Magazine

Amanda Seyfried, intervista a Io Donna

Creato il 13 settembre 2014 da Justnewsitpietro

Amanda Seyfried, intervista a Io Donna
JustNews.it Il portale delle news

Amanda Seyfried ha rilasciato nelle scorse ore un‘intervista a Io Donna. Irriverente, simpatica, mai banale. Spicca l’assenza dell’amato pastore australiano portato persino al David Letterman Show (“Non posso vivere senza di lui. E’ molto meglio di un marito”).

Nel suo ultimo film, Un milione di modi per morire nel West (nelle sale italiane dal 16 ottobre), lecca i baffi (“fatti con i capelli di qualcuno”) di un collega. “Pensa che una volta ho mandato una foto in cui ero circondata da tutti i miei animali impagliati a un ragazzo con cui uscivo. Mi ha chiesto di sposarlo”. La giornalista si affretta nel chiedere conferma di quanto appena detto, ma Amanda risponde: “Stavo scherzando“.

Ad ogni modo la tassidermia è una delle passioni della bella e bravissima attrice: “Se è ben fatta è arte pura. La mia è una passione morbosa. Io e mia sorella siamo morbose. Mi piacciono gli animali, vivi o morti. Ma secondo lei li impaglio da me? Oddio no! Lo ha davvero pensato? Non colleziono animali che siano stati uccisi per essere impagliati, ma solo quelli morti per cause naturali. Io sono vegetariana!”.

Uno pensa di aver sentito tutto… Ma poi Amanda rivela di collezionare – sempre con la sorella morbosa ed ex punk – vecchie bambole. “Mi piace dare alle cose l’opportunità di una seconda vita. Non sopporto chi butta via le cose, io sono sentimentale”. Non deve aver fatto i conti con case in cui è già tanto riuscire a muoversi, la cara Amanda.

Conclusa da poco la realizzazione del quarto film di Gabriele Muccino in terra americana, Fathers and daughters (con attori del calibro di Diane Kruger, Jane Fonda e Russell Crowe), l’attrice ricorda un aneddoto: “Abbiamo avuto la nostra prima conversazione su Skype. Non capivo nulla, parlava troppo veloce, era così appassionato che faticavo a seguirlo. Lo adoro, sono davvero pazza di quest’uomo. Non è da tutti raccontare una storia così tosta”.

Capitolo finale, la bellezza di Amanda. Modella dagli undici anni, sedotti uomini e donne sul set. Eppure nel suo ultimo film prendono in giro i suoi grandi occhioni. “Come a scuola! I bambini possono essere molto crudeli, ma non è che me ne sia mai importato granché. Piuttosto, ogni tanto temo mi cadano“.

Chi non ama questa donna?

Amanda Seyfried, intervista a Io Donna
JustNews.it Il portale delle news


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog