Magazine Cinema

Al Cinema: recensione "Argo"

Creato il 13 novembre 2012 da Giuseppe Armellini
Al Cinema: recensione piccoli spoiler
Cogito Argo sum, sarà passato per la testa dell'agente Cia Tony Mendez, esperto a "far uscire la gente" in situazioni critiche.
Sì perchè dopo tanto pensare la miglior cattiva idea (sempre meglio delle biciclette del governo) trovata da Mendez per far uscire dall'Iran i 6 americani nascosti a casa dell'ambasciatore canadese è stata proprio questa: Argo.
Cos'è Argo? Un filmetto, anzi una sola sceneggiatura di serie b rimasta dentro qualche cassetto di Hollywood. Quanto basta a Mendez per entrare in Iran e fingersi insieme ai 6 rifugiati una troupe canadese in cerca di location mediorientali per girare il film. Tutto vero eh.
Un passo indietro.Rivoluzione Iraniana, gli studenti assaltano l'ambasciata americana perchè (tra le altre cose) il Grande Satana statunitense aveva accolto tra le sue braccia per curargli il cancro l'ultimo Scià dell'Iran Mohammed Reza Pahlavi , monarca che credette di portare l'occidente e il benessere in Iran ma in realtà regalò povertà e terrore.
52 americani furono presi in ostaggio dentro l'ambasciata, i 6 di cui sopra scapparono.
Apro una parentesi. Se fossi uno dei 52 rimasto più di 400 giorni in terribile prigionia e vedessi dopo 30 anni fare un film sui 6 che per nemmeno tre mesi se ne sono stati in condizioni di moderata agiatezza a casa dell'ambasciatore canadese un pò il sangue mi ribollirebbe eh, echecazzo. Ma questo è cinema e la parte cinematografica, in tutti i sensi, era la loro.Chiusa parentesi.
Affleck, uomo dotato sicuramente di cervella, gran fico tra l'altro, si conferma regista di valore assoluto.
Non ho visto The Town (ho paura troppo action per i miei gusti) ma basterebbero questo e l'esordio di Gone baby gone per confermare quanto scritto.
Coraggiosa (e forse un pò vanesia) la scelta di mettere sè stesso come protagonista in un ruolo in realtà da ispano-americano. Ho il sospetto che Affleck tenesse talmente a questo personaggio e l'abbia così fatto suo da non voler rischiare di affidarlo a nessun'altro.
Film solido come il granito, sceneggiatura perfetta (anche se, come detto prima, troppo poco spazio ai 52), dialoghi riusciti come pochi sia per brillantezza che per incisività, regia classica capace di tirar fuori alcune sequenze da urlo, tensione sempre altissima e un cast da far impazzire con almeno 3 fenomeni, il brechinbeddiano Cranston, Alan Arkin e John Goodman, sempre strepitosi. Anche Affleck, ritenuto in passato troppo scarso per recitare fa un figurone. Ottima, davvero ottima la scelta di far interpretare i 6 ospiti a volti poco conosciuti, un big avrebbe distolto l'attenzione, quei 6 erano un corpo unico.
Alcuni passaggi a mio avviso risultano poco chiari (ad esempio, ma questa operazione non era un rischio tremendo sia per gli americani che i canadesi? una volta scoperti, mettiamo caso anche solo in tv dopo la riuscita dell'operazione, il rischio di vendetta sugli altri ostaggi non era troppo alto? E il Canada che si prese quasi tutto il merito,non aveva paura per i suoi connazionali?) ma per avere una visione completa d'insieme sarebbero servite 4 ore. Affleck più di una volta si affida a trucchetti cinematografici, specie quello dei salvataggi all'ultimo istante ma era impensabile non mettere un pò di cinema in una vicenda storica ricostruita comunque nel modo migliore possibile.
Già, il Cinema. Più che mai in Argo viene fuori il potere salvifico di questa meravigliosa arte...
A questo proposito forse scontata ma straordinaria la scelta di intitolare il film così.
Alla fine quel film non venne mai girato, fu solo fumo sugli occhi degli iraniani.
In realtà però eccolo che arriva 30 anni dopo.
Argo era e Argo resta.
E se al posto di alieni e starlette scollacciate ci sono intrighi politici, impiccagioni e rivoluzioni poco importa (a questo proposito il montaggio alternato tra la lettura del copione e le immagini degli iraniani è geniale).
Chè poi a me gli b movies di fantascienza nemmeno piacciono, meglio questo.
Ma poi, caro Arkin, Argo sta per?
Argovaffanculo.
( voto 8 )

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Weekend al cinema! – 17.08.2012

    Weekend cinema! 17.08.2012

    Eccoci giunti ad un altro weekend cinematografico, l’ultimo prima della mia partenza, quindi questo potrebbe, forse, essere l’ultimo articolo che leggerete da... Leggere il seguito

    Da  Shaqino
    CINEMA, CULTURA
  • Weekend al Cinema! – 31.08.2012

    Weekend Cinema! 31.08.2012

    Ci sono weekend cinematografici che iniziano prima. Anche se per noi amanti di cinema tutta la settimana dovrebbe essere come un lungo, interminabile, weekend... Leggere il seguito

    Da  Shaqino
    CINEMA, CULTURA
  • Weekend al Cinema! – 07.09.2012

    Eccoci giunti al primo weekend cinematografico di Settembre. Finalmente le uscite al cinema iniziano a riprendere la loro routine, con uscite numerose, ma col... Leggere il seguito

    Da  Shaqino
    CINEMA, CULTURA
  • Weekend al cinema! – 14.09.2012

    Weekend cinema! 14.09.2012

    Ed eccoci qui, pronti per un altro weekend cinematografico con (poche) uscite interessanti, ma comunque molte se se ne calcola la media rispetto alle uscite... Leggere il seguito

    Da  Shaqino
    CINEMA, CULTURA
  • Argo (2012)

    Argo (2012)

    Titolo: Argo Regia: Ben Affleck Sceneggiatura: Chris Terrio, Joshuah Bearman Genere: Drammatico, Storico Data Usa: 12 ottobre 2012 Data Italia: 8 novembre 2012... Leggere il seguito

    Da  Frenckcinema
    CINEMA, CULTURA
  • Weekend al Cinema! – 21.09.2012

    Eccoci arrivati ad un altro fine settimana e, come al solito, non può mancare la rubrica sulle uscite che ci attendono al cinema. Se devo proprio essere... Leggere il seguito

    Da  Shaqino
    CINEMA, CULTURA
  • Weekend al Cinema! – 28.09.2012

    Weekend Cinema! 28.09.2012

    Ecco che, nel mio ultimo weekend prima che ricomincino le lezioni universitarie, arrivano al cinema alcune visioni, più o meno interessanti, per questo weekend... Leggere il seguito

    Da  Shaqino
    CINEMA, CULTURA