Magazine Cucina

Brioche siciliane col “tuppo”

Da Undolcesalato
Share: Condividi

82.a_brioche siciliane col tuppo

Vi ricordate la granita alla mandorla pubblicata precedentemente?  Ebbene in Sicilia non esiste la granita senza la brioche col tuppo o “brioscia” se vogliamo dirla bene.

Le brioche col tuppo sono sofficissime al tatto e dorate all’interno, doratura regalata dall’utilizzo dello zafferano e di una dolcezza delicata come vuole la somma regola della pasticceria siciliana.

Prendono il nome dall’acconciatura tipica delle donne siciliane di un tempo: capelli raccolti in uno chignon basso “il tuppo” per l’appunto.

Non vengono consumate solo come accompagnamento alla granita, ma anche tagliate a metà e farcite con tantissimo gelato.

Beh se non potete andare in Sicilia per assaggiarle potete provare questa semplice e fedele ricetta.

Ingredienti

250 g. farina Manitoba
250 g. farina 00
75 g. zucchero
75 g burro freddo tagliato a tocchetti
10 g. sale
10 g di lievito di birra
175 g di latte freddo intero
10 g di miele di acacia
2 uova a temperatura ambiente + 1 uovo per spennellare
Mezza bustina di zafferano

Come si fanno

  • Per prima cosa facciamo sciogliere il lievito di birra in una parte di latte appena tiepido. Facciamo la stessa cosa con il sale ed anche con lo zafferano e teniamoli da parte (devono essere tutti separati).
  • In una ciotola setacciamo le farine, aggiungiamo il miele e il lievito di birra sciolto ed iniziamo ad impastare aggiungendo le uova uno alla volta.
  • Impastiamo per almeno una ventina di minuti energicamente aggiungendo poco per volta il latte freddo (ed anche il latte con il sale e con lo zafferano che avevamo sciolto precedentemente),  e solo quando si sarà ben amalgamato all’impasto aggiungiamo anche il burro freddo.
  • L’impasto dovrà presentarsi molto elastico, sarà pronto quando tirando tra le dita un po’ di impasto si formerà un velo senza strapparsi.
  • Riponiamolo in una ciotola coperta con pellicola a contatto e riponiamo in frigorifero a lievitare per tutta la notte.
  • La mattina seguente lo tiriamo fuori dal frigo e lo lasciamo riposare un’ora senza lavorarlo.
  • Passata l’ora lo mettiamo sulla spianatoia leggermente infarinata, lo arrotoliamo appena (senza strapazzarlo troppo) e ricaviamo dei tocchetti di 80g e di 15g (che saranno il “tuppo”) che sovrapponiamo.
  • Mettiamo le brioche ottenute a lievitare in forno spento con la luce accesa fino al raddoppio (io ho aspettato 75 minuti), trascorso il tempo le spennelliamo con l’uovo sbattuto facendo attenzione a non sgonfiarle ed inforniamo in forno caldo a 190° per 20 minuti.
  • Mangiamole caldi, ma non bollenti.

82.b_brioche siciliane col tuppo
82.c_brioche siciliane col tuppo
82.d_brioche siciliane col tuppo
82.e_brioche siciliane col tuppo

Ti è piaciuta questa ricetta? Metti MI PIACE sulla mia pagina Facebook

;)

Coppetta: Diamond by Bormioli Rocco

Print Friendly Version of this page
Print
Get a PDF version of this webpage
PDF

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :