Magazine Cultura

Addio al leggendario jack bruce

Creato il 26 ottobre 2014 da Jagming
Jack Bruce La notizia è giunta oggi online, ieri 25 ottobre 2014 si è spento il leggendario bassista e polistrumentista, cantante e compositore Jack Bruce, che nel 1966 formò con Eric Clapton e Ginger Baker i mitici Cream.
Jack Bruce è stato un esempio di bassista solista incredibile, stravolgendo il blues e portandolo con Clapton e Baker a dei confini fino ad allora impensabili, per quello che è stato il primo e super amato gruppo hard rock blues della storia.
Ci volle l' avvento di Jimi Hendrix per creare qualcosa di ancora più leggendario, ma soloperchè Jimi era qualcosa di alieno, di inarrivabile...
Ascoltando i Cream oggi, si capisce quanto erano avanti i 3 musicisti, ognuno solista e ritmico,con improvvisazioni e contaminazioni musicali che andavano dal blues al rock fino al jazz.
Nelle strade di Londra i muri erano sporcati dalle scritto Clapton is God (Clapton è Dio), ma se Slowhand aveva raggiunto tale apice era da ritrovare nei suoi due straordinari colleghi, che gli tenevano testa e lo facevano andare oltre i limiti.
Quando ascoltai per la prima volta White Room rimasi stupefatto che fossero dolo in 3, poi Eric continuò ad essere uno dei chitarristi più amati, mentre Bruce e Baker venivano ingiustamente relegati in seconda fila, ma il popolo della musica non ha mai smesso di ricordarli, dovendo aspettare il  maggio 2005 per rivedere i Cream, i quali si erano riuniti per una serie di concerti alla Royal Albert Hall di Londra e al Madison Square Garden di New York, con un successo incredibile.
John Symon Asher Bruce, detto Jack era nato a Bishopbriggs (UK) il 14 maggio 1943 e nel 2003 gli venne diagnosticato un cancro al fegato, che sembrava risolto dopo il trapianto.
Jack Bruce ha continuato ad esibirsi, fino a pochi mesi fa nonostante i problemi salutari si fossero aggravati nuovamente, ma lui amava la musica forse più di se stesso, spengendosi a 71 anni a Suffolk il 25 ottobre 2014.
Video Youtube: Cream - White Room (Royal Albert Hall 2005) 


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog