Magazine Cucina

Finger Food di parmigiano e semi di papavero

Da Nastrodiraso @nastrodiraso

Avete passato un bel weekend di Pasqua? Per fortuna il tempo è stato clemente e ci ha concesso, nonostante il calo di temperature, un bel sole splendente (almeno nella mia zona)!

Ieri ai “fornelli” ci sono stati i maschietti, perchè di solito a Pasquetta facciamo una bella brace in giardino e la fatica (ma credo più il divertimento) è tutto il loro!
Insieme alla carne abbiamo mangiato una bella pizza coi carciofi (che un giorno vi racconterò perchè è spettacolare) di mia madre e un semplicissimo stuzzichino che non richiede più di 3-4 minuti di preparazione che ho preparato all’ultimo minuto

:-)

E’ una non-ricetta che non ha nulla di nuovo. E’ solo la solita rivisitazione delle cialdine di parmigiano, ma con una forma diversa e l’aggiunta di semi di papavero.
Ho visto una cosa simile, credo, a Montersino su “Peccati di gola”. Dico “credo” perchè a volte mi capita di vedere qualche secondo della preparazione di qualche ricetta in tv e immaginare il risultato finale, che magari è del tutto diverso da quello che penso io. Ecco, in questo caso ho visto del parmigiano e ho visto dei semini che credo fossero di papavero. Non so se sono andata vicino o meno a quello che aveva in mente lui

:-D

Questi finger food possono essere accompagnati a qualunque patè, pesto o prodotti dalle simili consistenze. Io ho utilizzato lo sfiziosissimo pesto giallo di Mariangela Prunotto, a base di zucca e molto speziato.
Naturalmente per dare una simile forma, sono necessari degli stampini adatti, tipo piccole ciambelline. Sarebbe difficile modellarli dopo la cottura. Se non avete nulla di simile potete fare delle piccole cialdine classiche, magari un po’ più spesse.
Io ho usato uno stampo per finger food Pavoni, in silicone.

Anche Gabriele ha gradito molto gli anellini di parmigiano, che per lui ho lasciato senza condimento.

Finger Food di parmigiano e semi di papavero

Ingredienti:

  • un cucchiaio di parmigiano per ogni finger food
  • semini di papavero
  • un cucchiaino di patè per farcire ogni bocconcino

Mettete sul fondo degli stampini dei semini di papavero, quindi riempite con un cucchiaio di parmigiano. Pressate bene e aggiungetene altro se necessario, perchè cuocendo si ridurrà molto di volume.
Aggiungete altri semini sulla superficie.
Infornate in forno già caldo per pochi minuti, finchè non vedrete che il parmigiano sta formando delle bolle. A quel punto tirate fuori dal forno e fate raffreddare e rapprendere. Non lasciatelo oltre in forno, perchè diventerebbero duri e dal sapore troppo forte.
Cercate di non fare altro mentre li cuocete, perchè in un attimo sono pronti e se superate il limite, ve li giocate…

:-D

Una volta freddi, sformateli e conditeli come preferite, ma solo poco prima di servirli per non farli diventare molli.

Pin It

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Dossier Paperblog

Magazines