Magazine Arte

Weekly #Top5: LEGO e Cultura Pop

Creato il 15 ottobre 2013 da Atlantidezine

weeklytop5_legopopculture_header

I nostri lettori più affezionati ben sanno della nostra passione per i LEGO, dato che in passato abbiamo avuto occasione di condividere con loro alcune straordinarie creazioni, come il meraviglioso e colossale X-Wing (killer combo per i geek di mezzo mondo: LEGO + Star Wars!), e il fantastico diorama ispirato a The Wizard of Oz (altra combo micidiale: LEGO + superclassico della storia del cinema).

La rete pullula di creative manipolazioni delle costruzioni LEGO, e tra release ufficiali prodotte dalla casa danese (come la recente DeLorean di Back to the Future, o la megaconfezione Architecture Studio), pubblicità che sfruttano gli iconici omini dalla testa gialla, e usi non convenzionali dei famosi mattoncini colorati (come questo calendario realizzato dallo studio Vitamins Design), agli appassionati non mancano certo le occasioni di lustrarsi gli occhi.

BeautifulLEGO_cover
Poco meno di due settimane fa è stata pubblicata per i tipi della (a noi ignota, fino ad oggi) NoStarchPress quella che potrebbe benissimo essere la summa di tutte le più belle creazioni LEGO in circolazione, in un volume che farà la gioia di tutti coloro che adorano i LEGO e che potendo passerebbero ore e ore sul tappeto del salotto a smontare e rimontare gli amati mattoncini. Il volume si intitola Beautiful Lego (lo trovate su Amazon), e mai titolo fu più appropriato: il curatore Mike Doyle (uno dei MOCer più talentuosi in circolazione) ha raccolto in quasi 270 pagine uno straordinario repertorio di LEGO Art, mettendo insieme un catalogo di opere (realizzate da una settantina di artisti) in grado di offrire un’esauriente panoramica di questa particolare forma d’arte. Le costruzioni di mattoncini riprodotte nel libro sono, come promette il titolo, davvero bellissime, e non si può non restare a a bocca aperta di fronte a colossali architetture fantasy, immaginifiche navi spaziali, minuziose riproduzioni dei monumenti più famosi e vere e proprie sculture.

E ovviamente non mancano, nel volume fotografico curato da Doyle, alcuni esempi di tributi LEGO ai personaggi più famosi del cinema, delle serie televisive, della musica e dei fumetti, e noi cogliamo al balzo l’occasione offerta dalla pubblicazione del libro per farvi ammirare una manciata di recenti creazioni LEGO ispirate da alcuni tra i fenomeni più noti della cultura pop.

#5 Scene famose tratte da film e serie tv

Vi ricordate la campagna pubblicitaria realizzata tempo fa per LEGO dall’agenzia tedesca Jung von Matt, in cui i personaggi dei fumetti e dei cartoni animati erano rappresentati solo con pochi mattoncini colorati? Le opere del LEGO artist Nick Desimone sembrano trarre ispirazione da quella campagna, e applicano uno stile minimale molto simile ad alcune tra le scene più famose della storia del cinema e della televisione. Quante riuscite a riconoscerne? Su Flickr le gallerie complete.

Teenage Mutant Ninja Turtles
Ghostbusters
Star Wars: A New Hope
Back To The Future
Indiana Jones and the Raiders of the Lost Ark

E.T.
Lord of the Rings
Gremlins
Hulk
Aliens

Wall-E
Transformers
He-Man and the Masters of the Universe
Family Guy
Scooby-Doo

via Geekologie

#4 Monthy Python and the Holy Grail

Alcune scene tratte da uno dei film più noti dei Monthy Python, impacchettate dall’utente Flickr Rifiröfi come se fossero dei veri e propri set ufficiali LEGO.

The Black Knight
The Witch Trial
The French
The Trojan Rabbit
Brave Sir Robin
The Knights Who Say Ni
The Rabbit of Caerbannog
The Holy Hand Granade of Antioch

via ANIMAL

#3 Game of Thrones custom minifigs

Un set di miniature che riproducono, in modo sorprendentemete fedele, le fattezze di alcuni personaggi del kolossal televisivo targato HBO: Ned Stark (ancora con la testa attaccata al resto del corpo), Arya Stark armata del temibile “Needle”, Daenerys Targaryen accompagnata da un baby-draghetto, Jon Snow (“You know nothing, Jon Snow!”) e Tyrion Lannister, con immancabile calice di vino. Cinque personaggi non vi bastano per placare la vostra astinenza da Game of Thrones? Lego Game of Thrones.com raccoglie tante altre interpretazioni LEGO dei personaggi della serie, per farvi compagnia fino alla prossima primavera.

Ned Stark
Arya Stark
Daenerys Targaryen
Jon Snow
Tyrion Lannister

via Uproxx

#2 Breaking Bad Superlab

Rimaniamo in ambito televisivo, e lo facciamo alla grande con un tributo ad una delle serie più belle di tutti i tempi, recentemente giunta al suo glorioso epilogo. Questa minuziosa riproduzione del superlaboratorio in cui Walt e Jesse, agli ordini di Gus Fring e sotto l’occhio vigile di Mike Ehrmantraut, produssero centinaia di chili della famosa metanfetamina blu è curata nei minimi dettagli (c’è persino la telecamera a circuito chiuso!). Poi sappiamo tutti come è andata a finire… Per chi ha nostalgia della prima stagione e del goffo inizio dell’avventura criminale dell’improbabile insegnante di chimica trasformatosi nel temibile Heisenberg, tempo fa era stato realizzato anche un perfetto camper Winnebago, la prima “cucina” di Walt e Jesse.

Walter White
Walter White
Gus Fring
Mike Ehrmantraut
The Superlab
Breaking Bad Superlab Minifigs

via That Should Be Mine

#1 The Battle of Helm’s Deep

Chiudiamo col botto, con un enorme diorama LEGO realizzato dai MOCers Rich-K e Big-J ispirato all’epica battaglia del Fosso di Helm, tratta dal secondo capitolo della saga cinematografica de Il Signore degli Anelli. 18 mesi di preparazione, 4 mesi per la realizzazione, 150.000 mattoncini e un esercito di 1.700 miniature tra Elfi, Rohirrim e Uruk-hai: questa versione di una delle scene più spettacolari del film di Peter Jackson fa letteralmente impallidire il misero set ufficiale prodotto da LEGO (anche se noi ci accontenteremmo anche di quello). Per ammirare tutti i dettagli della mastodontica struttura su Flickr sono disponibili ulteriori immagini.

The Siege
The Siege
The Siege
The Siege
The Homburg

Rohirrim
Rohirrim
Rohirrim
Elves
Elves

Uruk-hai
Uruk-hai
Uruk-hai
Uruk-hai
The Homburg

via My Modern Metropolis


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • weekly recap # 68

    weekly recap

    Weekly Recap nasce dalla voglia di non parlare solo delle mie new entry libresche, ma anche di altre piccole curiosità settimanali. Leggere il seguito

    Da  Leggiamo
    CULTURA, LIBRI
  • Weekly Recap # 70

    Weekly Recap

    Weekly Recap nasce dalla voglia di non parlare solo delle mie new entry libresche, ma anche di altre piccole curiosità settimanali. Leggere il seguito

    Da  Leggiamo
    CULTURA, LIBRI
  • Weekly Recap # 71

    Weekly Recap

    Weekly Recap nasce dalla voglia di non parlare solo delle mie new entry libresche, ma anche di altre piccole curiosità settimanali. Leggere il seguito

    Da  Leggiamo
    CULTURA, LIBRI
  • Weekly Recap # 72

    Weekly Recap

    Weekly Recap nasce dalla voglia di non parlare solo delle mie new entry libresche, ma anche di altre piccole curiosità settimanali. Leggere il seguito

    Da  Leggiamo
    CULTURA, LIBRI
  • Weekly Recap # 74

    Weekly Recap

    Weekly Recap nasce dalla voglia di non parlare solo delle mie new entry libresche, ma anche di altre piccole curiosità settimanali. Leggere il seguito

    Da  Leggiamo
    CULTURA, LIBRI
  • Weekly Recap # 75

    Weekly Recap

    Weekly Recap nasce dalla voglia di non parlare solo delle mie new entry libresche, ma anche di altre piccole curiosità settimanali. Leggere il seguito

    Da  Leggiamo
    CULTURA, LIBRI
  • Weekly Recap # 76

    Weekly Recap

    Weekly Recap nasce dalla voglia di non parlare solo delle mie new entry libresche, ma anche di altre piccole curiosità settimanali. Leggere il seguito

    Da  Leggiamo
    CULTURA, LIBRI