Magazine I nostri amici animali

Gli animali? Creati per la sperimentazione...

Da Bourbaki @bourbakis

Uno pensa alle belle parole dello scrittore greco Nikos Kazantzakis:

Abbiate cura degli animali, delle mucche, delle pecore, degli asini; credetemi, anch'essi hanno un'anima, sono esseri umani, solo che hanno il pelo lungo e non sanno parlare; sono uomini d'un tempo remoto, date loro da mangiare.

e poi si ritrova a che fare con quelle del primo ministro della Malesia Mohamad Ali Rustam che, per giustificare la costruzione di un laboratorio di sperimentazione animale nel suo paese, ha affermato che dio ha creato scimmie e topi per permettere agli uomini di sperimentare su di essi.

Il perché un'azienda indiana, la Vivo BioTech, abbia scelto la Malesia per impiantare un suo laboratorio è presto detto: la Malesia non ha regolementi in materia di ricerca sugli animali.

Mettendo da parte le stupide parole del primo ministro malese, la ricerca animale è davvero utile? In passato in parte lo è stata, ma oggi esistono reali ed efficaci alternative alla ricerca animale: i nuovi strumenti forniti dalla genomica, le tecnologie informatiche, i sistemi di sperimentazione ad alta prestazione.

Eppure lo scorso anno, in UK le statistiche dell'Home Office hanno rivelato che gli esperimenti su animali hanno raggiunto il numero impressionante di 3.7 milioni, con un aumento del numero di sperimentazioni soprattutto su maiali, anfibi, rettili e pesci, gatti (gatti!) e con un incremento del 65% di procedure condotte senza l'utilizzo di alcun tipo di anestesia. Mentre il contributo reale che questi esperimenti danno alla medicina è davvero minimo. Questo studio pubblicato su PLOS mostra quanto in realtà le pubblicazioni relative a sperimentazioni su animali abbiano una bassa qualità metodologica. E minima è anche la significatività pratica dei risultati di esperimenti condotti su animali, che nella maggior parte dei casi non sono replicati con successo in modelli umani.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Assegnati gli IGNobel

    Assegnati IGNobel

    Un momento della cerimonia di premiazione 2009 Si sono svolte il 30 settembre le assegnazioni dei premi IGNobel per le ricerche più assurde. La cerimonia,... Leggere il seguito

    Da  Thunderstorm
    CURIOSITÀ, SCIENZE
  • Obiettiamo gli obiettori

    Obiettiamo obiettori

    Farmacisti e ginecologi cattolici si lagnano. I primi per ottenere una legge sulla obiezione di (in)coscienza, i secondi perchè si sentono discriminati. Alle... Leggere il seguito

    Da  Flyguyit
    MEDICINA, SOCIETÀ
  • Gli universi paralleli

    universi paralleli

    Esistono gli universi paralleli? Quanti sono e come possono interagire con il nostro? E' possibile viaggiare tra loro? Quanti "me" ci sono in questo momento? Leggere il seguito

    Da  Mikecriss
    SCIENZE
  • Gli "artisti" imbrattatori

    "artisti" imbrattatori

    Queste pensiline hanno un paio d'anni di vita e sono già completamente devastate dai graffiti. Gli "artisti" (così come li definiscono certi media criminogeni)... Leggere il seguito

    Da  Riprendiamociroma
    SOCIETÀ
  • Gli FJR

    Ed ecco i componenti della band nei dettagli :-)http://www.fjr.it/home.htm Leggere il seguito

    Da  Squiz
    DISEGNI, FUMETTI E VIGNETTE, TALENTI
  • Interpretare gli scarabocchi

    Ai bambini piace molto disegnare, è un’attività affascinante e gratificante perché il bambino prova piacere a lasciare traccia di sé sul foglio. Per il bambino ... Leggere il seguito

    Da  Infanziadelbambino
    BAMBINI, FAMIGLIA, MATERNITÀ, PER LEI
  • Aprite gli occhi

    Aprite occhi

    "Aprite gli occhi" è il titolo di un video girato da Stefano Pierpaoli, mio carissimo amico, compagno di svariate battaglie, una di queste è quella... Leggere il seguito

    Da  Blindsight
    DOCUMENTARIO, SOCIETÀ, SOLIDARIETÀ

Dossier Paperblog