Magazine Attualità

Il Capopopolo

Creato il 18 aprile 2012 da Marcar

La disastrosa e disastrata partitocrazia italiana (nessun distinguo tra PD, PDL e Terzo Pollo: non è un errore di digitazione) tra uno scandalo e l'altro, tra una infamia e l'altra, trova il tempo di dolersi dell'avanzata (almeno nei sondaggi) di Beppe Grillo, il nuovo Capopopolo italiano. Lo conosciamo: un comico tramutato in Masaniello da palco a blog, molto efficace nelle battute e molto confuso nei programmi.

Se soprattutto i giovani non trovano di meglio che il suo Movimento 5 Stelle per fare politica, la colpa non è certo loro. Quelle casse da morto che sono i partiti politici oggi, a parte i corsi per le Veline da buttare in politica organizzati da Brunetta per conto del Sovrano di Arcore, non fanno molto altro per aprire alla gioventù. Ed è anche comprensibile. I partiti politici italiani, nella stragrande maggioranza dei casi, altro non sono che le dirette appendici della Gerontocrazia al potere nel nostro Paese. Guardate i loro capi: 60 anni almeno a testa.

Da quando l'ex Partito Comunista Italiano, mentre si apprestava a diventare maggioranza in Parlamento, dando retta a Occhetto e Napolitano sì è praticamente ridotto a quel che è oggi, in Italia la politica si è fatta solo tra gerontocrati di vera Destra e finta Sinistra.

Praticamente, dopo Andreotti abbiamo avuto Berlusconi, sempre sotto l'egida di USA e Vaticano, due stati esteri molto presenti in Italia, tra basi militari e affari lucrosissimi. La fede è un optional, ovviamente, come pensavano i molti che vedevano benedire le camicie brune.

Poi è arrivata l'Europa attuale, ovvero la coalizione tra banchieri e finanzieri continentali che, tramite un enorme potere, derivante da un vero e proprio oceano di valuta, hanno riscritto la storia del continente stesso, persino superando le costituzioni nazionali che tanto sangue e fatica erano costate alle popolazioni interessate, comprese due Guerre Mondiali.

Oggi, il Trattato di Lisbona dà potere illimitato al grande Capitale europeo e non ci sono mezzi termini: o ci stai dentro, o stai fuori. L'Euro è solo uno degli strumenti: vale la pena ricordare sempre la posizione ibrida della Gran Bretagna.

Comandano le Banche in tutto il loro grande egoismo, incuranti dei veri e propri drammi che la loro voracità sta provocando. E i partiti? Da noi come altrove in Europa, sono marionette nelle mani di BCE e Commissione Europea, senza più alcuna autonomia. Gli Stati nazionali devono soggiacere alle logiche centraliste continentali, andatevi a rileggere il Trattato di Lisbona, qui imposto a noi tutti senza neanche lo straccio di una consultazione popolare.

Nel frattempo, ai burattini della BCE e delle altre banche, è crollato lo scenario: non hanno più neanche la scusa di far finta di azzuffarsi tra di loro come facevano Arlecchino e Pulcinella. Non il Re ma i Servi sono rimasti in braghe di tela, o di pizzo, magri o culoni incorreggibili, tanto per fare una citazione celebre. Sono tutti burattini, qui e altrove.

Ed ecco, allora, spuntare il Capopopolo direttamente dal Web o da un palco di treatro, tanto che differenza fa? Un ambientalista che divora carne (e quanta: guardate che panza!) e che dimentica la pessima qualità dell'acqua che sgorga dai nostri rubinetti mentre si scaglia contro l'acqua minerale commercializzata; un libertario che lotta contro la partitocrazia... trasformando un movimento popolare in  un altro partito. Chissenefrega che rinuncia ai soldi pubblici: sempre acqua al mulino della partitocrazia porta... Eppoi, se avete letto il blog di Beppe non vi sarà sfuggita l'ammirazione per Brunetta prima e Montezemolo subito dopo. Alla faccia del nemico della partitocrazia e dei poteri forti! 

No, non ci servono nuovi Masaniello: abbiamo bisogno di una sana lotta di classe fatta per classi economiche e anagrafiche. Del tipo: pensionare obbligatoriamente i cinquantenni e dare lavoro a cominciare dai quarantenni in giù. Scuola gratuita davvero e obbligatoria fino a 18 anni. Industria che si riconverte ad ecocompatibile e che possa usufruire delle energie rinnovabili, riportando in Italia chi può agevolmente collaborare, premi nobel compresi.

Detassare completamente i redditi e tassare solo le proprietà, esclusa la casa che è un diritto, almeno per un paio d'anni. Evitereremo così di vedere gioiellieri e macellai che denunciano meno dei propri collaboratori. Una vera patrimoniale per rovesciare la piramide che sta impoverendo il Paese, al punto che i consumatori non hanno più reddito per sostenere il mercato interno: questo il vero problema della nostra economia.

E soprattutto un governo forte che riporti sotto il controllo statale la Banca d'Italia, nazionalizzi le altre banche e impedisca a qualunque industriale di delocalizzare il lavoro, con le buone o con la legge. Qui deve comandare la maggioranza: lavoratori, studenti, pensionati al minimo. E l'economia dev'essere fondata sul lavoro... mi pare d'averlo letto da qualche parte... Forse la Costituzione?

Menestrelli, cantanti e comici facciano spettacoli, satira e intrattenimento, che è meglio.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il debito

    debito

    "Delle innumerevoli storie meravigliose che il Moro mi raccontava, la più meravigliosa, quella che amavo più di tutte era la storia di Hans Röckle. Durò pe... Leggere il seguito

    Da  Francosenia
    OPINIONI, SOCIETÀ
  • Il Buono il Matto il Cattivo

    Buono Matto Cattivo

    "Il Buono il Matto il Cattivo" è un action movie orientale in piena regola che fa del citazionismo la sua anima. Kim Jee-woon si è cimentato nella... Leggere il seguito

    Da  Taxi Drivers
    CINEMA, CULTURA
  • Il suppostone

    suppostone

    La manovra di Monti,come si prevedeva,e' pesante sotto ogni punto di vista.Lo sapevamo,lo temevamo,un goverrno come questo,tecnico,non ha il problema del... Leggere il seguito

    Da  Astonvilla
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Il Gelso

    Gelso

    Buongiorno da Andrea, vi parlo di un albero da frutto ed altri usi che troviamo ancora nelle nostre campagne; Il Gelso. La sua storia è strettamente legata a... Leggere il seguito

    Da  Fluente
    GIARDINAGGIO, HOBBY, LIFESTYLE
  • Il robottino

    robottino

    Visto che questo e' anche un piccolo diario personale vi racconto questa giornata un po' particolare. Un paio di giorni fa' mi e' arrivato un avviso di pagament... Leggere il seguito

    Da  Astonvilla
    DIARIO PERSONALE, TALENTI
  • Il Chiropratico & il Dentista

    Chiropratico Dentista

    Ancora dal Dott. Gioacchino Pellegrino.La comparsa di un click (= rumore articolare) all’ ATM crea spesso una grossa preoccupazione nelle persone che scoprono d... Leggere il seguito

    Da  Lucavannetiello
    MEDICINA, SALUTE E BENESSERE
  • Il #leaveamessage

    Ricordo esattamente il giorno in cui ho ricevuto il primo biglietto d'amore.Avevo 15 anni (nei 14 anni precedenti ero talmente un cesso che non mi filava... Leggere il seguito

    Da  Mammajewel
    MATERNITÀ, PER LEI