Magazine Diete

Come combattere la fame nervosa

Da Andy04 @stilegamesnews

Come combattere la fame nervosa

Il problema della fame nervosa colpisce un sacco di persone in tutto il mondo, si tratta di un disturbo psicologico che può diventare un vero problema per la vostra linea. Per caso vi siete mai trovati di notte a mangiare qualsiasi tipo di alimento? Magari mangiando due belle fette di torta?

Vi siete accorti che non riuscite a lavorare senza sgranocchiare qualcosa? Allora tutti questi atteggiamenti sono da ricondurre alla fame da stress che può presentarsi in modi differenti. Gli studiosi chiamano questo problema la Night Eating Syndrome, una sindrome che consiste nell’alzarsi di notte e cercare qualsiasi tipo di alimento, non importa se ricco di calorie, dolce o salto, l’importante e ingurgitare alimenti. Il nutrizionista Giorgio Calabrese ha pubblicato un libro dedicato al binomio stress e cibo, con il titolo “Stress&Dieta. Consigli e rimedi per vivere al meglio”. È una lettura che consigliamo, perché può davvero aiutare le persone a prendere consapevolezza di certi errori alimentari.

Desideriamo ricordarvi che per combattere il problema è molto importante seguire una dieta sana e avere un approccio naturale e tollerante verso noi stessi. Mangiare fuori pasto per esempio è una delle regole più sbagliate, continuare a cercare snack lontano dai pasti principali è una forma leggera di fame nervosa, purtroppo questo comportamento tende a far ingrassare molto e soprattutto a vanificare gli sforzi raggiunti con la dieta.

Per quale motivo si arriva a mangiare senza sosta? Non per fame ma per contrastare l’ansia e la noia. Mangiare tra l’altro velocemente è un classico atteggiamento. Ricordate poi che per capire se siete vittime della fame nervosa dovete riconoscere altre due situazioni tipiche: provate senso di colpa dopo aver assecondato le vostre voglie e al tempo stesso vi sentire ricompensati e un po’ più sereni.

Sembra impossibile eppure il legame tra psiche e cibo è antichissimo e fin dall’allattamento associamo un ricordo emotivo al piacere del pasto. Quando vi sentite angosciati e tristi, ricorrere al cibo è una specie di consolazione e in caso di stress, si tende sempre a cercare una golosa ricompensa. Per placare la fame nervosa esistono molti metodi, tra cui il ricorso a piante erboristiche e mediche.

Per esempio l’essenza di Mugwort, che non è latro che un derivato dal fiore dell’artemisia con la capacità di riequilibrare il sistema nervoso, allentare lo stress e controllare la fame nervosa. Anche se non avete fame, cercate di mangiare a orari prestabiliti, fare pasti regolari sempre perché saltare la cena non aiuta il sonno e il controllo dello stimo della fame. Tra le altre erbe segnaliamo anche la valeriana, il Biancospino e la Passiflora dai poteri calmanti. Ricordiamo, inoltre che è molto utile anche bere molta acqua (circa 1,5-2 litri di liquidi al giorno), moderare i grassi puntando su quelli polinsaturi (fonte di Omega 3) e bilanciare l’assunzione di sale.

Non è necessario dover seguire alla lettera tutte le regole ma pian piano dovrete utilizzare questi consigli, integrandoli all’interno della vostra alimentazione, solo in questo modo potrete ottenere grandi soddisfazioni, dicendo addio alla fame nervosa.
che ne dite? voi soffrite di fame nervosa?


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :