Magazine Cucina

Cake pops

Da Betuli

CakePops1

L’anno scorso per San Valentino mi ero cimentata nella preparazione della torta red velvet, dedicandola alle persone a cui voglio bene (e anche voi siete sulla lista). Quest’anno riciclo la stessa torta (beh, non materialmente la stessa, ovvio) con un’idea che è tutt’altro che mia, ma che anzi spopola in giro per i foodblogs di mezzo mondo (fate un giro su Pinterest e cercate “cake pops”: salteranno fuori le realizzazioni più strane e originali).
Quello che questo San Valentino voglio dedicare alle stesse persone a cui continuo a volere un bene infinito è un concetto semplice: una cosa non finisce con la fine del giorno: l’amore non esiste solo a San Valentino, i buoni propositi non vanno nel dimenticatoio allo scadere del Capodanno, una torta avanzata è buona anche il giorno dopo la scadenza. I sentimenti, proprio come il cibo, sono a lunghissima conservazione. E non vanno sprecati.

CakePops4

CakePops2

Cake pops
[ricetta tratta da A Beautiful Mess, dove c'è anche un completo tutorial fotografico]
:: Quest’idea è perfetta per “riciclare” un avanzo di torta. Io ho usato mezza torta red velvet fatta con questa ricetta, l’ho spezzettata in una ciotola e ci ho aggiungo 1 confezione di formaggio spalmabile, 2 cucchiai di burro morbido e 100g circa di zucchero a velo. Il tutto va mischiato con le mani per reimpastare la torta finché tutto si è amalgamato. Si formano poi delle palline non tanto grandi e si mettono in frigo a riposare e a rassodare (io ce le ho lasciate tutta una notte). Per la copertura si può usare qualsiasi cioccolato si preferisca (a me quello al latte non piace tanto, e dovendo scegliere tra fondente e bianco, stavolta ho optato per la quasi stucchevolezza), in ogni caso non bisogna far altro che farlo sciogliere in un pentolino (ci vogliono circa 2 stecche per una ventina di lecca-lecca). I bastoncini si trovano qui, e prima di infilzarci le polpettine di torta bisogna intingere la punta nel cioccolato per creare la base del lecca-lecca (senza quella, la polpettina scivolerà fino in fondo), poi si immerge la torta, si lascia leggermente scoggiolare del cioccolato in eccesso e si mette ad asciugare (io ho infilzato i bastoncini in una spugna da fiorista che è bella solida e tiene bene anche se i lecca-lecca sono abbastanza pesantini). Si mette la spugna con i lecca-lecca in frigo per almeno un paio d’ore in modo che il cioccolato si solidifichi bene. ::

CakePops3


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog