Magazine Cultura

La Luna: dal segreto della nascita all’origine dell’acqua

Creato il 20 ottobre 2012 da Tanogabo

ROMALa Luna, romantico e brillante punto nel cielo notturno, è il corpo celeste più prossimo alla Terra.
La Luna: dal segreto della nascita all’origine dell’acquaFin dall’antichità il nostro satellite ha affascinato e incuriosito scienziati e amatori, ed è stato per molto tempo al centro dei più importanti studi scientifici.
Legata al mito di Diana, dea della caccia e alle altre divinità della magia e della saggezza, la Luna è quasi vecchia quanto la Terra stessa e possiede molto più di un solo lato oscuro.
Quanto più vicino è al nostro pianeta, siamo ancora lontani dal risolvere tutti i suoi misteri: con l’avanzamento della tecnologia è stato possibile studiare più a fondo il nostro vicino di casa, e alcuni dei segreti più appetitosi sembrano aver trovato finalmente (o quasi) una risposta.

1. LA NASCITA DELLA LUNA

La Luna: dal segreto della nascita all’origine dell’acqua
Da molti anni la maggior parte degli scienziati ritiene che la Luna sia nata da una gigantesca collisione, quando una giovane Terra di “appena” 30 milioni di anni, fu colpita da un pianeta delle dimensioni di Marte, circa 4,5 miliardi di anni fa.

Ma la domanda che ha per anni destato un grande interrogativo negli studiosi è se a formare il nostro satellite siano stati i detriti del misterioso pianeta o della Terra.
Secondo tre nuove ricerche l’ipotesi più attendibile sarebbe quest’ultima.
Grazie ad alcune simulazioni è stato dimostrato che dopo l’impatto la velocità di rotazione della Terra avrebbe generato uno strato di detriti i quali si sarebbero aggregati insieme e avrebbero formato la Luna.

2. L’ACQUA SULLA LUNA

acqua luna vento solare
Per molti annni è stato dibattuto la possibilità della presenza di acqua sulla Luna. Recenti scoperte hanno confermato che l’acqua ha bagnato il nostro satellite, anche se la sua superficie rimane più asciutta di ogni deserto della Terra.
Nuove analisi dei campioni rinvenuti dalla missione Apollo 11 hanno svelato che le particelle di idrogeno trasportate dal vento solare una volta giunte sul suolo lunare, si legherebbero a quelle di ossigeno, dando origine all’acqua, cristallizzata nelle rocce.

3. IL CATACLISMA LUNARE

cataclisma lunare
La luna è stata scossa da una serie di devastanti impatti cosmici conosciuti come cataclisma lunare in un periodo compreso tra 4.200 a 3.800 milioni di anni fa, che hanno scavato circa 50 bacini giganti ancora visibili sulla superficie lunare. Gli astronomi sospettano che si è verificato quando le orbite di Giove e Saturno si sono spostate, e l’attrazione gravitazionale di questi pianeti giganti ha scagliato più asteroidi e comete nello spazio.
Tutti i pianeti interni probabilmente sono stati colpiti nella stessa epoca, come pure laTerra ha subito l’impatto stimato 25 o 30 volte più potente della Luna.

4. LA VITA SULLA LUNA

colonie sulla luna
Saremmo mai in grado di colonizzare la Luna?
La luna contiene risorse interessanti nei suoi minerali, compresi i metalli e l’ossigeno, ma non conteniene molto carbonio.
Coloni lunari potrebbe utilizzare l’acqua disponibile sulla luna per la sopravvivenza, ma quell’acqua potrebbe contenere miliardi di anni di segreti riguardanti comete che si scontrarono con la Luna, sarebbe meglio studiarla che berla!
Al contrario, si potrebbero utilizzare l’idrogeno e l’ossigeno disponibili sulla luna per produrre acqua artificiale.

5. IL FUTURO DELLA LUNA

allontanamento della Luna
Non tutti forse sapranno che la Luna si allontana dalla Terra di circa 4 cm all’anno.
La dimostrazione è stata riscontrata nelle Eclissi Totale di Sole dove il nostro satellite risulta ogni volta leggermente più piccolo (non ad occhio ma con precise osservazioni astronomiche).
Se la Terra perdesse la Luna, tra le altre, farebbe la fine di Marte: senza un satellite stabilizzatore, durante la sua rotazione oscillerebbe intorno al proprio asse.
Per non parlare delle maree e delle conseguenze climatiche.

 fonte


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :