Magazine Cultura

Il postino

Creato il 24 giugno 2010 da Fabry2010

Il postino

da qui

Mi trascino in basilica con la stanchezza tipica del martedì, il mal di testa che esplode puntuale dopo il lunedì d’incubazione. Hanno organizzato l’adorazione continuata nella cappella dei francesi, quella col re che fa la comunione sotto la statua della Madonna di Loreto. M’inginocchio per un po’, perché c’è un altro prete sulla mia sinistra, non vorrei scandalizzarlo; ma le ginocchia non reggono e mi metto a sedere. Il cervello è compresso nella scatola cranica come in un vestito troppo stretto, impedendo qualsiasi misticismo. Accanto a me si accomoda una giovane donna, che evito accuratamente di guardare: il banco davanti è vuoto, è sempre problematico accettare invasioni di campo come queste, soprattutto con l’emicrania che martella. All’improvviso, accade l’imprevisto: si profila un’ombra, nel campo visivo ristretto dal dolore, qualcosa che vola, inopinatamente. Si posa su una sporgenza in legno della cappella invasa dalla luce: è un piccione, non si sa come sia entrato, perché l’ambiente è chiuso da ogni parte; si guarda in giro, con un ondeggiamento comico del collo. Non so se gli altri lo abbiano notato, perché non danno segni di stupore. Forse me ne sono accorto solo io: del resto lo avevo previsto, nell’ultimo libro di diari: ho avuto un angelo, al mio fianco: un po’ alla volta, sentirò ancora il suo frullare d’ali… E’ arrivato, nella cappella dei francesi, col mal di testa che stava per piegarmi, la giovane donna che vanificava qualsiasi ipotesi di concentrazione, il prete sulla mia sinistra che inoculava un senso di colpa proditorio: mentre tutto sembrava convincermi dell’inutilità del rimanere, o dell’andare, il piccione è arrivato. Sei unico, Mario: hai trovato il postino giusto per recapitare il tuo messaggio.



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il Velocipede

    Velocipede

    Per la nostra rubrica dei mezzi di trasporto, oggi parleremo del velocipede.Inizialmente, devo confessare, volevo aggiungerlo alla lista degli "oggetti... Leggere il seguito

    Da  Mauser
    CULTURA, CURIOSITÀ, STORIA E FILOSOFIA
  • Il profeta

    profeta

    regia di Jacques Audiard recensione di Nickoftime del 12-6-2009La scelta di ambientare una storia all’interno del carcere dove il protagonista (Malik) viene... Leggere il seguito

    Da  Veripaccheri
    CINEMA, CULTURA, FILM DRAMMATICO
  • Il missionario

    missionario

    Regia di Roger Delattre Mario (Bigard) dopo sette anni passati in galera per il furto compiuto ai danni di una gioielleria, viene rilasciato per buona condotta. Leggere il seguito

    Da  Veripaccheri
    CINEMA, COMMEDIA, CULTURA
  • Il Jazz

    Jazz

    Il jazz è caratterizzato dalla preminenza dell'interprete sul compositore e da un forte ricorso all'improvvisa- zione e dall'uso delle blue note.Nasce come... Leggere il seguito

    Da  Robertocassandro
    CULTURA, JAZZ / BLUES, MUSICA
  • Il camerino

    camerino

    Quando ero bambina la mia maestra ci aveva insegnato che quando si domandava il permesso per andare in bagno, bisognava dire: “Signora maestra, posso andare al... Leggere il seguito

    Da  Musicamore
    CULTURA, MUSICA
  • Il concerto

    concerto

    Trent’anni dopo, l’inaspettato riscatto di un torto subìto. Prima c’era stato il successo internazionale, la caduta, il dimenticatoio di una vita degradata... Leggere il seguito

    Da  Terrasiniblog
    CINEMA, CULTURA
  • Il sudore

    sudore

    Nel mare l’acqua rinviene il paradiso agognato e il sudore il suo orizzonte, il suo fragore, le sue piume. Il sudore è un albero rigoglioso e salmastro, un... Leggere il seguito

    Da  Renzomazzetti
    CULTURA

Magazine