Magazine Borsa

Ftse Mib: la Forchetta che mette ordine

Da Finanza E Dintorni @finanzadintorni

Il Ftse Mib  ha chiuso la seduta a 15.255 punti, registrando un -1,89%.

Il bilancio settimanale è pari ad un -5,56%.

Grafico:

Ftse Mib - Grafico nr. 1

Ftse Mib – Grafico nr. 1

La scorsa settimana:

“In base a quanto finora scritto nell’analisi, sono due le ipotesi rialziste da considerare:

  • il Ftse Mib sale senza indugi per raggiungere un massimo che potrebbe essere identificato o nella mediana della Forchetta o in uno dei livelli di Estensione di Fibonacci;
  • il Ftse Mib dapprima ripiega leggermente per riconoscere la Forchetta e per poi risalire rapidamente.

Al momento, considerato l’andamento della seduta in corso dello S&P (che andremo a verificare con la chiusura) ritengo più probabile la seconda ipotesi, con il Ftse Mib che mette sotto pressione la trendline inferiore della Forchetta.”.

S’era comunque aggiunto:

“Preferibile attenderne l’eventuale tenuta.”.

Andiamo allora a verificare se v’è stata o meno la tenuta della trendline inferiore, evento indispensabile per ufficializzare la presenza di una Forchetta :

Grafico nr. 2 - Ftse Mib - Mancato riconoscimento Forchetta di Andrew ascendente

Grafico nr. 2 – Ftse Mib – Mancato riconoscimento Forchetta di Andrew ascendente

Come potete osservare non v’è stato il riconoscimento da parte del Ftse Mib della Forchetta ascendente, e l’ipotesi perde di consistenza.

D’altra parte, s’è sempre precisato che una Forchetta va considerata ufficiale e non più provvisoria, solo nel momento in cui il mercato dimostra di sentirla; fino ad allora dovrà essere ritenuta una semplice ipotesi da monitorare.

Non escludo assolutamente che in un futuro anche prossimo, si potrà ancora disegnare una Forchetta ascendente con lo stesso punto di partenza, lo stesso massimo, ma con un minimo inferiore.

Ad ogni modo, messa da parte l’ipotetica Forchetta ascendente torna d’attualità quella precedente discendente  che andiamo a vedere su un grafico aggiornato:

Grafico nr. 3 - Ftse Mib - Forchetta Andrew discendente - raggiungimento mediana

Grafico nr. 3 – Ftse Mib – Forchetta Andrew discendente – raggiungimento mediana

Come potete notare il forte calo delle ultime settimane ha portato il Ftse Mib proprio a contatto con la mediana della Forchetta.

Mentre tale evento è ritenuto probabile dall’analisi tecnica, il raggiungimento della parallela inferiore avviene solo nei casi in cui il ribasso in corso sia molto solido.

Personalmente nutro seri dubbi sulla possibilità che ciò possa accadere.

Esistono varie motivazioni tecniche che mi suggeriscono ottimismo:

  • la mediana, ripeto, rappresenta un’area in cui solitamente il mercato quantomeno rifiata;
  • il Detrended segnala un forte ipervenduto (vedi grafico nr. 1);
  • le forti vendite sul Ftse Mib hanno originato la formazione di un Gap down che potrebbe esser letto come un segnale di eccesso;
  • ai precedenti tre aspetti tecnici vanno aggiunte le considerazioni di natura economica (positive) sul mercato azionario che ho evidenziato nel precedente articolo.

Qualcuno ora potrà giustamente obiettare sottolineando la chiusura di seduta e di settimana sui minimi, e ricordando che secondo una regola più volte citata, rendono probabili un nuovo minimo giornaliero (per la seduta di lunedì) ed un nuovo minimo settimanale (in una delle quattro sedute successive).

Corretto, ma se andiamo ad osservare la precedente Forchetta di Andrew ascendente (quella avviatasi il 16 novembre), qualche dubbio può anche sorgere:

Grafico nr. 5 - Ftse Mib - Forchetta di Andrew ascendente

Grafico nr. 5 – Ftse Mib – Forchetta di Andrew ascendente

Al tempo il Ftse Mib raggiunse l’area della mediana proprio di venerdì, sui massimi di seduta e di settimana.

Nonostante ciò, la settimana successiva si invertì senza avere un nuovo massimo giornaliero ed un nuovo massimo settimanale.

In buona sostanza, non preoccupa oltremodo il fatto si sia chiusi la seduta e la settimana sui minimi.

Se lo S&P 500 non dovesse farci brutti scherzi, ritengo probabile una risalita.

Concludo con una considerazione: recentemente ho evidenziato come l’andamento dello S&P 500 sia molto più composto di quello del Ftse Mib.

Oggi, nel ribadirlo, vi invito ad osservare gli ultimi due grafici ed a notare come nel disordine del Ftse Mib, l’uso delle Forchette metta ordine, dando punti di riferimento importanti che altrimenti non avremo.

Fermo restando che non stiamo parlando di uno strumento infallibile, ciò che vorrei passarvi è che nel momento in cui il mercato si fa più nervoso e si rischia di perdere la bussola, la Forchetta di Andrew ci può offrire un valido supporto.

Riccardo Fracasso


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog

Magazines