Magazine Diario personale

L'incontro con l'Uomo Pera

Creato il 07 maggio 2013 da Amoon74to @mondogaio
L'incontro con l'Uomo Pera

http://www.pallapazza.it/wp-content/gallery/varie/uomo_pera.jpg

Dopo un po' di tempo sabato ho incontrato un tipo.

In settimana avevamo messaggiato parecchio e c'erano anche state due telefonate piacevoli: dico piacevoli perchè si parlava amabilmente. Il ragazzo in questione poi mi faceva un minimo di corte, augurandomi tutte le mattine il buongiorno.

Ma il vostro Amoon che è ormai anziano e scafato non cede più alle lusinghe e così è arrivato al giorno dell'appuntamento tranquillo anche se, inutile negarlo, speranzoso che fosse la persona giusta.

Avevo visto solo in foto il ragazzo così non mi è stato difficile riconoscerlo in centro a Torino dove ci siamo dati appuntamento. Grossa testa a forma di pera (al contrario rispetto la foto sopra) appoggiata su una corporatura esile ma muscolosa, frutto dei tanti sport che il ragazzo pratica. Barba curata a compensare un'acconciatura resa precaria da un principio di alopecia. Il ragazzo indossava una magliettina leggera e un paio di jeans chiari.

Passeggiamo per il parco del Valentino di Torino: fin da subito mi accorgo di due problemi che mi fanno innervosire. Il primo è che per parlare devo continuamente aprire io discorsi che lui puntualmente ammazza con una battuta e un silenzio imbarazzante.
Il secondo è che mi dice "Scusa devo mandare un messaggio ad un amico per sapere se domani andiamo in montagna". Ecco, dalle mani quel cellulare non lo toglierà mai.

La cosa più divertente è stata quando mi ha detto che in passato aveva fatto il modello ( a sto punto lo posso fare anche io nonostante il mio metro e 69) e che lui è appassionato di moda e di vestiti e che lo shopping è la sua vita (uno stracciarolo era vestito meglio). Da parte sua non una domanda.

Arrivate le 19 decidiamo di andare a fare aperitivo. "Vieni vieni andiamo da un mio amico in piazza Vittorio". Ci sediamo e prendiamo due cocktail che, a quanto pare, non paghiamo perchè è "amico". Di cibo neppure l'ombra, tant'è che alle 20 inizio a spazientirmi: "io ho fame". Ma certo mi rendo conto di parlare al muro perchè è ancora lì che messaggia e riceve telefonate. Mi rompo e inizio anche io a mandare sms in giro. A D. e a Summerwind che, gentilmente, mi telefona.

"Tu cosa fai stasera?" mi chiede. "Beh non ho preso programmi perchè mi ero tenuto la serata libera sai com'è...". Gelo. Ero nervoso. Dopo aver mangiato una pizzetta lo riaccompagno alla fermata della metro. "Sai devo andare, domani mi devo alazare presto per andare in montagna, tanto tu hai la macchina qui vicino" mi dice. Fiero di me stesso però lo stronco dicendo "Ah ma sono solo le 21 non torno a casa, vado da un mio amico adesso".

Qualche ora dopo mi scrive chiedendomi come va la mia serata. Scopro che alla fine lui è andato a ballare perchè la gita in montagna gli era saltata.

Un tempo cercavo la bellezza ora mi accontenterei di una persona normale e con questo intendo che quando ti incontra dimostri almeno un po' di interesse. Questi io li chiamo uomini, quelli che almeno quando ti incontrano FINGANO un po' di interesse. Chiedo troppo?

Amoon

 


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Uomo-di-che?!

    Uomo-di-che?!

    Desidero intensamente incollarmi come descrizione la peculiarità dell’ambiente in cui sono cresciuto. Trovo romantico appiopparsi legittimamente un suadente... Leggere il seguito

    Da  Carlo Tosetti
    DIARIO PERSONALE, POESIE, TALENTI, DA CLASSIFICARE
  • Uomo e Ambiente

    Uomo Ambiente

    I problemi relativi al rapporto tra la natura e la specie umana costituiscono senza dubbio uno degli aspetti più inquietanti per il nostro futuro. Leggere il seguito

    Da  Antonella Di Pietro
    SOCIETÀ
  • Uomo, figura, scrittore

    Uomo, figura, scrittore

    Le FigaroLe MondeLa RepubblicaCorriere della seraDai soli titoli, in Francia «un uomo»; oppure: «una figura [un esponente] dell'estrema destra si suicida a... Leggere il seguito

    Da  Lucas
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Un uomo...

    uomo...

    Oggi è l'undici giugno. L'11 giugno di ormai troppi anni fa - era il 1984 - Enrico Berlinguer pensò bene di lasciarci, dopo il malore durante il comizio di... Leggere il seguito

    Da  Paolob
    FAMIGLIA, SOCIETÀ
  • Lacrime di un Uomo.

    Lacrime Uomo.

    Avete mai visto piangere un uomo?Io sì.E chi era?Ho visto piangere amici, fidanzati, ex fidanzati e fratelli.Qual'è stata la vostra reazione? Come vi siete... Leggere il seguito

    Da  Dottoressamarzia
    DIARIO PERSONALE, PER LEI
  • Istanbul, Europa: La musica dell’Orient Express al Pera Palas

    Istanbul, Europa: musica dell’Orient Express Pera Palas

    (dal mio blog cultural-turistico Istanbul, Europa su Zingarate)Ieri sera sono stato al Pera Palas, per una serata speciale: un concerto per celebrarne il 121°... Leggere il seguito

    Da  Istanbulavrupa
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • Solo nero, solo uomo

    Solo nero, solo uomo

    I ragazzi africani hanno orecchie solo per il rap. Da qualsiasi parte vengano, qualunque lingua parlino, qualsiasi dio preghino, indossano per giorni la... Leggere il seguito

    Da  Torto
    DIARIO PERSONALE, RACCONTI, TALENTI

Dossier Paperblog

Magazines