Magazine Società

I ricchi per caso

Creato il 23 febbraio 2011 da Elenatorresani

I ricchi per caso.Chi mi segue su Facebook conosce bene la saga della Minchia: gli altri aguzzino l’ingegno. Diciamo che il mondo è pieno di persone capaci che ricoprono posti di potere e prestigio con ogni merito possibile. Purtroppo però lo stesso identico mondo straborda di coglioni che si sono trovati per qualche inspiegabile scherzo del destino a comandare, dirigere, amministrare. I ricchi per caso.
Spesso avevano il loro grasso culo semplicemente appoggiato sulla sedia giusta al momento giusto; altre volte sono figli di gente capace o amici di gente strategica. Col vento in poppa vanno alla grande, circondati da vacche grasse e opulente. Cessato il vento, sgonfiate le vele, l’inettitudine se ne fa una scorpacciata e celebra l’ingestione della loro polpa insipida con un debole rutto.
Il problema, come sempre, sta nell’assenza di modestia. Anzi, l’arroganza, la vanagloria e l’ostentazione sono parte determinante della volgarità dell’inetto in posizioni di prestigio.
Volgarità che spesso risiede anche nel pretendere di essere chiamati col proprio titolo (perché il Lei neppure basta), di parcheggiare il turbo-suv in una posizione privilegiata e in bella vista, di citare l’elenco dei propri meriti, titoli e referenze ad ogni occasione possibile (ma soprattutto quando non c’entrano nulla), di non accettare nessun tipo di consiglio o di osservazione (soprattutto dai sottoposti), di non delegare nemmeno le attività più banali perché la rimpiazzabilità non sia sbugiardata.
Mortale poi quando la volgarità si sposa con l’incapacità: di chi chiama l’assoluta confusione mentale “continua innovazione”; di chi camuffa la totale assenza di strategia con “l’imprevedibilità del mercato”; di chi – piuttosto di ammettere un errore di gestione o chiedere aiuto ai competenti – lascia naufragare l’azienda e cerca qualcuno che “compri la baracca”.
Nella mia lunga carriera professionale – e lo dico con mortificato divertimento – sono stata pagata anche per scrivere delle lettere sotto dettatura, come se la lingua italiana mi fosse completamente estranea e io un po’ cerebrolesa; o per chiamare la figlia del maresciallo del paese per darle un lavoro (quando non era la fidanzata del figlio dell’avvocato, e così a seguire). Ricordandovi che sono nata nel 1974, capirete bene che sto parlando dell’Italia di oggi, e non di quella del dopoguerra, ahimè.
I ricchi per caso sono una delle più grosse piaghe della società contemporanea.

 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • I presupposti

    Ecco i primi risultati della sconsiderata campagna contro l’elevato numero di parti cesarei in Italia, sulla quale mi ero permesso di avanzare qualche dubbio gi... Leggere il seguito

    Da  Malvino
    SOCIETÀ
  • Dopo i porci arrivano i ratti

    Dopo porci arrivano ratti

    Da noi si parla di porci, gli svizzeri invece di topi. La storiella è questa. Ci sono tre topi. Anzi, tre ratti. Il primo si chiama Fabrizio, vive a Verbania, m... Leggere il seguito

    Da  Gps
    SOCIETÀ
  • I risentiti

    «Il desiderio mimetico punta all'[essere assoluto] di qualcun altro ch'è sempre nei nostri occhi, mentre noi stessi non lo siamo mai, per lo meno ai nostri occh... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ
  • I ventriloqui

    ventriloqui

    Masi, Romani e Ghedini assomigliano sempre di più a quei pupazzi per ventriloqui che andavano di moda anni fa. Come il corvo Rockfeller, Provolino o Achmed il... Leggere il seguito

    Da  Flyguyit
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • I baroni

    baroni

    Durante la seduta del consiglio comunale di ieri, 21 ottobre, è stata discussa e votata la salvaguardia di bilancio, rinviati invece i punti inerenti i debiti... Leggere il seguito

    Da  Terrasiniblog
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • I mandanti

    E per fortuna che non si deve strumentalizzare l'aggressione a Capezzone."Esprimiamo una totale solidarietà a Daniele Capezzone e rileviamo - dice il... Leggere il seguito

    Da  Funicelli
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • I rottamatori

    Alla fine dei giochi pare proprio che anche questo Governo finirà il suo corso prima della fine della scadenza del suo regolare mandato. Leggere il seguito

    Da  Babilonia
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ