Magazine Società

Il ritiro di Letta

Creato il 14 maggio 2013 da Tabulerase

letta ritiroI monaci benedettini stanno  a pregare  ma l’abate è sul portone ad aspettare. Arriva Enrico con la sua truppa e chiede ospitalità  in nome di un governo di grande unità.
- sei venuto, fratello, a pregare  o sei venuto a lavorare?
- perché, padre, mi fa questa domanda, in verità sono venuto a rinfrescar la mente  mia.
- e chi sono cotesti pellegrini che ti seguono nel tuo cammino?
- non sono pellegrini, o padre abate, è gente frastornata  che non sa quadrare i conti della nazione.
- il nostro padre san Benedetto  ci ha scritto  una costituzione  con due semplici parole : ora et
labora.
- meraviglioso, padre abate,  noi pure vorremmo cambiare la nostra costituzione che di parole  ne ha tante che non sappiamo qual è bona e qual è mala, quale praticare e quale dimenticare.
- ah! La vostra causa è tanta complicata  che un povero abate  darvi non può  alcuno aiuto.
-  oh padre abate,  fateci entrare, nulla chiediamo, vos orate et nos laboramus.
-  chi non ora, non labora e  chi non labora non ora. Qui non siamo  in vostro parlamento dove omnia sunt spartogna. Dunque, venite, entrate nel santuario et orate in primis cum sancta litania.
Letta:  sancte benedicte
Ministri: ora pro nobis
Letta: sancte  Antoni
Ministri: ora pro nobis
Letta: sancte  Enrice
Ministri: ora pronobis
Letta: sancte Francisce
Ministri: ora pro nobis
Letta: ab omni  malo
Ministri: libera nos, domine
Letta:  ab omni peccato corruptionis
Ministri: libera nos, domine
Letta:  ab  imo propter prima domum
Ministri:  salva nos, domine
Letta:  ab ira berluschis
Ministri: libera nos, domine
Letta: ab insidia mattei  caput Florenziae
Ministri: libera nos, domine
Letta: a fulgore brunettescae et compagnerum
Ministri: libera nos, domine
Letta: a gryllis  et omnibus muscerinibus
Ministri: libera nos, domine
Letta: ab tempestate ventula
Ministri: libera nos, domine
Letta: a subitanea morte guberni
Ministri: libera nos, domine
Letta:  sancte Giorge
Ministri: bendedicite et  intercedite pro nobis


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog