Magazine Cinema

Infernal Affairs II – Andrew Lau, Alan Mak

Creato il 25 dicembre 2013 da Maxscorda @MaxScorda

25 dicembre 2013 Lascia un commento

Infernal Affairs 2
Gli americani si sono fermati, almeno per ora a "The Departed", al contrario Lau e Mak hanno proseguito sul cammino del primo "Infernal Affairs".
In realta’ piu’ che andare avanti dovrei dire retrocedere, trattandosi di un prequel che inizia nel 1991, quindi nei giorni in cui Yan viene cacciato dall’accademia ma reclutato come talpa dall’ispettore Wong e al contrario Lau inizia la sua carriera come spia all’interno del corpo di polizia.
La vicenda si allunga sino al 1997, lasso di tempo nel quale impariamo a conoscere i due, le dinamiche psicologiche che poi riconosceremo nel primo film e soprattutto si ricostruisce il background attorno al quale loro e tutti i comprimari girano e gireranno.
Non so quanto possa far piacere agli amanti del gangster movie orientale ma credo che mai come ora Hong Kong e Hollywood  si siano cosi’ ben amalgamati in un solo film e non e’ solo una questione di montaggio, ritmi, fotografia e colonna sonora ma la tradizione iniziata con "Il Padrino" del raccontare un’epopea non di circostanze ma di uomini, e’ rispettata ed espansa. Non si tratta soltanto di un omaggio ma e’ una vera e propria rivisitazione del genere, che passa attraverso la tridimensionalita’ dei suoi protagonisti creata mediante il causa-effetto di cio’ che accade attorno a loro, anzi dal background in cui vivono sin dall’infanzia, insomma gente che non nasce a inizio proiezione.
Stranamente per essere un film orientale, il soggetto e’ trattato con cura e coerenza, non troppo e’ lasciato alla poetica ispirata dai protagonisti, laddove si tende a colmare di motivazioni ogni particolare che diventera’ importante nel primo episodio. Altro segno di occidentalizzazione ben contestualizzato.
La regia pur essendo basata sul cinema statunitense, non perde il sapore dei luoghi nativi, restando nei confini tracciati da John Woo, Kitano e Miike, quindi realmente in grado di accontentare chiunque.
I giovani protagonisti non fanno rimpiangere le controparti anziane viste in precedenza e i veterani di entrambi gli episodi guadagnano un giusto e meritato spazio, anzi l’ispettore Wong intepretato da Anthony Wong Chau-Sang, passa da comprimario a protagonista, meritatamente e con grande piacere.
Il film e’ bellissimo, niente di piu’ lontano dall’essere un semplice espediente per rinverdire un successo gia’ ottenuto, ennesima riprova che da quelle parti sanno gia’ tutto.
T’incatena per due ore serratissime e fa ringraziare esista anche un terzo capitolo.

Scheda IMDB


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Infernal Affairs

    di Andrew Lau Alan Mak - HK 2002 - poliziesco/azione - 101min.Un boss del narcotraffico ha una spia nella polizia. La polizia ha una spia nella gang del... Leggere il seguito

    Da  Alejo90
    CINEMA, CULTURA
  • Aringhe rosse senza mostarda - Alan Bradley

    Aringhe rosse senza mostarda Alan Bradley

    I ContenutiPer Flavia de Luce, undicenne avventurosa, due fronti sono sempre aperti. L’uno: la resistenza attiva contro gli scherzi feroci delle sorelle... Leggere il seguito

    Da  La Stamberga Dei Lettori
    CULTURA, LIBRI
  • “The Hunt” di Andrew Fukuda, Il Castoro

    “The Hunt” Andrew Fukuda, Castoro

    Un consiglio: prima di avventurarvi nelle pagine di questo libro tirate un profondo respiro, riempite bene d’aria i polmoni perché è probabile che per il resto... Leggere il seguito

    Da  Federicapizzi
    CULTURA, LETTERATURA PER RAGAZZI, LIBRI
  • Pee Mak (2013)

    (2013)

    Thailandia, 115 minuti Regia: Banjong Pisanthanakun Sceneggiatura: Banjong Pisanthanakun, Chantavit Dhanasevi, Nontra Kumwong Non ho un gran rapporto con il... Leggere il seguito

    Da  Silente
    CINEMA, CULTURA
  • The Infernal Devices di Cassandra Clare [La principessa #3]

    Infernal Devices Cassandra Clare principessa

    The Infernal Devices di Cassandra ClareCassandra Clare;Cassandra Clare (Teheran, 31 luglio 1973) è una scrittrice statunitense. Il suo in realtà è uno... Leggere il seguito

    Da  Nasreen
    CULTURA, LIBRI
  • Alan, il conte nero (1951)

    Alan, conte nero (1951)

    Mettiamo ora un po’ da parte le novità cinematografiche e concentriamoci su qualche recupero del passato. Ogni tanto mi punge vaghezza di guardare qualche... Leggere il seguito

    Da  Babol81
    CINEMA, CULTURA, HORROR
  • Blade II

    Blade

    Io odio i vampiri dice Nomak alle telecamere di sorveglianza mentre uccide due succhia-sangue in una maniera molto simile al loro modo di cacciare. Leggere il seguito

    Da  Mattia Allegrucci
    CINEMA, CULTURA