Magazine Società

Il vivere precede il conoscere

Creato il 30 maggio 2010 da Federicobollettin
Il vivere precede il conoscere
E' lo slogan della festa di Macondo che si sta svolgendo a Bassano del Grappa (Vi). Ieri ho partecipato alla presentazione dell'ultimo libro di Giuseppe Stoppiglia, fondatore dell'associazione, che si intitola "Piantare alberi, costruire altalene" (Edizioni Diabasis).
Riporto sotto alcune frasi pronunciate dagli ospiti
Gaetano Farinelli, cofondatore di Macondo:
La donna che vive precede la donna che pensa, che crede, che...
L'uomo che vive precede l'uomo che pensa, che crede, che fa, che...
La domanda è più importante della risposta. Ma colui che fa la domanda è ancor più importante della domanda che pone.
Jessica Cugini, giornalista, caporedattrice di Combonifem:
"I nostri bambini, quando sono al nido e si scambiano ciucci e morsi con altri bambini di altre culture, si riscoprono semplicemente uguali.
Alla fine non ci sarà chiesto se siamo stati credenti, ma credibili.
Sentirsi comunità, significa sentirsi responsabili non solamente dei nostri figli.
Roberto Mancini, scrittore e docente all'università di Macerata:
La logica dell'identità viene usata per creare contrasti, opposizione, rabbia.
La Verità è sulle labbra dei fanatici, dei fondamentalisti.
Fare il politico non è un mestiere.
Michele Serra, scrittore e giornalista di Repubblica:
Stoppiglia mi fa ricordare a quanto siano importanti le persone.
Nella mia vita, là dove pensavo di incontrare persone senza cuore, senza fede, senza... (pregiudizi), ho invece trovato persone con...qualcosa.
Dovremmo pensare ad un futuro di individualisti? Di persone cioè che, nonostante la società, nonostante la Chiesa, nonostante tutto... siano persone vere, oneste, giuste, ecc...?
Pietro Barcellona, filosofo e scrittore:
Non credo che il vivere preceda il conoscere. Noi conosciamo vivendo. Piuttosto possiamo dire che l'esperienza viene prima dei concetti. Purtroppo noi abbiamo distrutto l'esperienza con i concetti e la sostituiamo con l'esperimento.
Il concetto esclude l'antagonismo dentro l'esperienza. Ho sempre creduto che Caino e Abele siano la stessa persona, perchè noi siamo doppiezza strutturale, ontologica.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Perchè il vegetarianismo non salva il mondo

    Secondo uno studio della Cranfield University finanziato dal WWF il vegetarianismo sarebbe più dannoso per l’ambiente del consumo di carne. Leggere il seguito

    Da  Giusecipriani
    ATTUALITÀ, ECOLOGIA E AMBIENTE, SOCIETÀ
  • Il genio...

    A guardare bene, il genio, si trova nei posti più impensati.I miei vicini di casa, per esempio, hanno trovato un modo geniale di rientrare a casa facendosi... Leggere il seguito

    Da  Mapo
    SOCIETÀ
  • la bella, il brutto e il cattivo, ovvero: il melodramma

    Cliccando qui troverete due lettere, una a firma Villani e Moine, l'altra scritta dalla Gambarini. Queste due lettere sono la risposta alle dimissioni di Massim... Leggere il seguito

    Da  Pierrebarilli
    POLITICA, SOCIETÀ
  • Il nesso

    nesso

    Ed eccoci al nesso tra il test per produttori di aghi e le occasioni perse dalla sinistra.Negli ultimi dieci anni il mercato del lavoro si è trasformato in... Leggere il seguito

    Da  Tanks
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • Costruire il privato per costruire il pubblico

    Ciao a tutti, oggi vorrei parlare con voi del rapporto esistente tra pubblico e privato. Se foste interrogati, o meglio, se vi interrogaste sul genere di... Leggere il seguito

    Da  Dallomoantonella
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Il ricatto

    Marchionne, dopo aver confermato la chiusura di Termini Imerese, promette un aumento dei posti di lavoro, in Italia.Ad una condizione, però: maggiore... Leggere il seguito

    Da  Funicelli
    SOCIETÀ
  • Il saggio e il capo

    Da un'intervista a Raimond Panikkar, la sua risposta alla domanda: A che punto è la Chiesa cattolica in relazione al dialogo interculturale e... Leggere il seguito

    Da  Federicobollettin
    RELIGIONE, SOCIETÀ

Magazine