Magazine Informazione regionale

Giorno della Memoria: l’appello dell’assessore Passalacqua

Creato il 14 gennaio 2011 da Lapulceonline

campo di concentramento, shoahCarmine Passalacqua, assessore PdL e responsabile dell’ Unione Monarchica Italiana, ha qualcosa da ridire per quel che riguarda la gestione alessandrina del Giorno della Memoria, previsto per il 27 gennaio per ricordare ed onorare le vittime delle persecuzioni nazi-fasciste. Ciò che Passalacqua disapprova è soprattutto la mancanza di un unico evento ufficiale congiunto da parte delle Istituzioni della città: saranno infatti molte le iniziative e le cerimonie, ma manca un progetto comune che veda presenti le più alte cariche del Comune e della Provincia di Alessandria. “Resto stupito di come si riesca sempre a dividere gli Italiani anche nelle ricorrenze più tristi dell’anno”, ha affermato Passalacqua in un comunicato diffuso stamane.”Non si capisce come mai ci siano cerimonie separate , con programmi distinti fra due Amministrazioni locali, quali il Comune e la Provincia, con dispendio di denaro pubblico e voglia di far correre la gente di qua e di là, oppure di obbligare ad una scelta ideologica , visti gli eventi e soprattutto i relatori scelti da Palazzo Ghilini, molto schierati per chi li cerca e li sostiene”. L’assessore PdL ha poi sollecitato l’intervento di un’Autorità superiore, come per esempio il prefetto, al fine di inserire nel programma cerimonie unitarie come accade nelle altre importanti ricorrenze nazionali come il 25 Aprile, il 2 Giugno o il 4 Novembre. Effettivamente, le celebrazioni previste per il 27 gennaio si terranno in almeno tre luoghi differenti, in orari che ancora devono essere precisati: vi sarà un incontro presso la sinagoga di via Milano, uno presso la statua della principessa Mafalda di Savoia in piazza Napoli e probabilmente presso il vagone dei deportati vicino all’istituto Volta. Ma nulla di congiunto ed organizzato in concomitanza alla presenza di tutte le istituzioni.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La memoria storica

    memoria storica

    di Pasqualino PlacanicaL’associazione di idee Minatori Cileni/ Grande Fratello, per quanto “blasfema”, apre a considerazioni di vario tipo tra cui quella... Leggere il seguito

    Da  Natale Zappalà
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • La memoria, cazzo, la memoria!

    memoria, cazzo, memoria!

    Appello luglio 2011 LA CRISI O LA SPERANZADieci anni fa centinaia di migliaia di persone, giovani e adulti, donne ed uomini, di tutto il mondo si diedero... Leggere il seguito

    Da  Ilrusso
    OPINIONI, SOCIETÀ
  • Il buco della memoria

    buco della memoria

    "E se tutti quanti accettavano la menzogna imposta dal Partito, se tutti i documenti raccontavano la stessa favola, ecco che la menzogna diventava un fatto... Leggere il seguito

    Da  Andima
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • La memoria dei sensi

    memoria sensi

    Memoria dei sensi è presente.Passato del futuro.Futuro del passato.Memoria è senso immediato.Del lungo dolce sguardo che ha godutocerca il buio... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Mandare a memoria

    Though Italy’s judiciary is traditionally considered left-leaning, former PM and FM Massimo D’Alema told the Ambassador last year that the judiciary is the... Leggere il seguito

    Da  Stiven1986
    POLITICA, SOCIETÀ
  • Genocidio, crimine impunito? Se ne parla a Ca’ Foscari in un workshop per il...

    Genocidio, crimine impunito? parla Foscari workshop Giorno della Memoria

    Dunque, le coordinate del convegno per il Giorno nella Memoria (organizzato dall’Associazione Olokaustos e dal Centro interdipartimentale di ricerca sui... Leggere il seguito

    Da  Antonellabeccaria
    CULTURA, LIBRI, SOCIETÀ
  • Il filo della memoria

    filo della memoria

    ANPI Magenta – Sezione A. Arioli, con la partecipazione di Le Rose di Gertrude, Le Fenicie Teatro di Associazione tra artisti Ciridì, Maxentia Big Band,... Leggere il seguito

    Da  Lametamorfosiftm
    MONDO LGBTQ, SOCIETÀ