Magazine Diario personale

Il Guru

Da Laconiglia
Il Guru
Che sia il suo padrino non so se sia una casualità, ma il piccolo ciccetto, il nostro figlioccio, la stellina dei nostri occhi è irresistibilmente attratto dal suo padrino. Ride, fa le bave e urleggia per tutti, ma per il suo padrino ha sempre avuto un occhio di riguardo da quanto il suo occhietto ha iniziato a distinguere le ombre.
Il perchè non si sa, ma il piccolo ciccetto adora il coniglio. Quando c'è il coniglio ogni sorriso bavoso è per accattivarselo, quando c'è il coniglio ogni occhiata è per lui, sia che il coniglio gli stia dedicando attenzioni, sia che stia guardanto Milan channel, e allora anche il figlioccio deve attendere il suo turno, come la sottoscritta (fatemi santa subito).
Ma vedere ciccetto così tenero in braccio al suo padrino mi ha davvero fatto sciogliere il cuore, per altro già di burro.
Il mio fidanzato con in braccio il pupo più bello del mondo che si accoccola felice contro il suo petto. Cos'altro posso desiderare di più per emozionarmi?
Questa predilezione spiccata per il coniglio-padrino è stata notata anche dal fratello del coniglio, che un giorno ha esclamato 'guarda come lo segue con lo sguardo, è proprio il suo guru!'
Così quando il prete ha chiesto al coniglio come si vorrà far chiamare dal figlioccio, se zio o padrino (baciammo le mani!) il coniglio avrebbe potuto tranquillamente rispondere: il guru!
(mi dispiace nn potervi pubblicare, pena la scomunica, la foto di zio e nipotino, ma provate ad immaginare un ragazzo dagli occhi grandi e spalancati che fissa l'obbiettivo e che sembra chiedersi che ci fa con un pupo in braccio che lo osserva adorante sorridendogli e sbavandogli al contempo la felpa)

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • “Il momento”

    momento”

    …”Non riusciamo mai a goderci il momento per quello che è di per sé perché per noi il momento non è mai quello che è di per sé. Il momento è continuamente... Leggere il seguito

    Da  Danidom57
    POESIE, TALENTI
  • Il tubo

    tubo

    D’estate, alla fine di ogni sua giornata lavorativa, Marco Cedratti andava sempre a fare una nuotata. Era il momento che maggiormente aspettava. Non al... Leggere il seguito

    Da  Fabry2010
    RACCONTI, TALENTI
  • Il MaRe

    MaRe

    M’affaccio alla finestra e vedo il mare: vanno le stelle, tremolano l’onde. Vedo stelle passare, onde passare: un guizzo chiama, un palpito risponde. Leggere il seguito

    Da  Saraconlacca
    TALENTI
  • Il RE

    Hey vuoi veder la mia corona? Guarda il colore rosso del mantello e questo trono ed il tappetoguarda io sono il re e questo è il mio castello il regno mio si... Leggere il seguito

    Da  Saraconlacca
    POESIE, TALENTI
  • Il viaggio

    Quando una persona cara, o conosciuta muore, la mente cerca di trovare dei momenti particolari in grado di condensare certi aspetti che ne caratterizzavano il... Leggere il seguito

    Da  Mcg
    DIARIO PERSONALE
  • Il fissato

    fissato

    Quando in testa ho una fissa poi mi fisso…e diventa un’idea fissauna fissazioneossia una fissa in azionela vedo muoversi respiraredilatarsi in ogni direzioneme... Leggere il seguito

    Da  Bruno Corino
    POESIE, TALENTI
  • Il fantasma

    fantasma

    Sergio, giovane netturbino gay tendente alla perversione, conduce la sua esistenza tra cassonetti dell’immondizia da svuotare, “dialoghi” con il suo cane e... Leggere il seguito

    Da  Eraserhead
    CINEMA, CULTURA, FILM DRAMMATICO