile
Vivere in Brasile : le vostre storie
Da molto tempo desideravo pubblicare delle storie vere di lettori ed amici del Blog . Storie semplici ma che facessero da contrappeso alle tante critiche di italiani delusi dal Brasile . Ho scelto pertanto tra i tanti commenti presenti sul Blog due storie a mio parere molto siglificative e particolarmente istruttive . Ciao! Noi siamo l'esempio che a trasferirsi sono anche le famiglie numerose. Io e mio marito, entrambi italiani, ci siamo trasferiti a Praia do Forte, vicino a Salvador, circa 2 anni fa con 4 bambini!
Non siamo ricchi ma abbiamo investito quello che serviva per chiedere il visto comprando un negozio e siamo riusciti ad aprirlo con circa 5.000 reais, semplice, senza pretese...certo lavoriamo abbastanza visto che vendiamo tra le altre cose le marmellate che faccio io e i liquori che fa mio marito ma ne vale la pena....il negozio ha preso e piace. Non è stato facile tutti i giorni, ci sono stati grossi dubbi, difficoltà a abituarsi ad una mentalità molto diversa, imparare la lingua e anche qualche fregatura...ma perché in Italia sono tutti santi? comunque nei momenti difficili, ci bastava guardare i bimbi, liberi, a piedi nudi, senza bisogno di niente e i dubbi sparivano! Noi spendiamo circa 1000 reais al mese di sanità...ma pensando a quanto costino i dentisti in Italia, probabilmente ne spenderemmo molti di più lì... Per quanto riguarda la scuola, è vero non è così facile ma non è tragico come ho letto in qualche commento...i miei figli vanno alla scuola municipale (con i "negretti" per usare un termine orribile che ho letto in un altro commento di qualche ignorante che fa meglio a stare a casa) perché non ci sono scuole private nelle vicinanze. La direttrice e le insegnanti sono in gambissima, tutt'altro che analfabete, e con una gran voglia di migliorare le cose anche se non nego che i problemi siano tanti...c'è un grosso lavoro anche per me che li seguo a casa e integro dove ci siano delle lacune...ma siamo sicuri che in Italia non ci siano? Inoltre, credo che ci sia più futuro per loro qui, anche con tutte queste difficoltà, visto che io e mio marito siamo entrambi laureati, con fatica perché siamo stati studenti-lavoratori, ma abbiamo sempre fatto altro!! Tutto questo per dire che noi, quello che cercavamo, l'abbiamo trovato...qualità di vita, serenità, e perché no....il caldo tutto l'anno!! che effettivamente è un gran risparmio....specialmente con 4 figli! Ti faccio i complimenti per il blog anche se non ti nascondo che non ho ancora letto così tanto e spero di conoscerti un giorno visto che ci piacerebbe venire a vedere Natal! VirginieConosco bene Praia do Forte a Bahia e credo realmente non ci sia un posto migliore dove allevare i propri figli . Auguri a Virginie ed alla sua famiglia . E veniamo alla storia di un altro amico che si firma con lo pseudonimo di Babajazz . Ciao ragazzi discussione molto interessante, per molti versi mi rispecchio molto in Fabio,anch'io ero operaio a Como per 1300 euro e posso garantire a Marco che non è facile vivere in Italia con questo stipendio sia per il valore dei soldi che per lo stile di vita che questo stipendio ti impone anche se concordo con lui sul fatto che non mi sarei mai trasferito a Sao Paolo,mia moglie non riusciva a trovare uno straccio di lavoro, la noia la tristezza lo stress e sopratutto la consapevolezza che non avremmo mai potuto costruire niente ci stavano deprimendo.L'azienda dove lavoravo dopo 2 anni di cassa integrazione ha aperto la mobilità bene questo invece di darmi la mazzata finale mi ha dato la spinta per prendere la decisione adesso o mai più, mi sono messo in mobilità ho preso la liquidazione ,i miei3 cani e via andiamo a rinascere in Brasile.Mia suocera ci ha ospitato qualche mese nel frattempo abbiamo affittato una loja per 500 real abbiamo comprato una UNO del 1991 (cosi pago solo l'assicurazione obbligatoria) e da poco ci siamo trsferiti in una casina piccola ma dignitosa per 250 real.In Italia facevamo massaggi in casa per arrotondare dopo aver fatto dei corsi e questo ci ha dato l'idea di aprire un centro estetico. Oggi grazie alla nostra professionalità al nostro buon attendimento e per la lungimiranza di mia moglie alugando la loja al lato di una academia d'elite i risultati sono soddisfacenti.Non è facile, lavoriamo 6 giorni a settimana per 12 ore al giorno i soldi anche perchè siamo all'inizio non avanzano prestiamo attenzione ad ogni real che spendiamo,ma quando finiamo un pò prima passeggiamo in spiaggia,la domenica è churrasco e praia ogni giorno conosciamo gente nuova e quando ci guardiamo negli occhi io e mia moglie capiamo che siamo felici.Il mio prossimo obbiettivo ??... costruire una casina nel terreno comprato mentre eravamo in Italia togliendo tutti i mesi 100 euro dal nostro magro bilancio ho la certezza che ci riuscirò mentre avevo in Italia la certezza che non l'avrei mai potuto fare.Per finire Fabio io parlo male dell'Italia penso sia una società estremamente ipocrita l'associazione a delinquere che ci governa forse è veramente quello che ci meritiamo,quando leggo che le madri e i padri delle ragazze bunga bunga sapevano quello che le figlie facevano parlandone al telefono,quando leggo dei commenti ad esempio i leghisti hanno sempre detto Roma ladrona ma adesso che in parlamento ci sono solo puttane e marchettari che guadagnano 12000 euro al mese senza nessuna competenza se non sessuale và tutto bene perchè sono di Berlusconi a me vengono i conati di vomito.Bom final de semana par todo mundo

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il Brasile

    Brasile

    Una bella definizione del Brasile data da uno dei suoi figli più famosi ed amati : Jorge Amado mi è stata segnalata da un affezionato lettore del Blog . Ve la... Leggere il seguito

    Da  Ottoaprile
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • Vivere in Brasile : le vostre storie/3

    Vivere Brasile vostre storie/3

    Continuano ad arrivarmi dall'Italia email che io reputo sempre più allarmanti e capirete presto il perchè.Molti , soprattutto giovani , guardano al Brasile... Leggere il seguito

    Da  Ottoaprile
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • Vivere in Brasile : le vostre storie/4

    Vivere Brasile vostre storie/4

    Questa è la storia di Rodolfo ( Nome di fantasia su richiesta dell'autore ) . Ho ricevuto questa email lo scorso Dicembre da Rodolfo della provincia di Como da... Leggere il seguito

    Da  Ottoaprile
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • Vivere in Brasile : le vostre storie /5

    Vivere Brasile vostre storie

    Ho ricevuto proprio oggi questo commento che anche se breve mi sembra valga la pena di pubblicare come post all'interno della rubrica " le vostre storie " per... Leggere il seguito

    Da  Ottoaprile
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • Vivere in Brasile : le vostre storie /6

    Vivere Brasile vostre storie

    Ciao sono Michele , e' da un po' che leggo con interesse i vari scritti qua e la... Vi scrivo perche vorrei testimoniare la mia storia per certi versi unica... Leggere il seguito

    Da  Ottoaprile
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • Vivere in Brasile : le vostre storie /7

    Vivere Brasile vostre storie

    L'amico Sergio mi segnala il suo nuovo blog :http://wwwvivereingoiania.blogspot.com .Ciao a tutti ,ho creato questo blog perche tra circa un anno mi... Leggere il seguito

    Da  Ottoaprile
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI
  • Vivere in un sogno

    Vivere sogno

    Facciamo che hai un sogno. Facciamo che per i primi quindici anni della tua vita è l’ultima cosa a cui hai pensato prima di addormentarti. Leggere il seguito

    Da  Lucalo
    ITALIANI NEL MONDO, VIAGGI