Magazine Italiani nel Mondo

La sera

Creato il 13 maggio 2011 da Selena
Mi piace quest'ora. L'ora dopo cena, quella in cui Gabi seduto sul girello, o meglio dire in piedi sul girello, guarda Pocoyo, poi quando si stanca, gironzola per il soggiorno, prende qualche giocattolo, lo mette sul tavolo dove mi trovo io con il portatile, riprende una palla, la tira, ci corre dietro, ritorna a guardare la tv.
Fuori c'è ancora luce, é l'ora, questa, della tranquillitá, quella che dopo un giorno caldo tiri un sospiro di sollievo e ti rinfreschi. Quell'ora delle rondini che ancora volano verso il loro nido, quella della gente che si siede in terrazza, prepara la cena, e poi esce.
Dopo un mese di tentativi Gabi ha cambiato i suoi orari, per fortuna non é giá a nanna come succedeva prima (per svegliarsi dopo 1 o 2 ore....e star sveglio fino a mezzanotte o piú) e cosí almeno fino alle 21 possiamo aspettare per far il bagnetto (il che significa che finalmente io ceno ad un orario normale, e senza fretta!!!). Poi per la nanna forse le 22, forse le 22:30...Mica é un orario brutto per un bimbo, qui. C'é luce fino alle 22, in estate, immaginarsi...
Chissá poi dove saremo noi quest'estate...


É questa l'ora malinconica, l'ora dei pensieri, delle domande.
Guardo Gabi, fra 11 giorni compirá 1 anno, e seguo i suoi movimenti, le espressioni del viso, e mi chiedo a cosa pensi. Me lo chiedo da quando é nato, se i bebé hanno ricordi della pancia, se di notte la sognano, se pensano e come pensano, e come si struttura la lingua nella loro testolina, e tutto quel che imparano, e mi chiedo anche chi son io per lui, nella sua testolina...mi affascina, me lo chiedo con curiositá, vorrei tanto che Gabi mi rispondesse!!!
Le giornate proseguono, poco a poco tutto si muove, s'incastrano i pezzetti, e giá ho nostalgia di questi posti che presto lasceró. Cammino per le strade ricordando la prima volta che le ho visitate, e penso che potrebbe essere l'ultima volta che le vedo. Ma poi mi dico che é impossibile, perché voglia o no qui ci dovró tornare, visto che Gabi dovrá pur vedere suo padre. Della Spagna mica me ne libero facilmente!
Peró c'è la nostalgia, e mi dico che per rimanere qui dovrebbero esserci questa e quella persona che vive in Italia, e la famiglia, e le amiche, e...e poi sorrido perché appunto non é il luogo, son le persone a farci felici, anche vivendo nel paradiso io non ero contenta, presto lasceró il paradiso, sará piú difficile andare avanti (con le spese che ci son in Italia!!!), ma saró piú felice, o almeno serena.
E intanto scopro tutte le persone che mi appoggiano e mi aspettano a braccia aperte.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

A proposito dell'autore


Selena 269 condivisioni Vedi il suo profilo
Vedi il suo blog

L'autore non ha ancora riempito questo campo L'autore non ha ancora riempito questo campo