Magazine Attualità

Europa League: con l’Inter e i Viola, l’Italia vola

Creato il 26 febbraio 2015 da Retrò Online Magazine @retr_online

Prime gioie tricolori: l’Inter e la Fiorentina vincono rispettivamente contro il Celtic e il Tottenham e staccano un pass per gli ottavi di finale di Europa League.

Comincia nel migliore dei modi questa notte magica per il nostro calcio, una notte che vede impegnate ben 5 formazioni nostrane per la conquista di un posto tra le prime 16  della competizione. Inter e Fiorentina sono le prime due squadre a centrare l’obiettivo: i nerazzurri superano il Celtic grazie alla rete di Guarin, i ragazzi di Montella invece si sbarazzano del Tottenham con un secco 2-0, a segno Gómez e Salah.

INTER – CELTIC 1-0 (88′ Guarin)

Sotto lo sguardo vigile del presidente Thohir, l’Inter cerca di mettere in cassaforte il passaggio del turno dopo il buon 3-3 ottenuto a Glasgow. L’avversario, il Celtic di Ronny Deila, non è una squadra irresistibile, ma già all’andata ha dimostrato di poter mettere in difficoltà l’incerta retroguardia nerazzurra con la velocità dei propri esterni e l’astuzia del bomber Guidetti.

Sulla prima palla giocabile l’Inter sembra poter riproporre la partenza sprint vista in Scozia, ma la realtà è ben diversa: i giocatori in maglia biancoverde sono arrivati a Milano con il coltello tra i denti e quando ne hanno si rendono molto pericolosi, soprattutto sulla corsia occupata da D’Ambrosio. Ci vuole un grande intervento di Carrizo al 7′ per negare a Mackay-Steven la gioia del gol e sventare un possibile inizio shock per i nerazzurri. La partita si gioca su ritmi alti, le due formazioni sono un po’ lunghe e nessuna sembra poter prendere il sopravvento sull’altra. Il colpo di scena che cambia il volto della partita arriva però al 36′, quando Van Dijk stende ingenuamente Icardi lanciato in contropiede ed è costretto ad andare sotto la doccia per doppia ammonizione.

Con la superiorità numerica, il compito si fa molto più agevole per l’Inter, i padroni di casa alzano il baricentro e prendono in mano le redini del gioco senza la fretta di dover segnare a tutti i costi. Le occasioni nel secondo tempo si susseguono, la più importante capita sui piedi di Icardi al 56: l’argentino, imbeccato da un ottimo filtrante di Guarín, si fa però murare da Gordon. Gli ultimi 20 minuti di gioco sono di pura accademia per l’Inter, che gestisce il pallone facendo correre gli stremati giocatori scozzesi. Proprio quando la partita sembra destinata a finire in pareggio, arriva lo squillo di Guarín: il colombiano sta vivendo un momento magico con Mancini e il suo destro formidabile dai 25 metri è il manifesto di un giocatore  ritrovato.

FIORENTINA – TOTTENHAM 2-0 (54′ Gómez, 71′ Salah)

L’obiettivo è imporre il proprio gioco, questo il dictat di Montella alla vigilia del match contro il Tottenham. Compito difficile quello che attende la Fiorentina, una Fiorentina uscita a testa alta dalla trasferta di Londra – 1-1 il risultato finale – e consapevole di poter mettere in difficoltà gli Spurs con le proprie qualità.

Dopo un inizio di gara un po’ confusionario, sembrano avere la meglio la fisicità e l’atletismo dei giocatori di Pochettino, che premono forte sull’acceleratore e al 29′ si divorano un’occasione colossale: sugli sviluppi di un corner viola, Soldado e Chadli partono da soli in contropiede, ma una volta nei pressi di Neto, l’attaccante spagnolo cerca troppo timidamente il servizio per il compagno e il pallone viene letteralmente inghiottito dal portiere della Fiorentina. Grande spauracchio per i padroni di casa, che soffrono per tutto il primo tempo ma riescono a tornare negli spogliatoi sul risultato di parità.

Nella ripresa scende in campo tutta un’altra Fiorentina: al 54′ Gómez, scattato sul filo del fuorigioco, viene pescato da una gran palla di Badelj e, solo davanti a Lloris, non può fallire il gol del vantaggio viola. L’Artemio Franchi è in estasi, la Fiorentina ha messo gli artigli sulla partita e, trascinata dal talento di Salah, non sembra voler mollare la presa. Proprio il gioiellino egiziano semina continuamente il panico tra i difensori inglesi: al 62′, servito da Joaquín, si fa respingere la conclusione da Lloris. 5 minuti più tardi si rinnova il duello tra Salah e l’estremo difensore francese, ma questa volta il giocatore viola chiude un perfetto triangolo con Gómez, insaccando la palla all’incrocio dei pali.

Gioiscono l’Inter e la Fiorentina e gioisce con loro tutta l’Italia, che può vantare un momentaneo 2 su 2 delle squadre impegnate in questa fase della competizione. Non resta che fare il tifo per il Torino, il Napoli e la Roma, sperando in una cinquina tutta italiana.

Tags:calcio,Celtic,Europa League,fiorentina,Glasgow,Gomez,guarin,inter,internazionale,Italia,milano,risultati,risultati calcio,risultati EL,risultati Europa League,Salah,sport,The Europe Justice,Tottenham Next post

Articolo piu recente.

Related Posts

CalcioIl corriere SportivoPrima PaginaSerie A

Valdifiori e l’italofobia del calcio italiano

CalcioChampions LeagueIl corriere SportivoPrima Pagina

Champions: Juve, buona la prima con il Borussia

CronacaCronacaIl corriere di MilanoMilanoPrima Pagina

VIDEO – Chef Cracco inaugura nuovo edificio IULM

CalcioIl corriere SportivoPrima Pagina

Calcio estero: Mou come Lost; CR7 nella storia


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog