Magazine Maternità

Di belle serate e grandi ca..te.

Da Mafalda1980 @mafalda1980
Ieri è stata una bellissima giornata.
IlMioAmore si era organizzato in modo che potessimo uscire (da soli!): si era messo d'accordo con mia mamma affinché la Purulla cenasse da loro. E così è stato.
Aveva prenotato un tavolo in uno dei "nostri" posti, e ci avevano assegnato il tavolo numero 24
Di belle serate e grandi ca..te.
il nostro numero, il giorno in cui ci siamo messi insieme e in cui siamo diventati genitori.
Abbiamo mangiato le tagliatelle con porcini e tartufo, abbiamo visto il tramonto oltre il colle tetta (da noi così chiamato perché effettivamente è identico a una tetta appoggiata su un ventre piatto), ci siamo fatti una foto col cellulare e siamo tornati a riprendere la Purulla.
Erano passate due ore, ma lei mi ha buttato le braccia al collo come se non mi vedesse da una settimana, ridendo con tutti i suoi quindici (forse sedici) dentini.
Siamo tornati a casa, dove ci ha accolto Dante.
Il ragno gigante.
Di belle serate e grandi ca..te.
Circa quattro cm di ragno, che ha messo su casa proprio accanto al portoncino d'ingresso, pronto ad accogliere zanzare e moscerini. Bravo Dante!
In casa invece ci ha accolto Attilino, il caro micino, vero artefice della positività della giornata.
E qui invito chi è schizzinoso a non leggere oltre.
Dovete sapere che Attila ha due luoghi deputati all'espletamento dei suoi bisogni corporali: una comoda cassetta con sabbia in gel di silice, e il giardino condominiale.
La prima è in taverna. Alla taverna si accede dalla scala a chiocciola che come forse ricorderete è protetta dal cancelletto Ikea, almeno durante il giorno.
Al secondo Attila accede tramite il suo passagatto.
Ebbene, ieri mattina Attila ha trovato chiusi i suoi accessi alla toilette. Il cancelletto era bloccato e la gattaiola era in modalità notturna.
Doveva scappargli proprio tanto, perché ne ha prodotte due: una sotto il nostro letto, in corrispondenza della mia testa, e una sotto la poltrona a dondolo in camera della Purulla.
Quando mi sono svegliata, ieri mattina, ho pensato "cacchio quanto ho sudato stanotte".
Per fortuna, mi vien da dire, non era il mio, di odore!

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Voglia di primavera! Voglia di novità! Voglia di..BIO VERA!

    Voglia primavera! novità! di..BIO VERA!

    La neve molto molto lentamente si sta sciogliendo grazie al caldo abbraccio del sole, dopo così tanti giorni trascorsi bloccati in casa da neve e... Leggere il seguito

    Da  Giardinodiarianna
    BELLEZZA, MATERNITÀ, PER LEI
  • Una rete di legami

    rete legami

    Il bel tempo e impegni lavorativi (ebbene sì, lavoro, ma ancora per poco: dopodomani mi scade il contratto, era un lavoro puramente occasionale!) mi hanno tenut... Leggere il seguito

    Da  Mammaecocheap
    ECOLOGIA E AMBIENTE, MATERNITÀ, PER LEI
  • Sciroppo di fiori di Sambuco

    Sciroppo fiori Sambuco

    Il Sambuco (Sambucus nigra L.) è una pianta alta fino anche a 5 metri diffusa, ormai, un pò ovunque nelle aree temperate dei continenti e cresce fino ad... Leggere il seguito

    Da  Pachamamae
    MATERNITÀ, PER LEI
  • Al Bioparco di Roma

    Bioparco Roma

    Domenica scorsa è stata una di quelle domeniche belle!In giro in bicicletta per Roma con la mia famiglia. Estate. Sole. Non troppo caldo. Il sorriso del mio... Leggere il seguito

    Da  Chiarap_79
    MATERNITÀ, PER LEI
  • Ghirlande di bamboline di carta

    Ghirlande bamboline carta

    Ricordate le ghirlande di carta con le bamboline che si tengono per mano? Quando ero piccola mi divertivano tantissimo, ne ho trovate alcune che mi hanno fatto... Leggere il seguito

    Da  Fatamargherita
    MATERNITÀ, PER LEI
  • Fine di una nanna, fine di un'epoca

    Fine nanna, fine un'epoca

    Ecco come si è ridotta la copertina nonché "nanna" di Bianca: un gomitolo di fili, ormai infeltriti e davvero impresentabili, che lei tiene stretti in un pugno... Leggere il seguito

    Da  Littleelo
    BAMBINI, FAMIGLIA, MATERNITÀ, PER LEI

Dossier Paperblog

Magazines