Magazine Società

Con gli arabi contro l'islam

Creato il 06 febbraio 2013 da Dragor

  Black Blocs

______________________________________________________________

I Black Blocs, eroi della resistenza laica contro la Charia imposta da Morsi in Egitto

_______________________________________________________________

  SCRIVE ""LE TEMPS", l’ultimo quotidiano laico della Tunisia: Assistiamo quasi ogni giorno ad aggressioni contro oppositori, giornalisti, intellettuali, militanti della società civile, sedi di partiti e di associazioni, senza che i colpevoli siano arrestati. Il potere si distingue per una riprovevole inerzia che sembra concepita come un’autorizzazione per gli adepti della maniera forte ad agire nell’impunità più totale. Questo allarma non soltanto opposizione ma tutti i democratici del paese. C’è connivenza fra il partito al potere e gli energumeni? Un’ipotesi che molti oppositori hanno fatto propria, accusando Ennahda (il partito islamico al governo, n.d.D) d’istigare la violenza per intimidire gli avversari.

  QUESTO ARTICOLO è apparso prima che un bigotto islamico assassinasse il leader laico Chokri Belaid, segretario dei Patrioti Democratici, un partito di sinistra. Un crimine che si aggiunge agli sgozzamenti di apostati, incendi di esposizioni, pestaggi di donne, condanne di blogger, aggressioni, minacce e violenze che distinguono la Tunisia attuale, il paese che la «Primavera Araba» avrebbe dovuto liberare e invece langue sotto la cappa islamica.

   NELLA TUNISIA di Gannouchi, nell’Egitto di Morsi, nella Gaza di Khaled Mechaal,  nell’Iran di Ahmadinejad, la sinistra si batte contro l’islam per la libertà, mentre in Europa la sinistra orfana di Mosca fa all’islam ponti d’oro, considerandolo il suo nuovo cavallo di battaglia contro l’Occidente mentre l’opposizione è lasciata a qualche spelacchiato fascista che al posto della mezzaluna vorrebbe la croce. Con il risultato che l’Europa del 2050 assomiglierà alla Tunisia del 2013.

Dragor


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Tre orette con Sofia

    Oggi prima lezione del corso di danza moderna di Eleonora. L'ha accompagnata Anette mentre io sono andato all'asilo a prendere Sofia. Leggere il seguito

    Da  Stefanod
    FAMIGLIA, SOCIETÀ
  • Normale confessarsi con PiazzaPulita

    Normale confessarsi PiazzaPulita

    Ieri abbiamo assistito, sempre su La7 (che strano) nella trasmissione della Gruber “Ottoemezzo”, all’inizio della tournée televisiva del consigliere regionale... Leggere il seguito

    Da  Lebarricate
    SOCIETÀ
  • Lavorare con lentezza

    Lavorare lentezza

    A cosa pensano gli italiani in questi giorni?Non siamo pessimisti, non è vero che gli italiani non pensano a niente!Ultimamente i maschi italiani stanno... Leggere il seguito

    Da  Tanci86
    SOCIETÀ
  • Qualcuno con cui correre

    Qualcuno correre

    Una corsa sfrenata verso il destino che attende. Una vita che non ha tempo per l'ozio, forse non ne sente il bisogno. Un viaggio inizialmente spinto dal... Leggere il seguito

    Da  Bulgarone84
    SOCIETÀ
  • Creare giochi educativi con Dibujosparapintar

    Creare giochi educativi Dibujosparapintar

    Girando su internet, alla ricerca di strumenti per costruire giochi didattici mi sono imbattuta in "dibujosparapintar.com" e ho scoperto che offre la possibilit... Leggere il seguito

    Da  Profrel
    RELIGIONE, SCUOLA, SOCIETÀ
  • Scalfarotto con Renzi

    Ivan e io arriviamo alla stessa conclusione, pur partendo da punti di vista differenti. Un PD sotto Renzi, per altro, potrebbe portare alla nascita di un partit... Leggere il seguito

    Da  Anellidifum0
    ITALIANI NEL MONDO, SOCIETÀ
  • Anch'io sto con Pessoa

    Erano mesi che non sentivo Roberto Cotroneo. Alcune settimane fa avevo letto un suo pezzo su "Sette" che parlava di quanto, nel 2. Leggere il seguito

    Da  Bibolotty
    DIARIO PERSONALE, SOCIETÀ, TALENTI

Magazine