Magazine Mondo LGBTQ

DragMagazine | Shiva Queen

Da Lametamorfosiftm
DragMagazine | Shiva QueenDietro ogni Drag Queen c’è una grande persona e, in alcuni casi, viceversa. Abbiamo imparato quanto sia importante il trucco e il sapersi truccare in modo adeguato, i vestiti e, in alcuni casi, il saper cucire e creare da sé i propri abiti, la simpatia e il riguardo verso il pubblico, il saper creare un personaggio forte e con basi molto solide. Tutto questo crea, col tempo e con molti cambiamenti, una vera e propria Drag Queen, dietro alla quale si “nasconde” un vero e proprio artista che sa creare il tutto da nulla. Abbiamo voluto intervistare una Drag che è diventata, col tempo, un vero e proprio artista.

Ecco a voi l’intervista a Shiva Queen


DragMagazine | Shiva Queen Gaymagazine vuole dare spazio alle Drag Queen italiane. Cosa ne pensi di questa rubrica?
Penso sia un’idea molto interessante visti gli sviluppi del mondo Drag soprattutto in Italia negli ultimi 5 anni. Ci siamo ormai abituati a certi standard che si vedono solo in tv, stili un po’ retro’ e vintage legati ad un’immagine un po’ antiquata del trasformismo. E’ giusto che ci sia un aggiornamento in merito, specialmente in ambito nazionale italiano.
Potresti spiegarci il significato del tuo nome d’arte?
Shiva nasce come Eone o Spirito nel gioco Final Fantasy per la PS. Il mio nome iniziale era Duca Vanity (2005). Nel 2007 ho ricreato il personaggio in seguito alla mia breve visita a Roma, prima di trasferirmi a Londra.
Il mondo dell’animazione Drag è molto vario, a tuo avviso, cosa deve fare o avere una Drag Queen per differenziarsi dalle altre?
DragMagazine | Shiva Queen
Penso sia molto difficile differenziarsi come Drag Queen. Ormai tutto e’ gia stato fatto e visto. Ritengo comunque sia indispensabile acquisire la propria personalita’ e il proprio carattere, insieme al look e all’immagine. Questo pero’ richiede tempo, come ne richiede anche la ricerca del make up perfetto per il proprio viso. Sono dell’idea che per rimanere impressi nella mente delle persone sia necessario proporre un segno caratteristico e specifico del proprio look, come ad esempio avere sempre la parrucca dello stesso colore, ma cambiarne lo stile, o viceversa. E’ bello ispirarsi, ma e’ anche bello creare. E noi, siamo artisti in tutto e per tutto.
DragMagazine | Shiva Queen Ogni Drag ha un modello da cui trae ispirazione, tu a chi ti ispiri?
Per certi versi mi ispiro alle grandi cantanti di fama internazionale, quali Beyonce’, Madonna o Rihanna, ma a volte mi ispiro anche alle attrici piu’ raffinate come Nicole Kidman o Uma Thurman. Cerco di avere tutti gli ingredienti sotto gli occhi, e decidere poi quali usare per la mia ricetta. Ci sono giorni in cui mi confondo e non so che creare, altri invece ho mille idee per la testa e cerco di metterle tutte insieme, a volte con successo, a volte no.
Qual è stata l’esperienza lavorativa che ti ha toccato o piaciuta di più in assoluto?
Credo sia stata la mia esperienza a Londra. Li ho iniziato ad affermarmi come Drag Artist, Club Host e organizzatore di eventi. 
Ho dato quindi a Shiva Queen un background che non era fatto solo di immagine, ma anche di presenza e capacita’ di relazionarsi con altri a differenti livelli DragMagazine | Shiva Queen Sappiamo che per tre anni hai vissuto e lavorato in Inghilterra, è stata un’esperienza interessante? Cosa t’ha lasciato?
L’esperienza a Londra mi ha aiutato a crescere e a credere di piu’ nelle potenzialita’ del mio personaggio. Son passato dal fare spettacoli sul palco all’Heaven di fronte a 2.000 persone ad organizzare VIP Parties per Paris Hilton e Kate Moss. Ho avuto la possibilita’ di conoscere tantissima gente e imparare tantissime cose in merito al mondo notturno e all’organizzazione di eventi e parties. E’ stata un’esperienza che davvero mi ha aiutato a conoscere le mie capacita’ e ad indirizzarle e svilupparle nel modo giusto.  
DragMagazine | Shiva QueenChe rapporto hai con il pubblico che ti segue?
Io amo l’interazione con gli altri, ed e’ questo cio’ che cerco. Io chiedo, io indago, io mi faccio gli affari di tutti. Voglio sapere cosa pensano le persone che mi seguono, come stanno, cosa vogliono da me e cosa vorrebbero di piu’. Per me e’ indispensabile avere un feedback, perche’ questo rappresenta il successo del mio lavoro.
DragMagazine | Shiva QueenHai anche dei canali su YouTube, di cosa ti occupi in questi? Ho due canali di Make Up, uno interamente in lingua inglese e uno in italiano. Creo dei make up looks e li propongo ai miei followers. Lo faccio come intrattenimento, come passione e come hobby. Mi piace dare delle idee agli altri e mi piace vedere anche i loro lavori. Ho un altro canale “The Shiva Queen Show” che faro’ partire a breve con alcune rubriche fisse e un altro canale ancora (da maschietto) nel quale posto video senza senso che trattano argomenti di vita quotidiana. E’ un po come pensare a voce alta…
Quale consiglio ti sentiresti di dare a quelle persone che si sono appena affacciate, o vogliono entrare, in questo mondo dell’animazione come Drag?
DragMagazine | Shiva QueenC’e spazio per tutti! E soprattutto c’e’ tanto tempo per crescere, rinnovarsi, ricrearsi, morire, e rinascere.
Lungo il tuo precorso di crescita hai trovato qualche ostacolo, hai dovuto affrontare delle dispute o favoritismi?

In tutta onesta’ non ho mai incontrato ostacoli. Mi sono sempre circondato di persone fantastiche che mi hanno aiutato e mi sono state vicine. Le dispute nascono in una competizione disonesta. E quando il gioco si fa sporco, io esco di scena. Esistono numerosi modi e strade per affermarsi…

Hai qualche desiderio o sogno nel cassetto per il tuo futuro?

Si, vorrei scrivere un libro, iniziare ad avere una mia rubrica personale “La Posta di Shiva” e incidere un singolo. Vediamo un po’ se in questo 2011 ci riusciro’.
Gaymagazine ringrazia Shiva Queen per l’intervista e le augura di riuscire ad incidere il singolo che tanto desidera, il 2011 sarà un anno davvero pieno di molte novità.
DragMagazine | Shiva Queen 
Fonte: http://gaymagazine.it/2011/01/14/dragmagazine-shiva-queen/
Vi abbraccio
Marco Caserta

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • DragMagazine | Natalia Pestrada

    DragMagazine Natalia Pestrada

    Oggi, Gaymagazine, vuole presentarvi una celebre Drag Queen Piemontese. Si tratta di Natalia Pestrada. Ho avuto il piacere di conoscere Natalia qualche anno... Leggere il seguito

    Da  Lametamorfosiftm
    MONDO LGBTQ, SOCIETÀ
  • DragMagazine | Victoria Del Rio

    DragMagazine Victoria

    Con Dragmagazine mi sono reso conto che in Italia ci sono delle Drag Queen davvero straordinarie. Mi affascinano le loro storie, e la loro grande umiltà. Leggere il seguito

    Da  Lametamorfosiftm
    MONDO LGBTQ, SOCIETÀ
  • DragMagazine | Polena De Kastor

    DragMagazine Polena Kastor

    Oggi, Gaymagazine, vuole presentarvi una Drag Queen molto speciale. Si tratta di Polena De Kastor. La sua creatività supera ogni limite ed è davvero una delle... Leggere il seguito

    Da  Lametamorfosiftm
    MONDO LGBTQ, SOCIETÀ
  • DragMagazine | Rose Royce

    DragMagazine Rose Royce

    Oggi Gaymagazine, vi presenta una Drag Queen molto frizzante. Si tratta di Rose Royce. Rose è la perfetta fusione tra classe, eleganza e simpatia. Leggere il seguito

    Da  Lametamorfosiftm
    MONDO LGBTQ, SOCIETÀ
  • DragMagazine | Audrey Frau Blucher Squander

    DragMagazine Audrey Frau Blucher Squander

    Per molte Drag Queen, il trucco e i costumi sono una cosa fondamentale. Nelle ultime settimane abbiamo capito che una vera Drag deve avere anche grande carisma ... Leggere il seguito

    Da  Lametamorfosiftm
    MONDO LGBTQ, SOCIETÀ
  • DragMagazine | Pepe Rita

    DragMagazine Pepe Rita

    Fare la Drag Queen vuol dire fare un lavoro serio di animazione con tutti i problemi e le carattestiche ad esso annessi, ci vuole serietà, voglia di fare,... Leggere il seguito

    Da  Lametamorfosiftm
    MONDO LGBTQ, SOCIETÀ
  • DragMagazine | Loredana Belthè

    DragMagazine Loredana Belthè

    Oggi, Gaymagazine vi presenta una Drag Queen molto frizzante. Si tratta di Loredana Belthè e ovviamente il nome è ispirato alla grande cantante Loredana Bertè. Leggere il seguito

    Da  Lametamorfosiftm
    MONDO LGBTQ, SOCIETÀ