Magazine Scuola

Del nostro peggior peggio (al contrario)

Creato il 15 gennaio 2011 da Wanderer @Inneres_Auge
Come promesso ad una lettrice, arriva la lista nera dell'università. Ovvero le dichiarazioni che mi hanno lasciato basito, perplesso, esterrefatto.
Il principe delle malignità è il docente di algebra e geometria (corso della durata di 1 mese che basta per sfracanare i testicoli e le ovaie). Ricordo la prima lezione dello scorso anno accademico, quando il baffuto omino somigliante ad Adolf Hitler ci lanciò questo tipo di intimidazione "Ma che ridete? Se ridete ancora vi metto il parziale... Ok facciamo il parziale il 16 novembre così non ridete più." 
Nell'ultima lezione del corso io ed un mio amico rientrammo in aula leggermente dopo i 5 minuti di pausa. Stavamo ridendo per una battuta che c'era appena stata raccontata da qualcuno. Il prof ci guarda e dice "Sisi prendevela comoda, poi voglio vedè chi ride dopo il parziale".
Sempre a proposito del parziale il prof ci ripeteva ogni giorno "Tanto è inutile, è statistico che il 20% di voi lo supera, di questi il 20% con un voto tra 20 e 30, gli altri giù."
Quest'anno alcuni miei colleghi avevano la brutta abitudine di mettersi in prima fila. Ad uno è passata dopo che il prof l'ha riconosciuto "Tu sei dell'anno scorso, vuoi essere bocciato "n" volte?"
Il prof di biologia cellulare è uno simpatico ma le sue lezioni non servono ai fini dell'apprendimento. "Io non capisco come mai non m'hanno mai fatto professore ordinario." Forse perchè su 2 ore di lezione, mezz'ora spiega e il resto del tempo parla di droga, sesso, sbornie e lasagne. 67 anni.
Questa è "fresca", mercoledì scorso. Durante la lezione di chimica io, Davide e Alvise in prima fila. Il prof stava spiegando qualcosa riguardante il pH e dice "Questo è facile, facilissimo". Davide commenta a voce non bassa "Se lo dici te..." - "Eh?" - "Niente niente..." Noi tre attacchiamo a ridere e il prof dice "Ridete, beati voi che siete giovani", secondo me voleva dire idioti.
Leopardi a proposito di Carla (una ragazza un po' cicciotta) "Addò sta la balenottera?"
 
Matteo a proposito di Leopardi "Guarda quello c'ha i capelli come le orecchie di topo!"
Davide e Francesco, parlando di un altro collega "Lo sai che è gay?" - "Noooo non può essere ahah"- "Si, su facebook ha messo "mi piacciono uomini"- "Ma questi so sempre di più, come fanno a moltiplicarsi?" Intervengo io "Per gemmazione".
Durante una pausa, tutti fuori. Si parla del prof di statistica "A me sembra un coatto" e mi spunta alle spalle "Che c'avete da accendere?"
Martedì scorso, il prof di microbiologia fa un discorso sul parziale. Dice che è stato un disastro collettivo e fa sentire delle nullità anche chi, come il sottoscritto, ha avuto un voto superiore al 18. "Ragazzi qui non va bene, dovremmo essere più colloquiali, discorsivi. Non va per niente bene." Il silenzio totale in aula, dopo un po' commenta "Mi sarei aspettato un PROFESSò SEI PROPRIO NO STRONZO!". L'abbiamo pensato, ed anche di peggio.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog