Magazine Società

Il Potere e la Paura

Creato il 26 aprile 2011 da Pierotieni
Il Potere e la Pauradi Enzo Cardillo
In un passato ancora non troppo lontano il capo del maggior partito della Sinistra occidentale, tale Enrico Berlinguer (sempre con noi), definì il potere e la politica quali essenziali strumenti atti a realizzare le idee e i sogni per i quali si chiedeva la fiducia del Popolo sovrano. E nulla più.  Oggi, a quasi 30 anni di distanza, il berlusconismo, più dello stesso Berlusconi, ha incenerito quel che per molti politici, amministratori e cittadini era un dogma riconosciuto. Oggi, per costoro, il potere e la politica sono essenziali strumenti esclusivamente utili a realizzare i PROPRI INTERESSI a scapito del Popolo Sovrano. Anzi, quando quest’ultimo cerca di rialzare la testa per riappropriarsi dei principi costituzionali e della propria dignità civica, come avviene in nord – africa, si pensano e si attuano piani morbosi ed ossessivi tesi solo a difendere i propri privilegi divaricando sempre più la distanza tra Stato e cittadino. Di esempi ve ne sono a iosa, ma rimaniamo agli ultimi scenari cercando anche di non uscire dal nostro territorio. E sì, perché i nostri buontemponi della destra arcorese hanno ben appreso le lezioni dei loro cattivi maestri…. Difatti mentre a Roma i ministri genuflessi ai voleri del capo cercavano le vie legislative e istituzionale per depotenziare, o addirittura cancellare, i quesiti referendari su nucleare ed acqua pubblica solo per PAURA del riscontro popolare (li annienteremo ugualmente perché "no pasaràn") zitti zitti, ad Arcore si organizzava la dislocazione degli spazi elettorali nella città. Vedete per chi da anni si diletta ad attacchinare manifesti per Arcore ad ogni tornata elettorale non gliela si fa. Conosciamo a memoria dove e come. E sino al 2010 non si è mossa foglia; i tabelloni erano sempre nelle medesime posizioni a coprire l’intero territorio cittadino. Oggi, 2011, all’alba delle elezioni per il Sindaco e il Consiglio Comunale di Arcore magicamente gli spazi si sono dimezzati. Non vi è nulla in centro città, davanti alle scuole ed alle chiese, nulla a Bernate (colpa del LORO impianto di Betonaggio?) e zero a nord città verso Oreno. Un fatto grave ed ingiustificato. Un vero e proprio scippo all’informazione dei cittadini. Un atto arrogante che nasconde solo la loro fottuta PAURA DI PERDERE. Non sanno come giustificare il loro disastro amministrativo di questi 5 anni ed allora cercano di nascondere i cocci sotto il tappeto cercando solo d’imbavagliare la possibilità dei cittadini di sapere e poter decidere di mandarli a casa. Sorvoliamo sul fatto che puntualmente i nostri manifesti vengano strappati (occhio che se vi pizzichiamo son dolori…) ma non possiamo sottolineare quest’ultimo atto amministrativo della Giunta Rocchini e della sua maggioranza di centrodestra figlia solo di una concezione malata di democrazia, politica e potere. Ma noi resisteremo e con la forza popolare e legittima del cambiamento li spazzeremo via come polvere sul davanzale.
Viva Arcore, viva Rosalba Colombo


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine