Magazine Società

L'ultimo blocco

Creato il 30 dicembre 2011 da Alesan
L'ultimo bloccoSi comincia ad invecchiare quando l'età impedisce di poter sognare di essere l'uomo che servirà l'assist decisivo al proprio attaccante preferito. O colui che può lanciare in meta il runningback del cuore piazzando il blocco della vita. O essere il tizio con mente, mani e metronomo giusti per una palla infilata sotto canestro nel momento chiave della vita. Quando la sirena suona e il tuo quarto d'ora di gloria arriva per  svanire in un secondo. Quando tutto rimane un sogno. Poi arriva l'età in cui non lo puoi più nemmeno sognare quelquarto d'ora a meno di non possedere una macchina del tempo o trovare il modo di incontrare dimensioni parallele. L'innocenza finisce quando il resto muore. La gioventù finisce quando l'innocenza non c'è più. Quindi cosa dovremmo aspetterci dal "buon anno" di turno? Dovremmo stare qua a esprimere speranze e a farci tanti auguri? Ce li faremo, eccome se ce li faremo. Attraverseremo la notte aspettando quel lampo di amore che ci porterà a dare baci e pacche sulle spalle e a scrivere sms o inviare messaggi sulle chat del Capodanno 2.0. E lo faremo mandando a fare in culo l'anno che se ne va consapevoli che 365 giorni fa ero lo stesso e che tra 365 sarà la stessa cosa. Cambieranno solo i metodi di comunicazione.
A volte odio il mio pragmatismo. Mi impedisce di sognare l'impossibile. Mi ferma nel momento in cui vorrei credere che toccare il cielo non è così difficile. Mi limita nell'attimo in cui vorrei piazzare il blocco della vita. Piazzarlo sul 2011 e far entrare nel "buco" il 2012 con le 80 yard nelle gambe che scattano veloci e leggono i movimenti e corrono fino in fondo. Al tempo stesso tutto questo non mi impedisce di sperare. Di credere nella nostra idiozia che non può essere eterna. Mi fa salire la rabbia per quello che vedo e non riescio a smettere di lamentarmi e protestare. Il 2012 ci porterà verso la fine del calendario della vita. Non posso perdere un secondo di più. Dovrò riempire queste pagine di ciò che è stato e di ciò che avrei voluto che fosse. Raccontare storie e non solo realtà. Vivere mondi e non solo disegnare. Ascoltare e non solo parlare. Credere e non solo pensare.
Il bello è esserci. Comunque vada, comunque la pensiate: il bello è essere qua ed è inutile raccontarsela. A servire assist, creare blocchi, sognare un'impresa. Credere nella gente e nella possibilità di farcela. Di vedere qualcosa di meglio. Non è il sogno che cambia la nostra vita, è la vita che cambia i nostri sogni. Senza fermarci. Senza smettere di mandare a fare in culo l'anno vecchio e sentirci migliori per quello che verrà anche se così non sarà. Fino all'impresa.. in una no huddle offense che ti toglie fiato ed energie e ti fa maledire il mondo tutto ad ogni centimetro percorso con addosso la tua armatura. Con la meta che si avvicina. Con l'idea che si schiarisce. Con la voglia di farcela. Con la fortuna di esserci. 
Fino all'ultimo blocco. Fino in fondo.
PS: mi piace pensare che leggendo questo post vi metterete ad ascoltare "Crime as forgiven by" degli Against Me! (aka Crime EP) E' anche così che nascono certe parole.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Quando si dice l'amicizia...

    Quando dice l'amicizia...

    Questa è una delle tante immagini che girano in rete, della scazzottata alla Bud Spencer e Terence Hill, epilogo della partita di basket tra la squadra american... Leggere il seguito

    Da  Danemblog
    SOCIETÀ
  • Quando si dice l'ingratitudine

    Quando dice l'ingratitudine

    "Tra qualche mese me ne vado ...vado via da questo paese di merda...di cui...sono nauseato...punto e basta....".Silvio l'ingrato Berlusconi, 13 luglio 2011... Leggere il seguito

    Da  Ilrusso
    OPINIONI, SOCIETÀ
  • Non allo stesso tempo, ma prima o poi

    Si è trattato di un pesante atto di ingerenza clericale, senza dubbio il più pesante negli ultimi anni, e quasi nessuno se n’è lamentato come sarebbe stato... Leggere il seguito

    Da  Malvino
    ATTUALITÀ, OPINIONI, SOCIETÀ
  • Ultimo avviso…poi si passa ai siluri..

    Ultimo avviso…poi passa siluri..

    +Sala lancia siluri di poppa +USS Intrepid.+Avviso nro 4..ai naviganti.Qui Radio Parigi messaggio in chiaro e semplice.E’ vero,siamo gelosi degli americani e... Leggere il seguito

    Da  Gianpaolotorres
    OPINIONI, POLITICA, SOCIETÀ
  • Quando si dice dittatura

    Quando dice dittatura

    Corea nord: pene a chi non ha pianto Kim (ANSA) - SEUL - Pene e sanzioni delle autorita' nordcoreane per chi non ha mostrato dolore con la dovuta convinzione pe... Leggere il seguito

    Da  Funicelli
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • Prima o poi arriva l'ora

    Prima arriva l'ora

    La vigliaccheria chiede: è sicuro? L'opportunità chiede: è conveniente? La vana gloria chiede: è popolare?Ma la coscienza chiede: è giusto? Leggere il seguito

    Da  Cavaliereoscurodelweb
    CULTURA, SOCIETÀ
  • Quando Dio si dimenticò dei gay

    Quando dimenticò

    dedicato a Marie, AmoonTra le grandi categorie di deportati nei campi di concentramento nazisti, non solo ebrei e zingari ma anche moltissimi omosessuali. Leggere il seguito

    Da  Amoon74to
    DIARIO PERSONALE, GAY, SOCIETÀ

Magazine