Magazine Attualità

Il “calcio-scommesse”, di nuovo

Creato il 19 maggio 2015 da Andrea86
Questa volta si parla di Lega Pro e Serie D: c'entra un inchiesta di Catanzaro, riguarda 33 squadre e ha portato a 50 arresti
Il “calcio-scommesse”, di nuovoPAUL ELLIS/AFP/Getty Images
In Italia oggi sì è tornati a parlare di calcio e scommesse. La storia non riguarda però la famosa inchiesta iniziata dalla procura di Cremona, le cui indagini si sono chiuse a febbraio, ma di un’altra, nuova e diversa, che riguarda in questo caso scommesse clandestine relative a partite di Lega Pro – il terzo e più basso livello del calcio professionistico – e di Serie D, il più importante campionato organizzato dalla Lega nazionale dilettanti. La nuova indagine è partita da Catanzaro e riguarda le partite giocate da 33 squadre di Lega Pro e Serie D. La Stampa scrive che l’indagine «avrebbe accertato l’esistenza di due diverse associazioni criminali in grado di alterare i risultati degli incontri di Lega Pro e di Serie D» e ha portato a circa 50 arresti di calciatori, presidenti, dirigenti”. Tra loro ci sarebbero anche «un presunto appartenente alla cosca Iannazzo, potente clan della ’ndrangheta operante nella provincia di Lamezia Terme, e un poliziotto».

LE PARTITE COMBINATE
Sono una cinquantina i fermi emessi. La nuova indagine sul calcioscommesse (condotta dagli uomini del Servizio centrale operativo e della Squadra mobile di Catanzaro) avrebbe accertato l’esistenza di due diverse associazioni criminali in grado di alterare i risultati degli incontri di Lega Pro e di Serie D. In manette sono finiti anche due dirigenti del Monza Calcio: Mauro Ulizio (oggi dirigente Pro Patria) e l’attuale direttore sportivo Gianni Califano.
L’OMBRA DELLA ’NDRANGHETA
I poliziotti di Catanzaro hanno operato nelle province di Catanzaro, Cosenza, Reggio Calabria, Bari, Napoli, Milano, Salerno, Avellino, Benevento, L’Aquila, Ascoli, Monza, Vicenza, Rimini, Forlì, Ravenna, Cesena, Livorno, Pisa, Genova e Savona. Fra i personaggi coinvolti nell’indagine, oltre a calciatori ed ex, presidenti e dirigenti di club, figurano anche soggetti stranieri, un presunto appartenente alla cosca Iannazzo, potente clan della ’ndrangheta operante nella provincia di Lamezia Terme, e un poliziotto. Il direttore dello Sco (Servizio centrale operativo) Renato Cortese ha definito «esorbitanti le ramificazioni della ’ndrangheta non solo nei settori classici in cui operano le cosche ma anche nel mondo dello sport».
GLI INCONTRI
Era proprio indagando sulla cosca Iannazzo di Lametia Terme che gli uomini della Mobile di Catanzaro e dello Sco centrale, hanno scoperto il mondo delle partite «alterate». Ne hanno documentate ben 15 di Lega Pro e 13 di Lega nazionale dilettanti. Partite dei campionati appena terminati, mentre sono in corso i gironi di promozione e retrocessione. In tutto le squadre coinvolte sono 33. Non si può quindi parlare di «mele marce» ma di un sistema. Nelle oltre 1.300 pagine del fermo di polizia, si racconta tutto, le partite truccate, i soldi, i riferimenti.

(Continua a leggere su La Stampa)
Fonte: Il Post

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il flop fascio-leghista

    flop fascio-leghista

    Se voleva "marciare su Roma", dovrà prenotare per un'altra visita... Questa, a Salvini e i suoi fascio-leghisti è andata proprio maluccio. Leggere il seguito

    Da  Andrea86
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • Guardavamo il mare (Sogno)

    Guardavamo mare (Sogno)

    Lamia, detail, by John William Waterhouse di Poeta ispirato.SognoDall’alta cuspide guardavamo il mareBianco di luce abbaglianteTrascinanteE nell’aere mutoIl... Leggere il seguito

    Da  Rosebudgiornalismo
    ATTUALITÀ, CULTURA, SOCIETÀ
  • Storia: il Governo Tambroni ed il CentroSinistra

    Storia: Governo Tambroni CentroSinistra

    Per capire meglio le vicende storiche del nostro Paese credo sia opportuno andare a riprendere alcuni eventi politici che hanno caratterizzato la Prima... Leggere il seguito

    Da  Candidonews
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • Il premier senza voto.

    premier senza voto.

    Non è che ce l’abbiamo su con Matteo Renzi, così, tanto perché non sappiamo cosa fare o per partito preso. Il ragazzotto di Firenze può essere più o meno... Leggere il seguito

    Da  Freeskipper
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • Il peccato originale

    Ero al Trombone (via Pracchiuso, Udine) e fummo trombati. Il mio amico FdB (che parrebbe Ferruccio de Bortoli, ma ne sa ben di più) mi sollecita in giornata a... Leggere il seguito

    Da  Marcopress
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ, DA CLASSIFICARE
  • Il mondo secondo il cinema

    In genere scelgo i miei film del lunedì (quando sono libero da impegni di nonno) fra quelli in proiezione ad Ostia e tenendo un po' conto dei giudizi della... Leggere il seguito

    Da  Salvatore1
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • Il Papa annuncia il Giubileo straordinario per il 2016

    Papa annuncia Giubileo straordinario 2016

    Ottimo, per Roma una buona opportunità economica. L’ultimo ordinario è del 2000 ed il prossimo sarebbe stato tra dieci anni, nel 2025. Il precedente Giubileo... Leggere il seguito

    Da  Candidonews
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ