Magazine Cucina

"Colpa Delle Stelle" E Un Gelato Dal Tono Dolce-Amaro

Da Valentina
Domenica sera, durante una delle nostre passeggiate pomeridiane, io e mio marito siamo arrivati in una cittadina vicino la nostra Pescara, di nome Montesilvano, dove c'è una multisala che da fidanzatini frequentavamo quasi ogni week end e in cui non tornavamo da anni. Decisi di farci solo un giretto, siamo entrati. Giorni prima mi ero imbattuta nel trailer di "Colpa delle stelle" ed ero rimasta curiosa da ciò che avevo visto in tv, ma delusa quando, andata al multisala vicino casa, non lo avevo trovato in proiezione. Così quando mi sono ritrovata davanti ai botteghini di questo multisala e alzando lo sguardo ho visto la locandina di questo film, ho iniziato a saltellare come una bimbetta e mio marito, inteneritosi, mi ha portato a vederlo. Non è la prima volta che guardo un film tratto da un romanzo, ancora prima di averlo letto, e di innamorarmene perdutamente. Vi lascio solo immaginare la scena, mentre il film era in proiezione, per quanto ne ero affascinata, come ascoltavo una frase che mi entrava dritta al cuore me la appuntavo sul cellulare, una 'piccola scrivana paranoica', a detta di mio marito ^_^ ... quanto lo amo! Il film è stato WOW! Una storia toccante ma al contempo romantica e con quel filo di ironia con cui, a volte, la vita si beffa di tutti noi e lo fa con quella accortezza e spontaneità, caratterizzata anche dagli animi dei due protagonisti. Un film che mi ha fatto riflettere, sorridere, sognare, innamorare, piangere e ancora riflettere, un film che consiglio a  tutti voi di vedere e leggerne il romanzo. Leggerò anche l'altro testo scritto da John Green perché secondo me merita davvero la nostra attenzione.  Sulle note di questo film/romanzo, vi dedico questo gelato, perché come è scritto in uno dei quadri della casa dei genitori di Augustus:  "Se vuoi l'arcobaleno devi sopportare la pioggia".    Mi capita sovente di guardare un ingrediente e vederlo sotto altre mentite spoglie, come in questo caso: ho trovato degli amaretti varietà morbida nella dispensa, ho acquistato un liquore a Gallipoli che il nome è tutto un programma "Mandorla Barocco", li ho così uniti, in un connubio dal tono, appunto, dolce-amaro.

Gelato All'Amaretto Con Liquore E Biscotti:
Ingredienti:

300 gr yogurt greco

80 ml latte parzialmente scremato110 gr zucchero di canna 4 biscotti amaretto varietà morbida80 ml liquore alla mandorla
Per Guarnire:
2 biscotti Amaretto
Procedimento:
 Unire in un mixer lo yogurt, lo zucchero, il liquore e 3 biscotti.Far freddare in frigorifero per un'ora.Posizionare la gelatiera e versarci il contenuto al suo interno.Far mantecare per 30 minuti.A 10 minuti dalla fine, sbriciolare l'altro biscotto amaretto al suo interno.Porzionare, aggiungere un cucchiaio di liquore e sbriciolare gli altri 2 amaretti sulla superficie.
La locandina :

 Il romanzo:

 
 

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines