Magazine Società

Il brutto del confronto

Creato il 21 agosto 2014 da Lanterna
Il brutto del confronto
Dal punto di vista economico, Milos si è subito annunciata male: andando a fare i biglietti per la corsa delle 10.10, Luca non si è accorto di aver preso i biglietti per il traghetto veloce: 47 euro anziché 15-20.
Pazienza, ci siamo detti, arriveremo prima e avremo tutto il tempo di farci il giorno in spiaggia.
Peccato che la spiaggia sotto il campeggio, amplissima e bellissima a prima vista, avesse l'acqua abbastanza sporca.
Intendiamoci: niente che la Liguria non abbia visto e tranquillamente sopportato, ma eravamo stati viziati dalle isole precedenti.
Il campeggio, pur bello e ampio e dotato di piscina, non aveva servizi all'altezza: le docce erano sempre fredde, il ristorante disorganizzatissimo (3 persone bastavano per fare una fila di 15 minuti a colazione, col self service - non parliamo poi dell'ora e un quarto che abbiamo aspettato una sera), nessun servizio lavanderia né self service né di altro genere.
E il turismo cafone, alla fine l'abbiamo trovato proprio in un'isola che i nostri conoscenti di Galissas ci avevano consigliato come non turistica.
Frotte di adolescenti francesi, rumorosi esattamente come i tanto vituperati italiani, in ogni dove.
(Apro una parentesi: a Sifnos i nostri vicini di tenda erano 4-5 ragazzi greci di 20 anni. Carinissimi, educati, avevano persino fatto amicizia con i miei bambini. Non ci siamo mai accorti di quando rientravano dai locali.)
Ci siamo detti: vabbe', faremo come a Sifnos, ci sposteremo in altre spiagge con l'autobus. Peccato che i trasporti pubblici comincino a funzionare verso le 10.30, quindi ci siamo fatti gran scarpinate sotto il sole (e ringraziando il vento) per non sprecare interamente le nostre mattine.
Ma non voglio che Milos sia solo un lungo elenco di lamentele.
Siamo stati bene, abbiamo scoperto posti molto belli.
Il brutto del confronto
In una taverna sul mare, ho mangiato il pagello più buono e fresco della mia vita. E, andando in un posto dove non credevamo di voler andare, abbiamo scoperto una meravigliosa taverna, di cui ricorderò per sempre le polpette di zucchine, in cui siamo stati trattati da amici più che da avventori.
I bambini adoravano la piscina e si sono fatti degli amichetti giocandoci prima di cena, all'ora del tramonto.
Il brutto del confronto

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Oltre il romanticismo. Il formalismo di Hanslick

    Nella seconda metà dell’Ottocento l’idea romantica wagneriana, secondo cui la musica rappresenta per l’uomo il punto di convergenza di tutte le arti, viene... Leggere il seguito

    Da  Stefanorussoweb
    SOCIETÀ
  • Il sistema target2, il segreto dell'euro

    sistema target2, segreto dell'euro

    Ottimo post di Zibordi su Cobraf.com, ripreso da Scenari Economici, che spiega in modo completo e comprensibile il funzionamento del sistema di pagamenti... Leggere il seguito

    Da  Vincitorievinti
    ECONOMIA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • Il ministro alfano incontrera' il sindaco accorinti

    ministro alfano incontrera' sindaco accorinti

    I deputati del Nuovo Centrodestra, gli Onorevoli Vincenzo Garofalo e Nino Germanà hanno incontrato stamattina il sindaco di Messina, Renato Accorinti e... Leggere il seguito

    Da  Antonella Di Pietro
    SOCIETÀ
  • Il piano cinese per abbattere il dollaro

    piano cinese abbattere dollaro

    In una recente conferenza rivolta agli investitori internazionali, un relatore ha concluso il proprio intervento con una frase emblematica: "Se pensate che sia... Leggere il seguito

    Da  Metallirari
    ECONOMIA, INVESTIMENTI, SOCIETÀ
  • Il futuro

    futuro

    Ma davanti a noi c'è comunque il futuro,incombente e precoce,e non lo conosciamo.Brividi di freddo e piccole euforie ci percorrono al solo pensiero del domani, ... Leggere il seguito

    Da  Annarosabalducci
    SOCIETÀ
  • Perde il leone, vince il leone

    Che paradosso! Proprio chi ha avuto i benefici di un potere fondato sul clientelismo ha affossato lo stesso reo di non sborsare più i quattrini. Leggere il seguito

    Da  Patuasia
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • il naso

    Da sempre lo osservo lì fermo al suo posto, inscritto strafottente e immobile in un quadro ormai consolidato dall’età di lineamenti che ripercorrono per metà... Leggere il seguito

    Da  Plus1gmt
    SOCIETÀ

Dossier Paperblog

Magazine