Magazine Cinema

Il grande silenzio

Creato il 10 marzo 2011 da Robydick
Il grande silenzio1968, Sergio Corbucci.
Capolavoro del Western, spaghetti o hamburger che sia non ha importanza, questo è Western!, alla massima potenza. Lo dico subito e lo ripeto, perché l'emozione che ha suscitato la visione mi porta a questo: è un Capolavoro!
Western Nero per la cinica e spietata cattiveria dei bounty killer e di chi li appoggiava, Rosso per il molto sangue che si versa anche se non se vede troppo nel film, Bianco per l'ambientazione particolare, sempre immerso nella neve in un clima glaciale (tutti gli esterni sono stati girati a Cortina d'Ampezzo).
Si narrano, con aggiunte ovviamente di fiction, fatti veri avvenuti nel 1898 in una località di montagna e nei suoi dintorni, al confine col Messico: Snow Hill. L'America ancora fresca di nascita si preparava a cambiare stile sociale, meno violenza e più giustizia dicevano, e per questo era in corso di definizione un'amnistia per tutta una serie di reati minori. In queste montagne molti bandidos si nascondevano e quindi molti bounty erano alla loro caccia: dove c'è la preda va il cacciatore. Non parliamo di assassini, ma di "piccoli" delinquenti, reati di furto, cose banali, eppure sufficienti ad avere una taglia "dead or alive" addosso. Erano assegni circolari che camminavano agli occhi di alcuni. Anche i meno violenti erano costretti a nascondersi ed imbracciare le armi per difendersi, non c'erano alternative. Nevicate eccezionali per quelle latitudini portarono a valle i bandidos, e ci furono vere e proprie mattanze. Alcune di queste stragi vengono ricordate, tra cui appunto quella di Snow Hill. C'è voluto un regista italiano per rappresentare questa storia, onore e gloria a Sergio Corbucci.
Silenzio (Jean-Louis Trintignant) è un abilissimo pistolero. Non parla mai, ma il soprannome e la notorietà dicono che dove passa lui nessuno sopravvive se lui non vuole. Vittima da bambino dei bounty, aiuta i bandidos o chi vuole contro i bounty stessi, dietro compenso ma anche no. E' velocissimo ed ha un metodo semplice per uccidere senza essere incriminato: estrae la pistola dopo le sue vittime, ma spara prima. Legittima difesa e nessuno può mai contestargli nulla.
Tigrero (Klaus Kinski) è il più spietato dei bounty killer che operano a Snow Hill. Ammazza sempre i ricercati e ne lascia le carcasse anche in giro sotto la neve per poi andarle a riprendere e portarle in paese per la taglia. Sarà una vittima destinataria di Silenzio, ma conosce bene il suo sistema e non accetterà le provocazioni. E' molto furbo.
C'è anche un altro buon pistolero, lo sceriffo (Frank Wolff) mandato a Snow Hill per cercare di tenere sotto controllo i bounty, che lui disprezza. Riuscirà ad arrestare Tigrero con pretesti o quasi ma gli sfuggirà, e non potrà evitare la sfida finale tra questi e Silenzio.
Immagini e scene tutte da antologia, ne parlo poi di alcune di queste nei frame ma è stato difficile selezionarli, bello e artistico com'è il film dal primo all'ultimo minuto. Alcune devono aver comportato un impegno anche tecnico non indifferente. La forza è però tutta nella tragedia persistente che non abbandona un solo attimo la vicenda, coi bounty come iene al varco, i bandidos disperati per la fame, le loro mogli che a stento vivono e quando possono gridano vendetta.
Peccato non poter citare il finale, importante e molto atipico per questo genere. Dico solo che è degno di un film realista.
Olimpo, e in vetta. Imperdibile.
Sulle perfette musiche di Ennio Morricone non ho più elogi da spendere.

Il grande silenzio

il cavaliere solitario in un deserto bianco, con quella musica, l'incedere, è un incipit che immerge subito nel clima del film

Il grande silenzio

tra i primi piani stupendi. c'è ogni genere possibile d'inquadratura in questo film

Il grande silenzio

scavano nella neve o nella terra per sotterrarli? che strana sensazione produce questa scena

Il grande silenzio

Pollicut, il potente, cattivo, del paese, non un bounty ma lucra sulle taglie. Luigi Pistilli, tra gli italiani del cast, indimenticabile poi come commissario "di sinistra" in "San Babile ore 20".

Il grande silenzio

che scena! corsa di carrozza su una pista innevata

Il grande silenzio

niente, Tigrero beffardo non replica a Silenzio, impedendogli di sparare

Il grande silenzio

lo sceriffo a destra. lei è una donna del saloon, la brava Marisa Merlini.

Il grande silenzio

Pauline, vedova di una vittima di Tigrero, ha assoldato Silenzio. gran bella scena d'amore, metto un frame anche sotto. gran bella donna anche, Vonetta McGee.

Il grande silenzio

Il grande silenzio

altra grande scena in campo aperto. prossimi frame mi astengo da commenti, a rischio spoiler

Il grande silenzio

Il grande silenzio

Potevo chiudere la recensione di un film del genere senza citare la o.s.t.? A me dà i brividi sentirla, ripensando alla storia. Splendido questo video, solo un'immagine fissa ma contiene un'antologia dei pezzi e la registrazione è di qualità.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Mondo Home Entertainment presenta il Cofanetto Blu Ray Disc dedicato a Sergio...

    Mondo Home Entertainment presenta Cofanetto Disc dedicato Sergio Leone

    Mondo Home Entertainment rende disponibile a partire da novembre il cofanetto dedicato al maestro Sergio Leone contenente le edizioni Blu Ray Disc di Per Qualch... Leggere il seguito

    Da  Taxi Drivers
    CINEMA, CULTURA, WESTERN
  • Il mucchio selvaggio

    mucchio selvaggio

    Freddie Sikes: Perché ti porti dietro un rudere come me? Pike Bishop: Abbiamo cominciato insieme e insieme finiremo. Freddie Sikes: Anch’io la penso così, e cos... Leggere il seguito

    Da  Ncrcinema
    CINEMA, CULTURA, WESTERN
  • Il Grinta

    Grinta

    Il Western è sempre stato il genere in assoluto più impermeabile a vere o presunte opere di rinnovamento. Il canone linguistico del cinema western, con il suo... Leggere il seguito

    Da  Pickpocket83
    CINEMA, CULTURA, WESTERN
  • ...torna il Grinta!

    ...torna Grinta!

    «stavo dormendo quando arrivarono i banditi. Il Grinta mi svegliò con uno scossone e disse - Eccoli! Io ebbi un sobbalzo, mi misi a pancia ingiù per sbirciare... Leggere il seguito

    Da  Omar
    CINEMA, CULTURA, WESTERN
  • Il leopardo

    leopardo

    Autore: Jo NesboOrigine: NorvegiaEditore: EinaudiAnno: 2011 La trama (con parole mie): Harry Hole, archiviato il caso dell'Uomo di neve, ha deciso di lasciarsi... Leggere il seguito

    Da  Misterjamesford
    CINEMA, CULTURA
  • Il gioiellino

    gioiellino

    Andrea Molaioli torna alla regia dopo il pluripremiato La ragazza del lago (2007) e lo fa con quello che già allora fu il suo attore protagonista: Toni Servillo. Leggere il seguito

    Da  Taxi Drivers
    CINEMA, CULTURA
  • Il buio si avvicina

    buio avvicina

    La trama (con parole mie): Caleb Colton, giovane aspirante cowboy di provincia, attratto dalla misteriosa Mae, tenta la strada del macho della situazione finend... Leggere il seguito

    Da  Misterjamesford
    CINEMA, CULTURA

COMMENTI (1)

Da  Piero
Inviato il 09 febbraio a 14:57
Segnala un abuso

come si fa a scaricare? grazie> >

Magazines