Magazine Libri

Dal libro al film #1: "One fot the money", tratto da "Bastardo numero uno" di Janet Evanovich

Creato il 13 novembre 2013 da Annie_caffeine @annie_caffeine

libro film

Cari visitatori della Tana,
oggi vi propongo il primo appuntamento con una nuova rubrica, Dal libro al film, in cui vi parlerò di film tratti da libri che ho letto.
In questo primo appuntamento ho deciso di parlarvi di One for the money, film tratto da Bastardo numero uno (One for the money in originale) di Janet Evanovich.

Il libro

libro film
Cos'ha di speciale Stephanie Plum? Apparentemente non molto. È carina, solida, spiritosa, cresciuta nel pittoresco quartiere chiamato il Borgo di una città del New Jersey che invece di pittoresco non ha nulla. Quando malauguratamente si ritrova disoccupata, visto che al Borgo sono tutti imparentati tra di loro, pensa di andare a chiedere aiuto al cugino Vinnie, che ha un'agenzia di cauzioni: presta soldi a chi deve uscire di prigione fino alla data del processo, ma se i debitori non si presentano in tribunale spedisce sulle loro tracce degli agenti incaricati di catturarli e portarli alla polizia. E Stephanie capita proprio al momento giusto per occuparsi dell'incarico migliore: acciuffare l'irresistibile, affascinante, canagliesco Joe Morelli, con cui aveva avuto una torrida avventura (come peraltro metà delle donne del New Jersey), ora poliziotto in fuga accusato di omicidio. Munita di pistola, manette e spray antiaggressione, Stephanie si improvvisa agente di recupero cauzioni; ha a che fare con un campionario di maniaci sessuali, ubriaconi e perditempo, e si ritrova coinvolta in vicende paradossali che però conducono tutte allo stesso mistero di cui Morelli sembra la chiave. E come se non bastasse, un pericoloso assassino, completamente pazzo, non vede l'ora di metterle le mani addosso e ridurla in fin di vita.

La mia recensione QUI.Il filmlibro film
Uscito nel 2012 negli USA e diretto da Julie AnneRobinson, vede come protagonisti Katherine Heigl nel ruolo di Stephanie Plum e Jason O'Mara nei panni di Joe Morelli.Tra gli attori principali ritroviamo anche Daniel Sunjata (il mio adorato/odiato Paul Briggs in Graceland) nei panni di Ranger e Debbie Reynolds nel ruolo di Nonna Mazur.
Quando ho letto le varie recensioni del film devo dire che un po' ero scoraggiata. Negli USA il film non ha avuto molto successo, tanto che con gli incassi non sono riusciti a recuperare nemmeno le spese di produzione.Molti sostengono che Katherine Heigl sia sprecata nel ruolo di Stephanie e in generale che il film non sia ben riuscito.In realtà, dopo aver visto il film, mi sono ritrovata a non capire il motivo di queste critiche così terrificanti.Per quanto mi riguarda penso che il film non sia affatto male. Sicuramente rispecchia il libro per quello che riguarda la storia, e ho trovato molto azzeccati anche gli attori nei panni dei rispettivi personaggi.E' vero che Katherine Heigl ha recitato in ruoli più importanti e per personaggi molto più complessi di Stephanie Plum, ma ciò non vuol dire che non reciti bene in questo ruolo. Leggendo il libro non mi sono immaginata lei nei panni della protagonista, ma ciò non toglie che secondo me abbia saputo rappresentare la personalità e soprattutto la goffaggine si Stephanie.

libro film

Debbie Reynolds as Grandma Mazur

Altra nota spetta ovviamente a Jason O' Mara/Joe Morelli, che è uno dei co-protagonisti maschili più sexy di cui io abbia letto nell'ultimo anno, e non perché sia bello, ma perché ha quel fascino che secondo me O' Mara ha da vendere, e quindi per quel che ne posso dire io, per me rimane una scelta azzeccata.Non posso non citare Debbie Reynolds nei panni di Nonna Mazur, che resta uno dei miei personaggi preferiti della serie e che sullo schermo non perde una virgola di quanto ha nel libro. Se dovessi mettermi nei panni di chi non ha letto il libro, possibilmente anch'io penserei che non è un gran film, ma solo un thriller in cui la protagonista si caccia perennemente nei guai e fa un po' ridere, ma avendo letto il libro vi posso dire che per me rimane un film abbastanza ben riuscito, che rispecchia la trama e lo spirito del libro.

J.O'Mara e K. Heigl in una scena del film


La Evanovich con la sua serie su Stephanie Plum non vuole far altro che intrattenere il lettore con una storia intrigante ma anche divertente, ed e quello che fa esattamente il film.
Ovviamente l'idea di un'uscita in italia del film è lontana quanto improbabile, ma ormai tramite internet è facile rintracciare il film sottotitolato.
Quello che posso consigliarvi, prima di vederlo, è di leggere anche voi il romanzo!Non mi resta che lasciarvi al trailer:

E in chiusura di questo post non posso che chiedervi cosa ne pensate del film, ovviamente se lo avete visto e soprattutto cosa ve ne pare di questa nuova rubrica
Fatemi sapere!

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine