Magazine Attualità

Coppa Italia: Roma avanti tra le polemiche

Creato il 21 gennaio 2015 da Retrò Online Magazine @retr_online

Qualificazione sofferta e sudata della Roma ai quarti di Coppa Italia. A farne le spese è un propositivo e ordinato Empoli, capace di rimontare lo svantaggio di Iturbe con Verdi e di trascinare i giallorossi ai tempi supplementari. Dopodiché, Capitan Futuro decide le sorti di un incontro imprevedibile con un calcio di rigore dubbio. Roma avanti col brivido e poca brillantezza, Empoli fuori ma con molte certezze.

Prima di stasera, le due formazioni si sono affrontate a inizio campionato, il 13 settembre: in quell’occasione, la Roma riuscì a espugnare il Castellani grazie al fortunoso autogol del portiere Sepe. E, considerato il rendimento interno della squadra di Sarri, capace di bloccare quasi tutte le big fra le mura amiche, quello fu un successo pesante per i ragazzi di Garcia.

Formazioni:

Roma col 4-3-3: Skorupski; Cole, Astori, Yanga-Mbiwa, Maicon; Nainggolan, De Rossi, Pjanić; Destro, Totti, Iturbe. All: Garcia.

Empoli col 4-3-1-2: Bassi; Laurini, Bianchetti, Barba, Mário Rui; Vecino, Signorelli, Laxalt; Saponara; Tavano, Maccarone. All: Sarri.

ROMA 21 EMPOLI (5’ Iturbe, 114′ De Rossi – 79’ Verdi)

A dispetto delle ultime uscite – vedi derby e trasferta di Palermo –, la Roma parte bene e si porta subito in vantaggio: Juan Manuel Iturbe sfrutta la poca cattiveria della difesa azzurra per tornare al gol dopo tre mesi di astinenza. La risposta dell’Empoli arriva pochi minuti dopo, con Tavano che, messo davanti a Skorupski da Saponara – tornato in Toscana, dopo la parentesi poco felice al Milan –, non riesce a inquadrare lo specchio della porta. La Roma torna in avanti alla ricerca del gol-sicurezza, ma la difesa e la trappola del fuorigioco funzionano così bene che Destro ingaggia un “duello” col guardalinee, tante le volte in cui l’attaccante di Garcia viene colto in offside. Lo stesso Nainggolan prova più volte a chiudere la partita, ma la retroguardia di Sarri fa buona guardia. Si va dunque al riposo sull’1-0 per la Roma.

Come nel primo tempo, così in avvio di ripresa i giallorossi hanno subito la possibilità di andare a segno, ma questa volta Destro spreca tutto con un’inutile sforciata davanti a Bassi. L’Empoli, fortunato in questa circostanza, prende coraggio e inizia a spingere, lasciando spazi per eventuali ripartenze. La seconda occasione per gli uomini di Sarri capita sui piedi del neo entrato Zieliński, che raccoglie la respinta di Holebas – subentrato a Cole – ma non trova di poco la porta. Nel frattempo, Garcia prova a mescolare le carte – Ljajić per Totti e, più tardi, Paredes per Pjanić – ma è Sarri a pescare la carta giusta: Verdi preleva Maccarone e, al 79’, deposita in rete, dopo aver aggirato Astori e superato Skorupski in uscita. Doccia gelata per la Roma, che, tra i fischi dell’Olimpico, si butta in avanti in modo confuso per evitare i supplementari: Iturbe ha una doppia chance finale ma Bassi tira giù la saracinesca, posticipando il verdetto finale all’extra time.

I supplementari sono a senso unico fino al 114’, quando De Rossi trasforma il rigore concesso per fallo di Zieliński – ammonito – ai danni di Paredes. Rigore dubbio, visto che il calciatore polacco prende più palla che avversario. La Roma torna comunque avanti e porta a casa la qualificazione, pur rischiando molto anche negli ultimi minuti di gara, quando Tavano si divora la rete del 2-2.

Prestazione non ancora convincente da parte dei giallorossi, che confermano il loro periodo non esaltante dal punto di vista del gioco espresso. La vittoria, sofferta, è comunque fondamentale, tanto per il prosieguo nel torneo, quanto per il morale. L’Empoli, dal canto suo, conferma la propria solidità e il carattere, emersi fin qui anche in campionato, ed esce a testa alza. Pur tenendo maggiormente al campionato, infatti la squadra di Sarri ha dato il massimo, mettendo in seria difficoltà la Roma. Ora, i capitolini incontreranno la vincente di FiorentinaAtalanta, in programma domani ore 18:00.

Migliore in campo: Iturbe. Le critiche ricevute recentemente hanno fatto bene all’argentino, che ha mostrato voglia di fare e si è visto. Un gol, tanta buona volontà e alcune nitide occasioni non concretizzate per merito di Bassi e Mário Rui.

Peggiore in campo: Maccarone. Impalpabile, mai presente e poco d’aiuto. Che fine ha fatto Big Mac?

Tags:calcio,Coppa Italia,De Rossi,Empoli,Iturbe,rigore,roma,verdi Next post

Articolo piu recente.

Related Posts

CalcioIl corriere Sportivo

Calcio estero: ecco Borini; l’Atlético parla cinese

CalcioIl corriere Sportivo

Serie A: top e flop del girone di andata

CalcioIl corriere Sportivo

Serie A: cuore Toro, M. López affonda il Cesena

CalcioIl corriere Sportivo

Serie A: Atalanta bestia nera, Milan ancora KO


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Roma metrificata

    Roma metrificata

    dalla Metro C di Paolo Gelsomini Il Presidente di Progetto Celio ricostruisce la vicenda “Metro C”  dopo le recenti notizie sull’esposto di M5S e i rilievi dell... Leggere il seguito

    Da  Carteinregola
    ATTUALITÀ, INFORMAZIONE REGIONALE, OPINIONI, SOCIETÀ
  • Supermercato Sardegna, Outlet Italia

    Supermercato Sardegna, Outlet Italia

    Anna Lombroso per il SimplicissimusQuesta me l’ero persa, ma provvedo subito a condividerla con voi, a conferma che ormai le profezie sono più bonarie del loro... Leggere il seguito

    Da  Albertocapece
    POLITICA, SOCIETÀ
  • Piccola Roma!

    Piccola Roma!

    Installazione artistica in occasione del Bimillenario della morte d’Augusto.Cosa dice l’archeologo e presidente del FAI, Andrea Carandini, di Aosta? Leggere il seguito

    Da  Patuasia
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • Roma bocciata

    Roma bocciata

    Montecitorio, luglio 2014 Penso che i mali di un Paese - esempio a caso, l'Italia - siano un continuum, che va dai micro comportamenti quotidiani fino ai... Leggere il seguito

    Da  Fra
    CULTURA, ITALIANI NEL MONDO, SOCIETÀ
  • “Noi con Salvini”, presentato a Roma il nuovo simbolo per il centro ed il sud...

    “Noi Salvini”, presentato Roma nuovo simbolo centro Italia. verde

    Niente verde, un campo bianco con un ovale blu e la scritta in giallo e bianco “Noi con Salvini” e poi il nome della regione del centro e del Meridione nel... Leggere il seguito

    Da  Stivalepensante
    SOCIETÀ
  • Presa diretta - tesoro Italia

    Presa diretta tesoro Italia

    Il borgo di Pentedattilo “Un grande atto d'amore nei confronti dell'Italia, per le sue opere d'arte, per il suo territorio. Che però dobbiamo difendere... Leggere il seguito

    Da  Funicelli
    SOCIETÀ
  • Le ospiti di Plutonia: Michela Coppa

    ospiti Plutonia: Michela Coppa

    Parmense, classe 1983, ex modella e miss, Michela Coppa entra ufficialmente nella schiera delle celebrità grazie al suo ruolo di Letterina nel preserale di... Leggere il seguito

    Da  Mcnab75
    CULTURA, LIBRI