Magazine Società

La carica dei numeri

Creato il 01 febbraio 2011 da Fabio1983
La carica dei numeriIo, per Sfera pubblica
Parliamo di numeri. Anzi, di percentuali. Dall'annuale 'Rapporto Italia' dell'Eurispes (presentato a Roma il 28 gennaio) emerge che nell'ultimo triennio la fiducia dei cittadini nei confronti del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, è in costante crescita passando “dal 62,1% del 2009 al 67,9% del 2010 sino a raggiungere il 68,2% di quest’anno”. Al contrario è in netto calo la fiducia nel governo. “Solo il 14,6% si dichiara molto o abbastanza fiducioso nel Governo; l’84,2% afferma di avere poca o nessuna fiducia e l’1,2% non sa esprimere un giudizio al riguardo o non risponde”. “Nel 2009 – si apprende ancora – i fiduciosi raggiungevano la quota del 27,7% che nel 2010 si riduceva di un punto percentuale passando al 26,7%. Quest’anno il governo perde ben 12,1 punti percentuali raggiungendo il 14,6% attuale, che è tra l’altro il risultato peggiore nella serie storica dal 2004”.
I dati dell'Eurispes cozzano leggermente – ma vanno tenute presenti le diverse variabili che caratterizzano le indagini dei vari istituti di ricerca – con quelli più immediati di Mannheimer resi noti sulle pagine del Corriere della Sera pochi giorni fa. Il giudizio positivo sul governo supera di poco il 30%, ma non registra cali evidenti rispetto alle precedenti rilevazioni. Stavolta, però (e a dispetto di quanto osservato la scorsa settimana), il premier ha dalla sua, totalmente, il 27,5% cento degli italiani mentre un buon 70% afferma di avere poca o pochissima fiducia.
Non è del tutto improbabile che il caso Ruby stia facendo leva. Ma il governo, nonostante ciò, sembra intenzionato a procedere imperterrito nella propria opera. Per farlo, Berlusconi ha seguito nelle ultime ora una chiara strategia di 'stop and go'.
(continua a leggere)

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • la Sala

    La Sala, croce e delizia delle mie serate alcoliche paesane, e soprattutto del mio portafogli.Mi avvicinai a essa circa due anni fa, con il gruppo avevamo appen... Leggere il seguito

    Da  Pesa
    SOCIETÀ
  • La bicipite

    bicipite

    “C’è chi in mezzo a questa fetida opacità si sente come a casa sua. […] La [sua] straordinaria diffusione ha un fine ultimo: diffondere l’idea che tutto è sporc... Leggere il seguito

    Da  Malvino
    MEDIA E COMUNICAZIONE, SOCIETÀ
  • La minorenne

    minorenne

    di Piero Tieni Sicuramente si tratta di un grosso, di un grossissimo equivoco, il più grosso di tutti. Certo, di storie di ultrasettantenni benestanti e... Leggere il seguito

    Da  Pierotieni
    POLITICA, POLITICA ITALIA, SOCIETÀ
  • La patente

    patente

    Non aspiro alla patente di jettatrice-come da novella pirandelliana-,anzi vorrei solo pensare positivo-come da 'rap' di Jovanotti-.Eppure,la Storia è li',volent... Leggere il seguito

    Da  Annarosabalducci
    ATTUALITÀ, SOCIETÀ
  • La risposta…!!!

    risposta…!!!

    “dell’Assessore ai Beni e Attività Culturali – Protezione Civile e Randagismo – Attuazione del Programma – Comunicazione al Roberto Conigliaro al Gruppo... Leggere il seguito

    Da  Terrasiniblog
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • La passione

    passione

    “A questo mondo nessuno è indispensabile, anche Gesù può essere sostituito” Regista a cinquant’anni passati, Gianni Dubois, cui concede anima e corpo Silvio... Leggere il seguito

    Da  Terrasiniblog
    INFORMAZIONE REGIONALE, SOCIETÀ
  • La cagna, la traditrice, la killer, la fotografa

    In questi giorni abbiamo avuto modo di assistere ad alcune performance delle “signore” che siedono al governo e che dovrebbero rappresentare “il femminile”, que... Leggere il seguito

    Da  Speradisole
    SOCIETÀ